5 suggerimenti di web marketing per annunci immobiliari

Per rispondere al potere dei grandi portali online ed essere competitivi è necessaria una strategia di web marketing per annunci immobiliari.

5 suggerimenti di web marketing per annunci immobiliari

Da ormai diversi anni chi si occupa di attività immobiliari deve necessariamente fare i conti con il mondo digitale. Anche il settore immobiliare, infatti, è inevitabilmente stato coinvolto nel processo di “digital transformation” che sta vivendo la società contemporanea: la vendita e l’acquisto di immobili non passano più solo attraverso i canali tradizionali, ma avvengono sempre più sul web, al punto che le quote di mercato maggiori provengono da lì.

L’annuncio immobiliare online oggi ha assunto un ruolo estremamente importante per le agenzie. Esso, infatti, va progettato in ogni suo aspetto secondo un progetto di web marketing creato ad hoc, così come l’intera presenza online di un marchio qualsiasi: dalla realizzazione di descrizioni chiare, accattivanti e con belle immagini, fino alla strutturazione di annunci secondo le logiche SEO per l’indicizzazione e il posizionamento, senza dimenticare l’importante funzione degli annunci pubblicitari a pagamento e delle altre strategie di marketing necessarie per emergere nel mare magnum degli annunci presenti nei motori di ricerca.

L’importanza delle keyword

Le parole, soprattutto quelle che compongono il titolo, e le immagini che completano l’annuncio rappresentano gli elementi che immediatamente colpiscono l’utente e possono convincerlo ad interessarsi all’offerta. Prima attraverso il titolo in maniera chiara e sintetica, poi in maniera più approfondita mediante il corpo dell’annuncio bisogna comunicare il valore e i benefici di cui è dotato ogni immobile, sottolineandone le migliori caratteristiche. Ogni annuncio deve quindi necessariamente concludersi con una “call to action” che spinga l’utente a compiere l’azione di contatto.

La scelta delle parole non è mai casuale; essa deve infatti seguire i principi SEO (Search Engine Optimization) ovverosia quei parametri attraverso cui, utilizzando parole chiave targettizzate per il business specifico, si ottiene maggiore visibilità (anche dal punto di vista geografico) e si favorisce l’aumento di traffico diretto e mirato.

Idealista, portale di annunci immobiliari, ha realizzato uno studio che consente di individuare gli aggettivi più utilizzati nelle descrizioni degli annunci immobiliari online. Fra i termini più frequenti, su cui quindi sembrano puntare maggiormente professionisti e privati, vi sono “luminoso”, “comoda” e “tranquilla”. Nella top ten degli oltre 250 aggettivi analizzati troviamo, poi, “panoramica”, “grazioso”, “esclusivo”, “splendida”, “centrale”, “arredato” e, infine, “signorile”.

Più che le logiche che sottendono la SEO, però, la scelta di quali aggettivi impiegare è influenzata dal prezzo stesso dell’oggetto della vendita. È per questo che una casa “tranquilla” avrà valore di circa 240.238 euro, mentre un appartamento “signorile” costerà all’incirca 350.050 euro. Tra le qualità che descrivono gli immobili più economici si individuano principalmente aggettivi quali “grazioso”, ”comodo” e “luminoso”, mentre gli immobili più costosi si riconoscono per le parole “splendida”, “panoramica”, “unica”, “prestigiosa”, “esclusiva” ed “elegante”. Nessun aggettivo, però, batterà una casa storica”, che ha in media un valore di 2.407.368 euro e che vede al suo opposto un immobile “rurale” a cui si associa il prezzo più basso di 89.692 euro.

Poche differenze separano gli annunci immobiliari del Nord e del Sud, come ad esempio la scelta di prediligere il termine “sicura” in alcune regioni particolarmente popolate come Campania, Lazio e Lombardia o “caratteristica”, frequentemente utilizzato in Val d’Aosta, Liguria e Umbria.

Oltre la SEO: 5 consigli di web marketing per annunci immobiliari

Vi sono degli aspetti da cui non è possibile più prescindere quando si lavora all’ottimizzazione di un sito web per favorirne il posizionamento online. Il riferimento è a quegli elementi che caratterizzano l’ottimizzazione onsite, come la scelta della struttura del sito e dei link interni, delle parole chiave e dei contenuti partendo dai meta tag, o, ancora, la necessità di realizzare una versione responsive del sito web.

Tutti questi elementi sono indispensabili indipendentemente dal mercato di riferimento e dovrebbero essere alla base di ogni progetto digitale. Essi, comunque, possono essere affiancati da alcuni accorgimenti di web marketing, soprattutto se parliamo di ottimizzazione di un annuncio immobiliare online.

Di seguito cinque consigli:

  1. Costruire una mailing list. L’email marketing è ancora poco sfruttato nell’ambiente delle agenzie immobiliari, ma rappresenta uno strumento molto potente perché permette di contattare i potenziali clienti in qualsiasi momento in maniera automatica ed economica; pensiamo ad esempio ad un servizio di newsletter. Inviando contenuti speciali o interessanti è possibile rafforzare il posizionamento nella mente degli utenti e consolidare nel tempo il legame.
  2. Creare contenuti locali di alta qualità. Uno dei modi migliori per portare visitatori sul proprio sito di annunci immobiliari e convertirli in clienti è creare contenuti che per qualità e vicinanza siano in grado di interessarli, sia che si tratti di potenziali venditori sia che si tratti di probabili acquirenti. Entrambe le categorie, infatti, condividono dubbi e preoccupazioni che il processo di vendita o di acquisto genera, soprattutto la prima volta, per questo leggeranno sicuramente con piacere contenuti che rispondono in maniera mirata alle domande più frequenti, ad esempio: “Come si calcola la metratura commerciale di un appartamento? Quali servizi offre il quartiere San Paolo di Roma?”. Un sito in grado di captare e rispondere alle domande più diffuse e frequenti avrà sicuramente un valore aggiunto.
  3. Lanciare una campagna di video marketing. I video vivono un momento di grande successo, anche grazie alla diffusione dei live su Facebook o delle microstorie su Instagram e Snapchat. Attrarre l’attenzione con delle immagini di qualità, di grande effetto (per esempio realizzate con un drone) o anche con dei video virali porta a condividere sui social, raggiungendo sicuramente un pubblico vasto ed eterogeneo, fra cui però potrebbero esserci anche utenti appartenenti al target specifico.
  4. Coltivare i legami con il network e richiedere feedback. È utile richiedere sempre ai propri clienti di lasciare una recensione e mantenere un rapporto solido con i propri partner. Ogni giudizio rilasciato può avere un grande valore per qualsiasi azienda: può, infatti, attivare il passaparola, generare maggiore fiducia nel marchio e invogliare ad entrarvi in contatto.
  5. Pianificare la propria presenza su LinkedIn. Di solito Facebook è il social network su cui le aziende investono maggiormente, tuttavia LinkedIn può offrire diversi vantaggi a chi opera nel settore immobiliare. È infatti un importante punto di contatto fra le agenzie immobiliari e i principali stakeholder: su LinkedIn sono presenti costruttori, professionisti di finanza e investimento, imprenditori. Attraverso blog e discussioni di gruppo, il social dei professionisti permette di entrare in contatto con nuovi potenziali partner, rafforzare il proprio marchio oltre a mantenere il network già costruito.

A firma di: Marianna Cadoni Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
Le vostre Opinioni
Risorse e guide5 suggerimenti di web marketing per annunci immobiliari
Iscrizione Newsletter Settimanale

Vuoi essere sempre aggiornato su ciò che avviene nel mondo del marketing e della comunicazione? Iscriviti alla newsletter di Inside Marketing

Acconsento ed ho letto Privacy Policy

Grazie per esserti registrato!

A breve riceverai una mail di conferma per attivare la tua registrazione.

Se non ricevi la mail di conferma, controlla nella cartella "posta indesiderata" ed aggiungi insidemarketing.it ai mittenti attendibili

In caso di problemi puoi contattarci all' indirizzo redazione[at]insidemarketing.it