CampagneOra anche Eurospin ha una capsule collection di capi sportivi destinati a spopolare tra i giovanissimi

Ora anche Eurospin ha una capsule collection di capi sportivi destinati a spopolare tra i giovanissimi

collezione moda eurospin

Felpe, canottiere, scarpe da tennis "firmate" Eurospin hanno un'estetica anni Ottanta ma strizzano l'occhio anche a un pubblico più giovane, di genZer, pubblicizzate soprattutto in Rete e dagli influencer.

Con la sua prima collezione moda Eurospin cavalca uno dei trend del momento: le brand extension in settori merceologici solo in minima parte affini al proprio che quest’estate hanno già trasformato in gelati alcune delle merendine più amate di sempre, per esempio. Lo fa puntando sul potere della nostalgia ma, allo stesso tempo, strizzando gli occhi alle generazioni più giovani e alle loro abitudini di consumo.

Dal 1° agosto 2022 nelle corsie degli Eurospin di tutta Italia sono in vendita infatti polo, bermuda, slip da uomo e da donna, felpe, top, calzini, scarpe da tennis ma, anche, occhiali da sole, visiera e marsupio brandizzati. I capi e gli accessori sono total white a eccezione di una versione stilizzata del logo e di alcuni dettagli in blu e giallo, gli iconici colori aziendali.

La collezione moda Eurospin ha soprattutto prezzi modici che riflettono l’approccio alla “spesa intelligente” – come recita letteralmente il payoff – del discount. Basti pensare che le scarpe di tela, pezzo forte della collezione, sono prezzate 9.99 euro, come da volantino e dai racconti dei vlogger che sono corsi ad acquistare i capi del brand, e hanno tutte le carte in tavola per trasformarsi nel must have introvabile dell’estate, come ai tempi già furono le scarpe della Lidl.

La collezione moda Eurospin è un concentrato di (auto)ironia e praticità che si fanno iconiche

Con la propria capsule collection in edizione limitata, Eurospin si aggiunge così alla lista di brand low-cost che hanno cercato di arricchire il proprio catalogo con prodotti, anche in parte lontani – o lontanissimi – dalla propria proposta di valore, capaci di trasformarsi in status symbol o, al minimo, in oggetti che letteralmente i consumatori amassero portare addosso. Forse l’esempio più immediato è, in questo senso, quello della collezione IKEA EFTERTRÄDA.

Di diverso rispetto a operazioni che l’hanno preceduta, la nuova collezione moda Eurospin ha l’essere dichiaratamente ironica e autoironica: sembra giocare, infatti, con l’idea che basti presentare un prodotto come speciale e in edizione limitata perché lo stesso vada a ruba, prima di finire eventualmente rivenduto all’asta a prezzi esorbitanti. Il dubbio – lecito – è però chi davvero non possa fare a meno dell’ennesima t-shirt di modica qualità o fortemente desideri andare in giro con indumenti “targati” Eurospin, come se davvero fosse facile per un discount trasformarsi in un love brand .

La contromisura adottata da Eurospin al rischio di dar vita all’ennesimo fenomeno virale ma solo per un momento è stata così creare una capsule collection di capi basici, in molti casi unisex e adatti a essere indossati nelle più svariate occasioni, per lo sport ma anche per le uscite o a lavoro.
Gli ultimi due anni, del resto, hanno sdoganato l’athleisure: uno stile di vestire che mixa elementi prettamente sportivi – le sneaker e i pantaloni tecnici, solo per fare qualche esempio – con altri semplicemente informali. L’imperativo è unico: la comodità di chi li indossa. Dopo mesi di lavoro in remoto durante lockdown e quarantene, quando i pochi capi davvero indispensabili erano leggins e felpe, il ritorno in ufficio e alle occasioni sociali è stato infatti segnato da una certa continuità nella scelta di capi confortevoli.

Così la nuova capsule collection sportiva Eurospin seduce un pubblico di nostalgici degli anni Ottanta (e non solo)

L’ispirazione per la collezione moda Eurospin è in particolare al tennis e, più che al tennis in generale, al tennis degli anni Ottanta: commentando l’arrivo dei nuovi polsini, delle visiere e dei marsupi Eurospin c’è stato chi[1] non ha potuto non evocare tra gli altri i look di John McEnroe e Martina Navratilova, miti sportivi di molti (ex) adolescenti cresciuti negli anni Ottanta e ora millennials con ogni probabilità frequentatori assidui delle corsie del discount.

Dalle campagne promozionali per la serie Netflix Stranger Things al van di Scooby-Doo! in affitto su Airbnb, anche una sorta di revival degli anni Ottanta è ormai tra quelle strategie “fenomeno” del momento ed espressione di un certo marketing della nostalgia con cui i brand tentano di arrivare a quella che è generazionalmente una delle fette di consumatori con più potere di spesa: i Millennials.

A guardare come la nuova collezione moda Eurospin è stata pubblicizzata, però, è presto evidente che i Millennials non siano gli unici destinatari dell’operazione. I modelli chiamati a indossare felpe, polo, pantaloncini, top sportivi Eurospin sono visivamente molto più giovani di un pubblico – desiderato – di trenta e quarantenni.

Sulla pagina dedicata del sito aziendale, la capsule collection sportiva firmata Eurospin è descritta come «contemporanea»[2] e con una serie di aggettivi che fanno parte del lessico più spesso usato per descrivere la più giovane generazione z : nei fatti, forse, è quella con abitudini di acquisto tali da renderla più propensa alla ricerca del giusto «mix match» tra «un ottimo prezzo, la versatilità, la sobrietà del design e l’iconicità data dalla presenza di un marchio».

Un evento fisico e molte iniziative digitali per il lancio della nuova collezione moda Eurospin

La prima presentazione della collezione moda Eurospin è avvenuta, proprio come per collezioni stagionali e capsule collection dei brand di moda, durante un evento fisico – qualcosa di molto simile a una sfilata – organizzata in uno degli store milanesi della catena. Una scelta certamente in continuità con quella di rendere disponibili top, canottiere, calzini, visiere Eurospin soltanto negli store fisici e forse per suggerire come, in alcuni settori e per alcune categorie merceologiche soprattutto, il viaggio dei consumatori più giovani è meno lineare – e meno digitale – di quanto si possa a immaginare.

Decisamente votate al digitale sono, invece, le altre iniziative volute dal brand per il lancio della nuova linea di abbigliamento firmata Eurospin. C’è un hashtag ufficiale, #indossaEurospin, con cui chi acquista i capi brandizzati del discount è chiamato a condividere i propri scatti – e, va da sé, le proprie impressioni – sulla collezione; in parte a conferma del fatto che il target dell’operazione sia (anche) un target di giovanissimi, l’hashtag ha già (al 4 agosto 2022) quasi un milione di visualizzazioni solo su TikTok.

campagna #indossaeurospin

Fonte: TikTok

L’azienda ha coinvolto, poi, content creator e brand ambassador nel lancio sui social della nuova collezione moda. Non sono mancati, infine, testimonial vip come Fedez che ha indossato una delle polo Eurospin durante la conduzione di una puntata del podcastMuschio Selvaggio” e come, soprattutto, Christian Vieri, da qualche tempo reinventatosi, con buon seguito anche tra i giovanissimi, nel ruolo di commentatore di calcio su Twitch.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI