Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
MarketingVictoria’s Secret si unisce a Stella McCartney per creare un reggiseno post-masectomia

Victoria's Secret si unisce a Stella McCartney per creare un reggiseno post-masectomia

L'iniziativa di Victoria's Secret, insieme alla stilista Stella McCartney, è stata lanciata in occasione del mese dedicato alla prevenzione per il tumore al seno. Il nuovo reggiseno rientra inoltre in una strategia che punta a rendere il brand più inclusivo, rispondendo alle differenti esigenze delle donne, anche se questo prodotto sembra essere arrivato con anni di ritardo rispetto alle richieste dei consumatori.

Immagine di un punto vendita di Victoria's Secret Reggiseno post-masectomia di Victoria's Secret

Il nuovo reggiseno post-masectomia di Victoria’s Secret nasce dalla volontà di rispondere ai bisogni delle donne che hanno subito questo intervento che consiste nell’asportazione chirurgica di una mammella e che spesso risulta  necessario nel caso di donne colpite da tumore al seno o a rischio di svilupparlo. Così, al contempo, l’iniziativa rientra in una campagna più ampia volta ad aumentare la consapevolezza sull’importanza della prevenzione.

Un nuovo prodotto che contribuisce alla sensibilizzazione sul tumore al seno

Sul canale YouTube del brand di intimo femminile è stato lanciato il 1° ottobre un video in cui Stella McCartney ricorda il ruolo chiave dell’esame di autopalpazione per l’identificazione di eventuali problemi.

Victoria’s Secret & Stella McCartney Launch Initiative for Breast Cancer Awareness Month
Victoria’s Secret & Stella McCartney Launch Initiative for Breast Cancer Awareness Month

Per questo la stilista, nota per il suo impegno attivo nella lotta contro il tumore al seno, invita le donne a controllare la guida all’autopalpazione del seno, creata da Victoria’s Secret e disponibile sul sito del brand: un simile controllo, semplice e veloce da fare, come spiega Stella McCartney, andrebbe effettuato una volta al mese, come forma di prevenzione.

Inoltre, la stilista ricorda l’importante ruolo di ogni donna nel rendere quest’abitudine sempre più diffusa: «salva la tua vita e, incoraggiando altre donne a fare lo stesso, salva la vita di qualcuno che ami».

Guida di autopalpazione del seno creata da Victoria's Secret.

Fonte: Victoria’s Secret

«Come brand leader nel settore dell’intimo femminile, la salute e il benessere delle donne è una priorità per la nostra comunità» ha spiegato Marha Pease in un comunicato stampa[1]. A proposito della nuova iniziativa, la chief marketing officer di Victoria’s Secret ha aggiunto: «abbiamo un’opportunità unica ma anche la responsabilità di usare la nostra piattaforma e la nostra dimensione globale per aumentare la consapevolezza riguardo i rischi del cancro al seno, specialmente tra le giovani donne, educandole sull’efficacia dell’autopalpazione». 

Reggiseno post-masectomia di Victoria's Secret

Fonte: Victoria’s Secret

Il reggiseno post-masectomia di Victoria’s Secret è stato disegnato per donne con il tumore al seno e per questo è stato realizzato senza ferretto, con un materiale soffice e con una tasca nella parte interiore per l’inserimento di protesi mammarie.

Il reggiseno post-masectomia di Victoria’s Secret: una battaglia verso l’inclusione iniziata molti anni fa

Anche se l’iniziativa è senz’altro da lodare, la decisione di Victoria’s Secret di creare un reggiseno adatto alle donne che hanno subito una masectomia è arrivato molto in ritardo rispetto alle richieste dei consumatori.

In effetti, nel lontano 2013, l’americana Allana Maiden aveva avviato una petizione, chiedendo all’azienda di creare un reggiseno post-masectomia[2]. La giovane aveva testimoniato le difficoltà della mamma, che aveva subito un intervento simile, nel trovare dei reggiseni adatti a lei: la scelta di richiamare, in particolare, l’attenzione di Victoria’s Secret riguardava il fatto che si trattasse di un brand facilmente accessibile a molte donne americane (dato il gran numero di punti vendita sparsi in tutto il Paese).

Nonostante l’adesione di 128mila persone alla petizione, Victoria’s Secret ha deciso, all’epoca, di non lanciare il prodotto richiesto, dichiarando: «attraverso la nostra ricerca, abbiamo imparato che creare e vendere dei reggiseni post-masectomia nel modo giusto, in un modo in cui sia benefico per le donne, è complicato ed è una vera scienza. Per questo crediamo che il modo migliore per avere un impatto sui nostri consumatori è continuando a sostenere la ricerca contro il cancro».

Sembra però che a distanza di otto anni il brand abbia cambiato posizione e così, all’inizio di ottobre 2021, il brand non solo ha annunciato il lancio del nuovo reggiseno ma anche l’impegno di continuare a sostenere la ricerca a favore della lotta contro il tumore al seno. Infatti, come si legge nel post pubblicato sul canale Instagram dell’azienda, durante il mese di ottobre, questo nuovo prodotto avrà un prezzo di lancio di 10 dollari e il 100% dei ricavi verrà destinato al fondo di VS dedicato al sostegno della ricerca contro il tumore al seno.

L’iniziativa arriva pochi mesi dopo l’avvio del processo di rebranding di Victoria’s Secret che ha comportato notevoli cambiamenti nella strategia comunicativa del brand: l’azienda ha recentemente deciso di sostituire i suoi famosi angeli (da molto criticati per aver contribuito a fomentare dei canoni di bellezza non inclusivi) per altri testimonial noti per il loro successo professionale e/o per il loro impegno come attiviste in diversi ambiti. Sembra dunque che la più recente novità nel catalogo di Victoria’s Secret rientri in questa più ampia strategia volta a rendere la marca più inclusiva, rispondendo ai differenti bisogni di ogni donna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI