Acquisti online: lo Store Visit Insight

Come nuova frontiera dello shopping online, Google introduce lo Store Visit Insight. Come funziona, cosa implica e quando arriverà in Italia.

Acquisti online: lo Store Visit Insight

Alzi la mano chi ha effettuato, almeno una volta, un acquisto online. In Italia circa il 98% delle vendite è effettuato nei negozi fisici, in paesi più evoluti come gli USA si arriva addirittura al 93%, ma rimane il fatto che la maggioranza delle transazioni avviene in maniera tradizionale. Anche se l’online rimane fondamentale come assist alle decisioni di acquisto nei negozi tradizionali.

Per monitorare questo passaggio online – offline esistono diversi sistemi quali xAd, PlaceIQ, Placed. Google, in particolare, ha introdotto qualche tempo fa le Estimated Total Conversion (ETC) per monitorare meglio le conversioni più complesse, con lo scopo di migliorare sempre di più le campagne. Successivamente, le ha ampliate aggiungendoci anche gli store visit insights. Ma diciamo subito che questa funzionalità è per ora limitata (molto limitata) ad alcuni advertiser statunitensi che:

– dispongano di un Account Google My Business linkato con l’account adwords;

– abbiano attivato l’estensione Location;

– abbiano più sedi;

– ricevano un grande numero di click e di visite nei negozi.

Ma come funzionano gli store visit insight? Google determina una visita al negozio basandosi sulla prossimità dell’utente al luogo grazie alla Location History, o Cronologia delle Posizioni, attivata su smartphone Android o Apple. Come le telefonate e le conversioni cross-device, le visite ai negozi sono stime. Google usa data aggregati ed anonimi estrapolandoli da un’ampia popolazione. Questa metrica traccia i click sulle ricerche pubblicitarie su tutti i device (smartphone, tablet, desktop), e su tutti i tipi di campagne, incluse i Product Listing Ads e i Local Inventory Ads (vedi anche Google Local Shopping). Le stime sono basate sulle visite nei negozi effettuate entro 30 giorni dal click. Ovviamente gli inserzionisti devono verificare le loro attività su My Business ed associarle a delle campagne per poter sfruttare questa funzionalità. Questa metrica stima soltanto le visite ai negozi, non gli acquisti. Ma Google sta facendo dei test per misurare anche le transazioni nei negozi usando i dati di vendita dei negozianti. I vantaggi diretti sono per Google Adwords, visti gli investimenti che si fanno, occorre giustificare tutte le spese. Ma come ci dimostrano metriche simili, speriamo siano poi riportate anche in altri sistemi, come la dashboard My Business. Nel frattempo attendiamo che le novità, dagli Usa, vengano trasferite anche qui in Italia. Al più presto


A firma di: Stefania Imperatore Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni
MarketingAcquisti online: lo Store Visit Insight