Domenica 24 Giugno 2018
IntervisteAntlos, quando la sharing economy incontra la passione per il mare

Antlos, quando la sharing economy incontra la passione per il mare

Alla scoperta di Antlos, la piattaforma che mette in contatto skipper selezionati e amanti del mare per condividere un'esperienza unica e all inclusive.


Angela Rita Laganà

A cura di: Angela Rita Laganà Autore Inside Marketing

Antlos, quando la sharing economy incontra la passione per il mare

Antlos è una piattaforma on line che mette in contatto skipper professionisti con turisti desiderosi di vivere un’esperienza in mare. Antlos è nata nel 2014 all’interno del programma di accelerazione di H-FARM Ventures dove tuttora è incubata, da un’idea di Michelangelo Ravagnan, Marco Signori e Nicola Peduzzi. Come funziona l’Airbnb dei mari? Lo scopriamo con Michelangelo Ravagnan, CEO di Antlos ed ex comandante di yacht.

Antlos. The best way to enjoy the sea…prima ancora di chiedere quando e come è nata l’idea di creare l’Airbnb dei mari, le volevo chiedere la storia del nome. Perché Antlos?

Il termine “antlos” deriva dal greco antico e rappresenta la spuma di mare che l’onda genera infrangendosi contro una superficie. Viene utilizzato nell’Odissea di Omero per indicare l’impatto della nave di Ulisse sulla superficie dell’acqua durante la navigazione e viene comunemente tradotto come flutto. Nell’associare un nome alla nostra idea, abbiamo voluto omaggiare gli antichi Greci, il loro senso dell’ospitalità e soprattutto la loro cultura nella navigazione.

Quando e come è nata l’idea di associare i principi della sharing economy alla passione per il mare?

Antlos nasce dall’idea di rendere le vacanze in barca accessibili a chi ama il mare e non può permettersi di spendere cifre astronomiche per vivere un’esperienza in barca. Rendere accessibile una vacanza in barca, significa per noi di Antlos sfatare il mito della vacanza elitaria e costosa. Antlos propone un’ampia offerta di destinazioni e attività con skipper accuratamente selezionati e in grado di suggerire il pacchetto più adatto alle diverse esigenze. Allo stesso tempo, Antlos offre anche la possibilità agli skipper proprietari di un’imbarcazione di farne un’attività che faccia da sostegno agli alti costi di gestione. Trasformare la propria passione in una professione e farlo con chiarezza, trasparenza e flessibilità. Il modello di business di Antlos si ispira alla filosofia della sharing economy offrendo la concreta opportunità agli utenti di iniziare a guadagnare dal noleggio della propria barca, senza dover pagare provvigioni ad agenzie.

Quale è l’innovazione di Antlos rispetto agli stessi servizi offerti da un’agenzia?

I clienti, grazie ad un sistema di booking semplice ed intuitivo, possono prenotare le proprie vacanze con la tranquillità data da politiche di cancellazione flessibili, condizioni di rimborso trasparenti e un customer service dedicato. Il modello delle agenzie prevede una scarsa flessibilità per quanto riguarda i rimborsi in caso di disdetta. Abbiamo colto questo aspetto che si è dimostrato una barriera fra l’utente e il servizio e l’abbiamo adattato a quelle che sono le esigenze di flessibilità del viaggiatore moderno. Ridisegnare le politiche di rimborso è diventato un plus fondamentale per avvicinare le persone. Prezzi competitivi, feedback dalla community e rimborsi totali garantiti, sono alcuni dei plus di Antlos.

Esiste uno spazio all’interno della piattaforma attraverso il quale è possibile recensire e condividere la propria esperienza da guest?

Esiste una community legata al nostro servizio in cui sia host che guest possono recensire la loro esperienza e fornire agli altri utenti una visione d’insieme dell’esperienza. Proprio come il portale Airbnb, Antlos mette in contatto host e guest, offrendo la possibilità di acquistare una vacanza e trasformarla in una vera e propria esperienza in mare aperto. Ogni Skipper può pubblicare più annunci ed essere contattato dagli utenti registrati per prenotare una vacanza scegliendo tra diverse destinazioni, esperienze ed attività offerte, pagando online in totale sicurezza con carte di credito e Paypal.

Quali sono le caratteristiche che deve avere uno skipper per entrare a far parte del network Antlos?

Uno skipper deve avere grande esperienza e senso di responsabilità, essere predisposto alla condivisione della propria barca dimostrando un forte senso di ospitalità ma soprattutto deve far divertire i propri ospiti. Gli skipper selezionati sono persone la cui competenza è verificata da Antlos e il cui senso dell’ospitalità è recensito dalla community di Antlos.

La start-up è frutto del lavoro di un network di professionisti e ha avuto luce grazie a H-farm Ventures. Quali consigli si sente di dare, sulla base della sua esperienza, ai giovani aspiranti startupper italiani?

La prima cosa che mi sento di dire è quella di non mollare mai, di credere nelle proprie idee e di scegliere dei compagni di avventura che condividano intenti e obiettivi. Far parte di un determinato network di settore all’interno del quale avere dei contatti è importante così come lo è condividere la propria idea per raccogliere feedback e punti di vista diversi. Il tutto credo vada accompagnato da un buon percorso formativo che per Antlos è stato quello all’interno di H-Farm.

 

Per i lettori di Inside Marketing, Antlos ha riservato un codice coupon personalizzato del valore di €100 utilizzabile su tutte le prenotazioni con importo superiore a €1000 e valido fino il 30 giungo 2015. Per usufruire del buono, basta inserire il codice PROMOIM durante la fase di prenotazione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
Iscriviti alla newsletter!

Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e recensione libri
Potrai anche usufruire di offerte esclusive per libri, eventi e corsi.
Cosa aspetti?!

Iscriviti