Il 2017 è alle porte: quali i trend che caratterizzeranno il marketing?

Dai video alle nuove figure professionali, fino all'IoT: Forbes ha stilato la top ten dei trend del 2017 del mondo del marketing.

Il 2017 è alle porte: quali i trend che caratterizzeranno il marketing?

Le principali tendenze del 2016 che sta per volgere al termine sono state, senza dubbio, quelle che hanno portato all’affermazione del mobile, da considerare non più il futuro, bensì il presente.
L’attenzione verso il singolo utente figura sempre come lo scopo principale ed i big data agevolano molto il processo di targetizzazione, anche se spesso risulta complicato capire quali siano effettivamente le informazioni preziose per il raggiungimento dell’obiettivo finale. Cosa riserverà il 2017? Forbes, nella sua top 10, ha provato a prevedere i prossimi trend in materia di marketing.

Maggiore attenzione alla customer experience

La customer experience, secondo Francis Buttle, è la conseguenza dell’interazione tra l’utente e i vari output di un’azienda: prodotti, persone, processi e tecnologie. Nell’era del marketing esperienziale, dove non è più il messaggio del marchio a contare, ma l’esperienza che un brand può offrire ad avvicinare un potenziale cliente, è fondamentale focalizzarsi sul consumatore.

Un nuovo modo di valutare l’efficacia delle campagne: Analytics 2.0

Con il cliente al centro delle nuove strategie e con aziende del calibro di Facebook che affermano la mancanza di accuratezza dei dati rilasciati attraverso la propria piattaforma, è il momento di cambiare il metodo con cui si misura l’efficienza delle proprie campagne.

Nuove figure lavorative

Secondo Forbes nel 2017 potrebbero emergere due nuove figure professionali: marketing technologist e data scientist. In realtà non sarebbero completamente nuove all’interno del settore, ma sicuramente molto richieste. La prima dovrebbe fare da ponte tra il mondo delle IT e del marketing, mentre il data scientist dovrebbe, oltre ad analizzare i dati, creare nuovi modelli di business.

Personalizzazione totale

Le ultime campagne di successo hanno avuto come fattori comuni l’individualizzazione e la customizzazione del prodotto, puntando ad una sempre maggiore personalizzazione. Occorre, però, precisare che la customizzazione e la personalizzazione pur sembrando fenomeni simili, sono completamente differenti: la prima si attua quando un utente effettua delle modifiche ad un determinato prodotto per renderlo maggiormente  adatto alla sua persona; la seconda si attua grazie alla tecnologia predittiva, cioè grazie ai dati del cliente raccolti dal sistema.

Video content is the king

Il contenuto continuerà ad essere importante ovviamente nel 2017, ma avrà una nuova forma. Nel campo del marketing le esperienze visive, ma anche quelle virtuali, avranno grande rilievo. In questo preciso momento storico vengono prodotti tanti contenuti audiovisivi, anche grazie alla struttura dei social media che ne incentivano l’utilizzo e la diffusione. Il motivo del successo dei filmati o dei live streaming è semplice: gli utenti preferiscono un contenuto da visionare e ascoltare alla lettura di un testo, perché queste forme consentono maggiore interazione.

Sempre più social media marketing

La necessità di cambiare il modo di essere social dei vari brand continua ad essere necessario. Spesso le aziende utilizzano queste piattaforme postando contenuti che gli utenti ignorano. Secondo Forbes è necessario un processo di personalizzazione anche in questo contesto: bisognerebbe, cioè, impegnarsi di più con i consumatori cercando di creare un legame, non lanciando semplicemente dei messaggi, sfruttando la possibilità di alcune piattaforme di poter vendere i proprio prodotti in maniera diretta.

L’Internet of Things come nuovo alleato

Il 2016 è stato l’anno in cui l’Internet of Things ha cominciato a farsi spazio nelle nostre vite. Nell’ultimo anno, infatti, i dispositivi connessi alla rete sono stati circa 6.4 miliardi. Come immaginabile, la mole di dati che questi strumenti sono in grado di raccogliere ed elaborare è enorme. Device come smartwatch, sensori, lampade cambiano radicalmente il modo in cui il dato è stato inteso fino ad oggi.

Customer experience e Chatbot

Il 2016 è stato anche l’anno dei chatbot. Google e Facebook li hanno recentemente immessi nel loro ecosistema e vengono definiti da molti come le app del futuro: potrebbero, infatti, ridurre l’utilizzo di molte applicazioni e, di conseguenza, la dipendenza da esse. Mentre prima si necessitava di diverse app per compiere determinate azioni (controllare l’orario di partenza di un bus e verificare le condizioni climatiche del posto dove ci stiamo dirigendo, per fare un esempio), tramite i chatbot è possibile ottenere queste informazioni allo stesso tempo, su un’unica applicazione.

Il real-time marketing si evolve in right-time

Il real-time marketing è stato molto utilizzato nelle campagne pubblicitarie degli ultimi anni, attraverso naturalmente l’integrazione con i social network. Il motivo principale per cui il real-time si è evoluto è collegabile all’enorme sforzo economico e creativo di cui necessita per la creazione di una campagna efficace e fruttuosa. Oggi, comunque, non è più necessario essere veloci per valutare l’efficacia di una campagna; viceversa, è importante raggiungere il proprio target con contenuti fedeli alla linea del brand quando la propria utenza è particolarmente ricettiva. Per questo nel 2017 si potrebbe parlare di right-time marketing.

Il marketing al centro della trasformazione digitale

In molti vedono nella figura del CMO (Chief Marketing Officer) colui che guiderà la trasformazione digitale. In realtà secondo Forbes i CMO dovrebbero guidare la campagna di trasformazione digitale, ma mostrando al mercato in quale modo si sta verificando il processo.


Giuseppe Petrellese
A cura di: Giuseppe Petrellese Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
Le vostre Opinioni
MarketingIl 2017 è alle porte: quali i trend che caratterizzeranno il marketing?
Iscrizione Newsletter Settimanale

Vuoi essere sempre aggiornato su ciò che avviene nel mondo del marketing e della comunicazione? Iscriviti alla newsletter di Inside Marketing

Acconsento ed ho letto Privacy Policy

Grazie per esserti registrato!

A breve riceverai una mail di conferma per attivare la tua registrazione.

Se non ricevi la mail di conferma, controlla nella cartella "posta indesiderata" ed aggiungi insidemarketing.it ai mittenti attendibili

In caso di problemi puoi contattarci all' indirizzo redazione[at]insidemarketing.it