Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
ComunicazioneLe repliche su Clubhouse sono la novità che utenti e creator aspettavano di più

Le repliche su Clubhouse sono la novità che utenti e creator aspettavano di più

Grazie alla funzione Replay si potrà riascoltare dall'inizio e in qualunque momento lo si desideri le proprie stanze Clubhouse preferite. Le repliche, però, saranno anche un ottimo modo di promuoversi per i content creator.

Clubhouse Replay: arriva la replica delle stanze audio

Arriva su Clubhouse Replay, una nuova funzione che, come si legge nel comunicato stampa di presentazione ufficiale, è pensata per catturare tutta «la magia e l’energia di una live su Clubhouse» e renderla disponibile a chiunque e in qualsiasi momento. La feature crea, infatti, una vera e propria replica in differita degli eventi sulla piattaforma in modo che ci si possa unire quando più lo si desidera, senza perdersi niente di quanto successo prima del proprio arrivo.

Come funziona su Clubhouse Replay, la nuova impostazione per le repliche

Sono gli organizzatori a decidere, volta per volta, se attivare o disattivare per le proprie stanze pubbliche su Clubhouse Replay. Dare la possibilità agli utenti di ascoltare in replica la stanza, più pragmaticamente, fa sì che chi si aggiunge man mano possa farla ripartire dall’inizio per godersi ogni suo momento proprio come se la seguisse in diretta.

clubhouse replay come funziona

I content creator su Clubhouse possono decidere se attivare o disattivare la possibilità di Replay per ogni singola stanza. Le repliche disponibili possono essere mostrate direttamente sul proprio profilo.

Ciò vuol dire scoprire man mano e «interattivamente» che link i moderatori della stanza hanno deciso di mettere a disposizione dei partecipanti fissandoli in alto: anche i pinned link sono una novità recente su Clubhouse e promettono di “arricchire” l’esperienza audio con risorse come sondaggi o raccolte fondi, ma possono essere sfruttanti dai creator anche per generare “ lead ” più diretti come vendere biglietti per un evento in presenza, promuovere un podcast , ottenere nuovi iscritti alla newsletter , vendere prodotti in affiliazione.

Grazie a Replay su Clubhouse, inoltre, non si può semplicemente avanzare di qualche decina di secondo, come avviene sulle altre app di riproduzione multimediale, quando il contenuto è considerato poco interessante o impostare una velocità di riproduzione di 1.5x o 2x per ragioni simili o perché si tratta dell’ennesimo riascolto, ma si può scegliere di passare direttamente al proprio speaker preferito o a quello maggiormente di proprio interesse tra i vari che hanno partecipato alla stanza.

Da Clubhouse, del resto, sembrano impegnati al momento a ottimizzare il più possibile l’esperienza utente: una prova di ciò, tra le altre, è la recente introduzione della funzione Music Mode. Puntare su una user experience unica nel suo genere  tra le strategie più funzionali per continuare a attrarre utenti in una nicchia, quella dei social con al centro la voce, divenuta nel frattempo sempre più competitiva.

Replay è la prima di una serie di novità a prova di content creator

Nella stessa prospettiva, aver introdotto su Clubhouse Replay potrebbe sembrare una mossa strategica di “retention” dei content creator: serve a convincerli che una stanza audio «è molto più di un podcast dal vivo», si legge ancora sul comunicato stampa, ma inevitabilmente anche che tra le tante piattaforme che ormai permettono di organizzarne Clubhouse è la migliore.

Qui si può scoprire nel dettaglio, infatti, chi ha partecipato alle proprie stanze sia in diretta e sia in differita ed eventualmente connettersi a vicenda. Se questa modalità non dovesse bastare, la prima di alcune metriche in arrivo nei prossimi mesi (Total Attendee Count), fornisce insight sul conteggio cumulativo di persone che sono entrate nella stanza. L’obiettivo rimane, in un caso e nell’altro, poter tarare meglio su gusti ed esigenze dei propri ascoltatori le successive dirette audio.

Nel frattempo, una versione editata, dopo aver scaricato il file sorgente, delle precedenti dirette potrà continuare a essere usata come materiale promozionale sui propri profili social, come clip audio su YouTube o per i propri podcast, incorporata in un blog post. Mentre, ancora, i Replay su Clubhouse potranno essere visualizzati direttamente dalle pagine dei club o nei profili degli speaker che hanno partecipato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI