Arte e tecnologia: il web marketing culturale del Museo Salinas

Come si fa a creare una forte identità online? Il Museo Salinas lo ha fatto con specifiche modalità di narrazione

Arte e tecnologia: il web marketing culturale del Museo Salinas

Arte e tecnologia oggi procedono di pari passo. Facendo riferimento ai new media – con una particolare attenzione ai social network – è possibile rendersi conto di quanto per le iniziative artistiche, i musei e gli eventi culturali, oggi sia fondamentale l’utilizzo di una comunicazione online.

È necessario, difatti, studiare vere e proprie strategie comunicative, per promuovere le proprie attività e avvicinare il maggior numero di persone possibile. È proprio quello che ha fatto il Museo Archeologico Salinas di Palermo, lavorando per costruire una forte e precisa identità online, realizzando una strategia comunicativa portata avanti sulle diverse piattaforme social, raggiungendo grande visibilità, come attestato dalle visualizzazioni, dall’interazione dei followers, dai like e dal tasso di condivisione. Un grande aiuto è stato fornito dai contenuti inediti, dal “dietro le quinte”, dall’approccio alla vita quotidiana delle persone, dall’uso di emoticon all’interno dei post, dalle immagini accattivanti e da hashtag scelti con cura e slogan che vanno oltre la semplice descrizione, diventando un vero e proprio racconto di un’esperienza. Inoltre sono state adottate nuove specifiche modalità di narrazione, ad esempio la voce di un narratore che racconta storie con parole semplici, per un approccio più diretto con i visitatori.

Il Museo Salinas vanta la presenza su diversi social come Facebook, Twitter, Google +, Pinterest e anche sulla piattaforma YouTube.

In un anno (dal 2014) il museo è riuscito a sviluppare una propria strategia di web marketing culturale, grazie anche al coinvolgimento di stakeholder, creando una brand image, dotata di una brand awareness originale e ben riconoscibile grazie ad uno stile preciso e alla collaborazione di una comunità online molto attiva e partecipe. Proprio per questo motivo, nonostante la prolungata chiusura al pubblico per lavori di restauro, l’antico museo ha accolto quasi 40.000 visitatori nel 2014, superando realtà ampiamente affermate come il Museo archeologico “Paolo Orsi” di Siracusa (37.481 visitatori).

In Italia questa pratica, a differenza dei diversi musei internazionali, sembra non aver attecchito completamente. Il Museo Salinas di Palermo rappresenta quindi una delle eccezioni del nostro paese.


Simona Castellano
A cura di: Simona Castellano Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

VIDEO: Loading...

Le vostre Opinioni
MarketingArte e tecnologia: il web marketing culturale del Museo Salinas
Iscrizione Newsletter Settimanale

Vuoi essere sempre aggiornato su ciò che avviene nel mondo del marketing e della comunicazione? Iscriviti alla newsletter di Inside Marketing

Acconsento ed ho letto Privacy Policy

Grazie per esserti registrato!

A breve riceverai una mail di conferma per attivare la tua registrazione.

Se non ricevi la mail di conferma, controlla nella cartella "posta indesiderata" ed aggiungi insidemarketing.it ai mittenti attendibili

In caso di problemi puoi contattarci all' indirizzo redazione[at]insidemarketing.it