Enti e ImpreseArena Studio d’Arte e Studio Fantastico insieme per il lancio della mostra “The Italian Job” di Crash

Arena Studio d’Arte e Studio Fantastico insieme per il lancio della mostra “The Italian Job” di Crash

Arena Studio Arte The Italian Job

Una social campaign, una playlist dedicata su Spotify e una campagna out of home per le strade di Verona: è quanto ideato da Studio Fantastico per il lancio di una nuova mostra della galleria Arena Studio d’Arte.

Studio Fantastico lancia la nuova mostra “The Italian Job” del writer newyorkese John Matos, in arte “Crash”, a cura di Arena Studio d’Arte, storica galleria d’arte moderna e contemporanea veronese.

Il progetto, inaugurato con l’evento tenutosi lo scorso 10 dicembre, ha rafforzato il rapporto tra Studio Fantastico e il mondo dell’arte.

La campagna di Studio Fantastico per “The Italian Job”

Studio Fantastico ha lavorato sulla brand identity della mostra stessa, oltre che sul lancio di campagne ad hoc. In modo particolare, per “The Italian Job” è stata sviluppata una social campaign ed è stata creata una playlist Spotify pensata con l’artista, che accompagnerà i visitatori prima e dopo la visita alla galleria, con un’amplificazione della customer experience del pubblico della mostra.
Inoltre, è stata lanciata una
campagna out of home per le principali vie di Verona.

L’inaugurazione della mostra è stata scandita dall’intervento introduttivo delle opere da parte della critica d’arte Raffaella A. Caruso e dalla video intervista del writer newyorkese già presente nel canale Youtube di Arena Studio d’Arte.

A conclusione del progetto Studio Fantastico realizzerà il catalogo dedicato, assieme al racconto dell’intera exhibition e della presenza delle opere, alla permanenza dell’artista nella città di Verona.

«Da sempre il mondo dell’arte è un’importante fonte di ispirazione per il nostro studio», ha sottolineato Diego Soprana, art director di Studio Fantastico. «Questo progetto ci ha dato la possibilità di far comunicare due mondi, quello dell’arte, una delle forme più intime di espressione, e il nostro visual system.»

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI