Tool e serviziCos’è Bitly e quali sono le sue funzioni principali
Valutazione: ( 1 )

Cos'è Bitly e quali sono le sue funzioni principali

Bitly è un tool che offre, sia in forma gratuita che a pagamento, servizi di URL shortening, di personalizzazione dei link e molto altro.

Bitly è un tool che offre, sia in forma gratuita che a pagamento, servizi di URL shortening, di personalizzazione dei link e molto altro.

Per facilitare l’inserimento di link, per esempio all’interno di post sui social network, eventualmente all’interno di una più ampia strategia di social media marketing , sono nati tool e applicazioni, come Bitly, che aiutano utenti e professionisti a creare short link o link personalizzati, più pratici e anche più efficaci.

Come funziona Bitly

Chiarito cos’è Bitly è possibile passare ad analizzare il funzionamento del tool, partendo dal sito web. Andando alla voce “Why Bitly” si apprende che lo strumento consente di creare link in modo rapido e veloce, sia da desktop, sia da dispositivi mobile.

Per poter sfruttare al meglio questa risorsa è però necessario capire come funziona Bitly nel dettaglio.

Accorciare link Bitly

Quando si lavora con profili e pagine social può nascere il bisogno di abbreviare alcuni link troppo lunghi che potrebbero insospettire l’utente o semplicemente scoraggiarlo a cliccare. In questi casi è possibile adoperare URL shortener, per link brevi. Per accorciare link Bitly mette a disposizione gratuitamente la funzione.

Da desktop, una volta portate a termine le attività di Bitly login, si ha accesso al pannello di comando principale: cliccando sul pulsante arancione “Create” è possibile inserire nell’apposito slot l’ url per esteso. Successivamente, selezionando nuovamente l’omonimo bottone, viene creato in pochi secondi un link breve che può essere copiato e incollato dove si ritiene opportuno.

Bitly

Dal sito del tool si può cliccare sul pulsante “Create” e, in seguito, inserire nell’apposita sezione l’URL per esteso per ottenere uno short link. Fonte: sito Bitly.

Seguendo un iter simile è possibile ottenere, senza alcun investimento economico ma solo portando a termine anche in questo caso la procedura di Bitly login, uno short link anche tramite l’app del tool. In questo caso non è disponibile per l’utente un pulsante che dà il via alla fase di creazione ma è presente un’icona tonda blu collocata nella parte inferiore dello schermo del dispositivo mobile su cui si opera.

Creare un link Bitly personalizzato

Un’altra funzione da evidenziare è quella che consente di realizzare un link Bitly personalizzato, ossia un link all’interno del quale la dicitura “bit.ly”, che compare solitamente nei contenuti modificati tramite lo strumento, viene sostituita dal nome della propria azienda o comunque da un dicitura scelta dall’utente. Secondo il team di Bitly questa facile operazione, disponibile tuttavia solo per i piani a pagamento, potrebbe aiutare i futuri clienti di un’azienda a fidarsi maggiormente di un determinato link e a essere di conseguenza più propensi a cliccarci su accedendo ai relativi contenuti.

Bitly

Dal sito web ufficiale di Bitly è possibile avere un’anteprima di come può apparire il proprio link dopo averlo modificato Fonte: homepage sito Bitly.

Altre funzioni

Per continuare a comprendere nel dettaglio a cosa serve Bitly è possibile sottolineare che, oltre quelli già evidenziati, molteplici sono i compiti automatizzati che lo strumento è in grado di svolgere. Altre funzionalità degne di nota, anche se in parte accessibili solo dopo aver sottoscritto un abbonamento a pagamento, sono per esempio:

  • la creazione di un QR code;
  • la possibilità di assegnare un nuovo URL a un link o a un qr code ;
  • la possibilità di collegare l’account a Twitter per poter pubblicare link direttamente da Bitly;
  • il monitoraggio dei click sul link e accesso ad altri insight.

È possibile sostenere, comunque, che ogni collegamento può essere considerato sicuro in quanto è crittografato con il protocollo HTTPS per evitare qualsiasi tipo di manomissione o intercettazione.

Quanto costa Bitly: piani di abbonamento e tariffe

È lecito chiedersi quali sono le tariffe per accedere allo strumento e se vi è la possibilità di creare un account gratuito. Le risposte ai quesiti sono contenute nel sito di Bitly dal quale si apprendono i costi e le tipologie di abbonamento.

È possibile sottoscrivere abbonamenti mensili il cui costo oscilla dai 35$ ai 300$. Per chi si abbona annualmente, invece, è prevista una cifra mensile scontata che varia dai 29$ ai 199$. In generale, diversi sono i piani e le opzioni che ciascuno consente. È possibile inoltre richiedere un piano personalizzato e informazioni sul costo di quest’ultimo. Inoltre, per chi fosse interessato a utilizzare esclusivamente funzioni di base è possibile iscriversi gratuitamente al piano Bitly free.

Come registrarsi a Bitly free

Da desktop accedere alle funzioni del tool è molto semplice: basta selezionare la voce “Sign up free” del menù orizzontale che compare nella parte superiore del monitor e registrarsi tramite le proprie credenziali.

Bitly

Dal sito del tool è possibile cliccare “Sign up free” per creare, in poche mosse, un account Bitly free. Fonte: versione desktop di Bitly.

Per utilizzare l’applicazione in modo gratuito basta scaricarla dall’App Store o dal Google Play Store e procedere, anche qui, con la fase di registrazione.

Alternative Bitly

Una volta analizzate le funzioni principali della risorsa si riesce più facilmente a comprendere a cosa serve Bitly. Quest’ultimo non è, però, l’unico strumento in grado di svolgere determinate funzioni: esistono, infatti, molti tool che possono aiutare chi si trova a dover operare sui link. Gli utenti possono testare, quindi, anche strumenti che svolgono funzioni simili come:

  • TinyURL;
  • ShortURL;
  • ouo.io;
  • Linktree.

Diversi sono i tool che possono agevolare le attività legate al social media marketing e, più in generale, al mondo della comunicazione digitale, da quelli che consentono di creare specifici contenuti, come per esempio mojo a quelli che aiutano l’utente nelle fasi di creazione e programmazione di post o Storie, come per esempio Crowdfire. Usare questi strumenti in concomitanza con Bitly o con altri URL shortner che si presentano come valide alternative potrebbe essere una buona abitudine per provare a raggiungere più velocemente i propri obiettivi professionali.

In conclusione, nonostante l’interfaccia grafica dell’app del tool potrebbe in alcuni frangenti causare leggera confusione nell’utente, la strumento in sé, grazie alle sue molteplici funzioni, può essere considerato un valida risorsa soprattutto se si tiene conto della possibilità di creare, in modo semplice e veloce, un account Bilty free.

Altre notizie su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI