CampagneLa nuova campagna di Findus per promuovere la linea Green Cuisine dà il benvenuto nell’era vegetale

La nuova campagna di Findus per promuovere la linea Green Cuisine dà il benvenuto nell'era vegetale

Fonte: Findus

Nei nuovi spot, Findus invita a fare delle scelte alimentari alternative, acquistando i prodotti "Green Cuisine": la nuova campagna invita i consumatori a puntare alla sostenibilità senza rinunciare al gusto e alla qualità.

«Con Green Cuisine è più facile che mai fare la propria parte verso l’ambiente, ad esempio sostituendo la cotoletta di pollo con una cotoletta vegetale o scegliendo un burger senza carne»: è questa la promessa lanciata sul sito di Findus dedicato a “Green Cuisine[1], la linea verde lanciata da quest’azienda, costituita da differenti prodotti vegetali, non solo appartenenti alla categoria della cosiddetta fake meat ma anche a quella del fake fish

Per promuovere prodotti di questo tipo, il brand ha recentemente lanciato tre spot dalla durata di 20 secondi: essi fanno parte della nuova campagna firmata da McCann, che ha dato vita a un restyling del logo e a un nuovo claim per la marca “Green Cuisine”.

Gli spot di Findus “Green Cuisine” e la nuova campagna che rilancia la linea verde dell’azienda

L’ingresso di Findus nel mercato dell’alimentazione green ha avuto luogo nel 2020 [2] quando l’azienda ha proposto i suoi primi prodotti sostitutivi della carne, lanciando una campagna già all’epoca firmata dall’agenzia McCann. Investendo poi nell’aumentare l’assortimento di questi prodotti, il brand ha presentato nel 2021 anche i primi bastoncini vegetali, come alternativa ai classici bastoncini di pesce[3].

Con un tono leggero che non rinuncia a un tocco di ironia, la nuova campagna punta a rilanciare la linea in questione facendo leva soprattutto sull’onestà ma anche sull’irriverenza propria dei più giovani. Tutti i testimonial presenti nello spot sono dei personaggi animati che parlano tra loro mentre sono seduti sulla banchina di un giardino.

In uno degli spot, condiviso in una pagina del sito di Findus, un bambino racconta alla nonna di aver mangiato i burger vegetali di Green Cuisinee le spiega che essi «sono senza carne e producono molta meno CO2». Il bambino propone allora all’anziana di acquistarli, ma per lei un simile prodotto non sembra poter fare molta differenza in materia di sostenibilità.
Senza mezze parole, il piccolo domanda alla nonna se, a suo avviso, gli scienziati sbagliano a mostrare ai consumatori l’importanza di ridurre il consumo di carne per tutelare il pianeta. La domanda del bambino lascia senza parole la nonna che, per cambiare discorso, coglie l’invito del piccolo a giocare insieme.

Lo spot si chiude con la presentazione del nuovo packaging del prodotto citato dal bambino e con il nuovo claim “benvenuti nell’era vegetale”.

Gli altri due spot di promozione della nuova campagna “Green Cuisine” di Findus presentano una struttura molto simile, in termini di dialogo, di ambientazione e di presentazione dei prodotti e della marca, con un cambio dei testimonial: in uno di essi c’è un padre che parla con la figlia e in un altro una madre, sempre con la figlia.

Lo scopo di questi video è quello di comunicare l’impegno della marca nella promozione di abitudini alimentari “green-oriented”. In effetti, come si legge sul sito di “Green Cuisine”:

«Non vogliamo rimanere fermi dinnanzi ai problemi che stanno facendo soffrire il nostro pianeta come inquinamento, deforestazioni e eccessivo consumo d’acqua e di terreno. Per questo abbiamo deciso di aiutare il mondo con i nostri prodotti Green Cuisine, prodotti a base vegetale che ci aiutano a mangiare meglio per noi stessi e per il pianeta».

“Benvenuti nell’era vegetale”: il messaggio di Findus per grandi e piccoli

Nella nuova campagna, il logo della linea verde presenta dei cambiamenti ed è ora caratterizzato da una font in stile “scrittura a mano”, di color nero su sfondo verde, e con sopra il logo di Findus, mentre il nuovo claim sembra dare il benvenuto a una nuova era che rende più facile trovare dei prodotti alternativi alla carne e al pesce.

Per facilitare l’introduzione di nuovi piatti nella dieta dei consumatori, sul sito dedicato a Green Cuisine, l’azienda propone diverse ricette vegetali[4] che possono essere realizzate con i vari prodotti di questa linea: un buon modo per persuadere soprattutto i consumatori più restii a preparare questo tipo di pietanze, proprio come la madre, il padre o la nonna presentati nello spot sopracitato.

I video in questione sottolineano una tendenza divenuta negli ultimi anni più frequente, ovvero una crescente attenzione, in particolare da parte delle nuove generazioni, alla sostenibilità ambientale, con la conseguente necessità (e volontà) di adottare un regime alimentare privo di derivati animali.

Non a caso, sono sempre di più le aziende che cercano di rispondere alla crescente domanda di alternative vegetali alla carne e al pesce. Cercando di promuovere la propria offerta, Findus ha lanciato degli spot pensati per raggiungere non solo un pubblico più giovane, come dimostrano gli spot animati, ma, evidentemente, anche a un target adulto (con particolare riguardo per coloro che, avendo a casa dei bambini, propongono loro un pasto vegetale adatto anche ai più piccoli).

Note
  1. Green Cuisine
  2. Sito di Il Fatto Alimentare
  3. Sito di Il Sole 24 Ore
  4. Sito di Findus dedicato a “Green Cuisine”
Altre notizie su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI