Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
MacroambienteI Career Certificates di Google e il supporto a chi è alla ricerca di lavoro

I Career Certificates di Google e il supporto a chi è alla ricerca di lavoro

Percorsi formativi pensati per dotare gli studenti di skill utili per lavorare in diversi settori, cercando inoltre di garantire a tutti l'accesso alla formazione: le novità dei Career Certificates di Google.

Career Certificates di Google: un aiuto a chi cerca lavoro

«Circa due terzi delle nuove professioni nate a partire dal 2010 richiedono delle competenze digitali di livello medio o alto» ha fatto notare Kent Walker, SVP of global affairs di Google, in un comunicato pubblicato a luglio 2020 in cui il gigante tech ha annunciato la creazione dei nuovi Career Certificates di Google, ossia corsi fruibili online pensati per offrire alle persone le «competenze richieste in diversi ambiti lavorativi ben remunerati e in crescita». Qualche giorno fa il brand ha annunciato ulteriori novità sui corsi ai quali è già possibile iscriversi, sottolineando che si tratta di iniziative volte ad aiutare le persone che attualmente si trovano alla ricerca di lavoro o che vorrebbero intraprendere un nuovo percorso lavorativo.

CAREER CERTIFICATES DI GOOGLE: I CORSI DISPONIBILI E A CHI SI RIVOLGONO

L’11 marzo 2021 l’azienda ha annunciato l’apertura delle iscrizioni a tre nuovi Career Certificates di Google relativi a data analytics, project management e user experience design. È stata inoltre annunciata la nuova Associate Android Developer Certification, pensata per preparare gli utenti che intendano lavorare nel campo dello sviluppo di applicazioni Android, tenendo così in considerazione la notevole richiesta di professionisti specializzati in questo settore.

Oltre a questi, a essere proposto è anche il Google IT Support Professional Certificate, un corso già lanciato nel 2018 e con riscontri molto positivi: l’82% degli utenti che lo hanno completato negli Stati Uniti ha potuto rilevare, nell’arco di sei mesi, un impatto positivo sulla carriera (un nuovo lavoro, l’acquisizione di nuove competenze, un aumento di stipendio o una promozione).

Questi corsi online vengono ideati e realizzati da dipendenti Google che lavorano nei differenti ambiti già menzionati. Si tratta di percorsi formativi che possono essere completati in sei mesi (anche se non prevedono una durata fissa, standard), dando agli utenti la possibilità di completare il programma in maniera flessibile, in base ai propri impegni.

Come si legge sulla pagina dedicata, i Career Certificates sono disponibili a livello globale in lingua inglese e accessibili tramite Coursera (rinomata piattaforma di formazione online). Il Google IT Support Certificate in particolare è poi disponibile anche in portoghese e spagnolo e l’obiettivo è rendere i differenti corsi disponibili anche in altre lingue.

Il supporto di google a chi è alla ricerca di lavoro

Google specifica che l’accesso a questi corsi non richiede alcuntipo di esperienza, qualificazioni o conoscenze specifiche sui differenti argomenti trattati, poiché i Career Certificates di Google sono stati creati proprio per dotare gli utenti delle competenze di cui hanno bisogno per riuscire a trovare lavoro in ambiti specifici o anche per ottimizzare la propria attività.

Allo scopo di fornire un aiuto concreto agli studenti che completano questi corsi, Google ha creato l’employer consortium, ossia un gruppo di aziende composto da oltre 130 datori di lavoro (tra cui SAP, Deloitte, Bayer e anche Google) disponibili ad assumere gli utenti che hanno acquisito il certificato: a questo scopo, come si evince dal comunicato stampa di Google, essi possono inviare il proprio curriculum direttamente a queste aziende.

Inoltre, in un articolo pubblicato da Google lo stesso giorno, dedicato invece agli utenti di Europa, Medio Oriente e Africa, l’azienda ha manifestato la volontà di collaborare con organizzazioni che abbiano interesse a ricevere curricula provenienti dagli studenti che completano questi percorsi formativi.

l’impegno per rendere la formazione sempre più accessibile

Queste certificazioni rientrano nell’ambito dell’iniziativa “Growth With Google” che, come si legge sul comunicato stampa, ha consentito di formare circa 17 milioni di persone in Europa, Medio Oriente e Africa, negli ultimi sei anni. A questo proposito, Google ha anche messo in risalto il proprio impegno nel rendere la formazione sempre più accessibile, mediante il lancio di 100mila borse di studio per l’accesso ai Career Certificates destinate a utenti residenti in Europa, Medio Oriente e Africa.

In un comunicato rilasciato a luglio 2020, Google ha sottolineato che «i corsi di formazione sono inaccessibili per molti americani» e che «non dovresti aver bisogno di un diploma per aver sicurezza economica». In questo modo, secondo l’azienda, i Career Certificates risponderebbero al bisogno di trovare delle soluzioni di formazione orientate al mondo del lavoro, alla portata di tutti.

A questo proposito, Kent Walker ha affermato che nelle fasi di selezione dei candidati per lavorare con Google, l’azienda darà ai Career Certificates lo stesso peso di una laurea tradizionale negli stessi ambiti. Forse per questa ragione, al momento dell’annuncio di quest’iniziativa, molti l’hanno ribattezzata la “università online Google“.

In uno dei comunicati già menzionati, in realtà la multinazionale presenta questi «programmi low cost» come un modo per «aiutare le persone che intendono apprendere online, secondo il proprio ritmo, o che magari intendono cambiare carriera, ma non hanno il tempo o i mezzi per accedere ai percorsi di istruzione tradizionali».

In effetti, tra gli aspetti che probabilmente saltano maggiormente all’occhio se si confrontano i Career Certificates di Google con i classici percorsi di formazione universitari ci sono la durata e il costo. La soluzione di Google propone un percorso di formazione che punta a far acquisire competenze digitali specifiche in un periodo di tempo relativamente breve (rispetto ai corsi universitari), a un prezzo decisamente inferiore. Riguardo al costo di questi percorsi formativi, nella pagina dedicata si può apprendere che, per esempio, i corsi di IT support, di user experience design, di project management e di data analytics costano 39 dollari al mese, attraverso un abbonamento alla piattaforma Coursera.

Big G sostiene che governi e aziende debbano trovare soluzioni per rendere accessibile a tutti l’acquisizione di nuove skill, «rimuovendo le barriere all’apprendimento e investendo in partnership innovative», in modo da ridurre le disuguaglianze. Nella pagina dei Current Certificates dedicata a Europa, Medio Oriente e Africa, l’azienda ha specificato: «speriamo che con questi nuovi sforzi e con il supporto dei partner del settore pubblico, sempre più persone possano sviluppare delle competenze che permettano loro di prosperare e di continuare a crescere a livello di carriera grazie alla tecnologia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI