campagna Rakuten
Mercoledi 12 Dicembre 2018
MarketingAnalisi della Sentiment del lavoro

Analisi della Sentiment del lavoro

Da un'analisi del vocìo in rete, svolta soprattutto su Twitter, risulta un alto interesse ma una bassa sentiment per le tematiche legate al lavoro.


Pina Meriano
A cura di: Pina Meriano Autore Inside Marketing
Analisi della Sentiment del lavoro

Il lavoro è un tema molto caldo in Italia, tanto in strada quanto in rete, e su di esso si concentrano commenti che per lo più sono scarsamente positivi. Per meglio definire la quantità delle discussioni in rete sull’argomento e il sentiment ad esse associate, ICE ha svolto un’analisi, per conto di Manageritalia, nel periodo che va dall’ 1 febbraio al 15 aprile 2015, focalizzando l’attenzione in modo particolare su Twitter (benché siano state usate come sorgenti dati anche le news italiane da RSS). Per condurre questa analisi ICE ha utilizzato anche il servizio IceSentiWeb e la piattaforma di Data Discovery Qlik Sense.

L’interesse registrato in rete sul tema è risultato essere molto alto: 412.186 tweet per 130.333 utenti unici (su 63.936.000 Tweet nel periodo). Una grande criticità però è stata rilevata proprio sul sentiment di questi tweet, per lo più negativi: in un range che va da 0 a 100 infatti il sentiment generale è pari a 46.

tematiche analizzate analisi della sentiment

le discussioni in rete sul lavoro

Nello specifico l’analisi della sentiment realizzata da ICE si è basata su alcune principali tematiche e i risultati registrati sono i seguenti:

  • lavoro 52 (dei 412.186 tweet totali sulla tematica, 306.701 sono proprio su ‘lavoro’, con 116.233 utenti unici)
  • professione 44
  • impiego 41
  • occupazione 28
  • sciopero 26
  • disoccupazione 25
  • pensione 24
  • cassa integrazione 16
  • Jobs Act 11

Queste le registrazioni effettuate dall’analisi della sentiment via tweet, parte più importante dell’analisi in quanto Twitter riunisce molti addetti ai lavori, operatori dell’informazione e della business community. Si evidenzia quindi che nel periodo di analisi, il sentiment è sempre rimasto nell’insufficienza: dal 5 nei primi giorni di febbraio è passato a 4,6 a metà aprile, con un picco in negativo tra febbraio e marzo pari a 3,8. Negative ovviamente anche le registrazioni sulle notizie RSS; ecco alcuni esempi:

  •  4, 7 il sentiment per la notizia “Crisi: dal 2008 fallite 82 mila aziende, perso 1 milione di posti di lavoro” (16/02/2015);
  • 3,8 per “Landini: da ‘consulente del lavoro’ a avversario di Renzi” (23/02/2015);
  • 4,0 per “Pensioni: dal 2016 cresce età in uscita” (03/03/2015);
  • 4,8 per “Jobs Act: Poletti, in 2 mesi +79 mila contratti a tempo indeterminato” (26/03/2015);
  • 4,3 per “Boeri (presidente INPS): Abbassare  pensioni più alte per favorire equità” (03/04/2015).

Il maggior numero di tweet (oltre 47mila) ed utenti (oltre 24mila) si è raggiunto nei primi giorni di marzo, quando le notizie sul tema lavoro erano numerose: dalla perdita di posti di lavoro al Sud alla riforma del lavoro tramite il Jobs Act, all’aumento dell’età in uscita per la pensione.

sentiment lavoro (analisi di tweet e RSS news)

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Potrebbe interessarti

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI