Campagna di Natale per la lotteria spagnola: lo spot commuove il web

La campagna di Natale che ha annunciato la lotteria spagnola del 2015 si è diffusa in Rete, portando il personaggio Justino oltre frontiera.

Campagna di Natale per la lotteria spagnola: lo spot commuove il web

Natale in Spagna è anche sinonimo di grande attesa. In questo paese, prima dei Re Magi che portano i regali, arriva ‘El gordo’ (“il grasso”) che, a scanso di equivoci, non è Babbo Natale bensì il grande premio della lotteria. Ma non è solo il premio che riempie tutti d’aspettative: anche il suo annuncio natalizio! Nel 2015, la campagna di Natale realizzata per promuovere la lotteria si è diffusa oltre frontiera attraverso i social network e il protagonista, Justino il vigilante, ha già collezionato moltissimi follower.

Oltre ai cartelloni stradali, agli annunci via radio e ai punti vendita, la campagna di Natale per la lotteria del 2015 ha avuto una grande presenza sul webJustino, infatti, ha preso vita sui social: è possibile visitare la pagina Facebook della fabbrica di manichini nella quale viene raccontata la giornata di Justino trascorsa sul posto di lavoro ed anche l’account Instagram, attraverso cui è possibile seguire il suo turno di notte in tempo reale. Infine, sul sito web della fabbrica di manichini è possibile scoprire i segreti e le storie sul magico luogo dove si sviluppa la storia.

Un fenomeno sociale, trasmesso in diretta ogni anno, il 22 dicembre sul canale televisivo RTVEel gordo, e che ha luogo nel Teatro Real di Madrid. Ma se l’acquisto del prodotto è una vera e propria tradizione annuale, l’annuncio della lotteria di Natale spagnola rappresenta un evento a sé.

L’anteprima è stata presentata nel Circolo di Belle Arti di Madrid. Questo annuncio ha però una grande novità: realizzato dall’agenzia Leo Burnett Iberia (Madrid), è il primo cortometraggio d’animazione creato per promuovere la lotteria di Natale in Spagna.

Justino è il solitario vigilante notturno di una fabbrica di manichini che ogni sera ritorna nel luogo in cui lavora dove trascorre lunghe ore, dando vita e identità ai manichini della Fabbrica Pilar, come se fossero umani, cercando così di stemperare la monotonia del suo solitario lavoro.

Quando inizia il periodo di Natale, Justino comincia a lasciare messaggi di auguri nei manichini per i suoi colleghi di lavoro che, come ogni anno, diramano una lista dei biglietti che ogni lavoratore acquisterà, ma il vigilante notturno non si iscrive a questa lista. Fortunatamente, una bella sorpresa lo aspetta nella fabbrica Pilar.

Anche se non si tratta del tipico annuncio al quale siamo abituati, la campagna trasmette proprio l’essenza del prodotto pubblicizzato. Il biglietto intero viene diviso e venduto in decimi. Il prezzo del biglietto intero è però così alto che spesso gruppi di persone, associazioni o famiglie si raggruppano, comprando ognuno un decimo del biglietto. Prendendo spunto da questa particolarità, nasce il cortometraggio di Justino, dove la condivisione e la solidarietà sono le parole chiave.

Non è un caso, allora, che la storia di Justino sia diventata virale. Tra i molti video di natale che hanno invaso il web, questo va ad illustrare in un modo decisamente creativo, un’antica tradizione spagnola, lanciata nel 1812 e che da allora è diventata parte integrante delle festività natalizie.

Sicuramente, però, la storia di Justino ci colpisce anche per un’altro motivo: è proprio la costruzione del personaggio che attira l’attenzione e che ha portato ad una tale diffusione sui social. Juan García-Escudero, creatore dell’annuncio, spiega che l’intenzione era creare una storia veramente speciale e «la chiave per farlo è aver un buon personaggio con un gran desiderio. Perciò abbiamo cercato qualcuno che per qualche motivo non potesse trascorrere tempo con altre persone», che avesse un desiderio profondo di amici, di condivisione e di scappare dalla solitudine.

Il cortometraggio, quindi, raggiunge tutte quelle persone che durante le festività si sentono sole, portando un pizzico di speranza ma è anche un incentivo alla condivisione, riprendendo così il claim della campagna El mayor premio es compartirlo“, (Il miglior premio è condividerlo).


Raquel Baptista
A cura di: Raquel Baptista Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni
ComunicazioneCampagna di Natale per la lotteria spagnola: lo spot commuove il web