campagna Rakuten
Mercoledi 12 Dicembre 2018
MacroambienteClamoroso, in Italia lo stato di Internet migliora!

Clamoroso, in Italia lo stato di Internet migliora!

Secondo il rapporto di Akamai, nel nostro Paese migliorano i dati relativi alle connessioni e alla penetrazione globale di Internet.


A firma di: Michele Romano Contributor
Clamoroso, in Italia lo stato di Internet migliora!

Akamai Technologies, Inc., azienda leader nell’offerta di servizi cloud per l’erogazione sicura e ottimizzata di contenuti online e applicazioni business, ha pubblicato il 23 aprile Rapporto sullo stato di Internet relativo al quarto trimestre 2013. Ecco cosa emerge sulla situazione italiana:

VELOCITÀ DI CONNESSIONE

In Italia, la velocità media di connessione nel quarto trimestre 2013 raggiunge i 5,2 Mbps, più veloce del 25% rispetto allo stesso periodo del 2012. Il picco di velocità di connessione raggiunto in Italia è pari a 21,6 Mbps, maggiore dell’8,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e del 19% rispetto al trimestre precedente.

CONNETTIVITÀ HIGH BROADBAND

I tassi di crescita trimestrali registrati nei paesi esaminati vanno da un +1% dei Paesi Bassi fino a un impressionante +30% registrato in Italia. Ad oggi il 4,9% degli italiani utilizza connessioni al di sopra dei 10 Mbps, una crescita del 63% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

CONNETTIVITÀ BROADBAND

In Italia, l’adozione della banda larga ha registrato un +78% rispetto allo scorso anno, con un incremento del 17% rispetto al trimestre precedente, stabilizzandosi al 57%. Italia, Turchia e Svezia sono le uniche nazioni europee a registrare una crescita trimestre su trimestre di oltre il 10%.

PENETRAZIONE GLOBALE DI INTERNET

Tra i Paesi europei con il maggior numero di indirizzi IPv4 connessi alla Intelligent Platform, i cambiamenti registrati trimestre su trimestre vanno da un -1,6% del Regno Unito (in sesta posizione a livello globale) fino a un +3,3% dell’Italia, che permane in nona posizione nella top ten globale, assestandosi a poco meno di 20 milioni di indirizzi connessi.

Stando a questi dati, lo stato di Internet in Italia sarebbe in miglioramento, nonostante l’innegabile lentezza del nostro Paese nel modernizzare le infrastrutture alla base delle nuove tecnologie. Di conseguenza, ci si aspetta che, nonostante la crisi generale, i dati sul 2014 possano essere ancora una volta positivi per l’Italia. Sia chiaro che, purtroppo, siamo ancora lontani dal poter dichiarare di essere ormai all’avanguardia sulle nuove tecnologie, ma qualcosa sta lentamente progredendo nel verso auspicato.

Non ci resta che attendere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Potrebbe interessarti

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI