CampagneCorona e Ogyre hanno dato vita a “Salvamare”, una capsule collection nata per proteggere i mari

Corona e Ogyre hanno dato vita a "Salvamare", una capsule collection nata per proteggere i mari

Corona e Ogyre, Salvamare

La collaborazione tra Corona e Ogyre ha portato alla creazione di una capsule collection, "Salvamare", che trasforma la plastica recuperata dai mari dai pescatori in diversi capi e accessori quali costumi e borse.

Per impegnarsi maggiormente nella tutela dell’ambiente e nella lotta contro l’inquinamento marino, il brand Corona e Ogyre (startup B Corp) hanno dato vita a una collaborazione che ha portato alla nascita della  capsule collectionSalvamare“, realizzata anche con la plastica raccolta nei mari.

“Salvamare” è la collezione nata dalla collaborazione tra Corona e Ogyre

Secondo il World Economic Forum, entro il 2050 il peso della plastica presente nel Mar Mediterraneo sarà al di sopra di quello del pesce, come riportato sul sito di Ogyre nella pagina dedicata all’iniziativa.

Corona e Ogyre

Fonte: sito Ogyre

Tenendo a mente quali sono i problemi relativi alla dispersione di plastica in mare, Ogyre è nata proprio allo scopo di contribuire a risolvere tale situazione. L’iniziativa con Corona – inserita nel più ampio progetto “Plastic Fishing” del brand di birra – nasce perché anche questa marca persegue da tempo lo stesso obiettivo. Del resto, sono sempre più le marche che si impegnano attivamente contro l’inquinamento da plastica negli oceani anche con la volontà di sensibilizzare i consumatori sull’argomento.

A giugno 2022, così, è stato presentato il frutto della loro collaborazione, ossia “Salvamare“. Più nel dettaglio, l’iniziativa prevede che i pescatori locali a riportino a riva i rifiuti recuperati in mare e che ciò che viene recuperato venga poi smistato, smaltito e in parte utilizzato per creare i capi e gli accessori della capsule collection di Corona e Ogyre.

Si tratta di una collezione in edizione limitata costituita da costumi da bagno maschili e femminili e da una bag, acquistabili online. L’obiettivo è, come anticipato, la salvaguardia dell’oceano, ma anche una maggiore consapevolezza da parte dei consumatori.

Come la capsule collection contribuisce alla salvaguardia dei mari e degli oceani

Ogni prodotto della collezione “Salvamare” partecipa in modo diretto alla rimozione di diversi kg di rifiuti marini: l’acquisto di ogni capo o accessorio contribuirà, infatti, alla raccolta di 2 kg di rifiuti, una quantità che equivale al peso di ben 200 bottiglie di plastica.

Chiunque può quindi sostenere la causa acquistando un capo e aiutando così in maniera diretta a finanziare la raccolta di plastica in mare, incrementando il lavoro dei pescatori nel recupero dei rifiuti, e contribuendo più generalmente a proteggere le coste e gli habitat degli animali, perché «se ami il mare, Salvamare», come si legge nel comunicato stampa diffuso.

Corona e Ogyre

Fonte: sito Ogyre

Dal 30 luglio e fino a metà agosto la collezione è stata disponibile in alcune spiagge italiane e in particolare presso BabaBeach di Alassio (SV), Malindi di Rimini (RN), Capannina di Jesolo (VF), Cotriero di Gallipoli (LE), Lido Don Pablo di Castelvolturno (NA).

Il progetto di Ogyre

La plastica non è biodegradabile e quando arriva nel mare vi rimane per sempre; addirittura si stima che le persone ingeriscano 1,5 grammi di plastica ogni settimana, ossia l’equivalente di una carta di credito, come è possibile leggere sul sito.

Nata da circa un anno, nel 2021, Ogyre, piattaforma italiana e globale che si impegna nella salvaguardia dei mari, punta a ripulire tali ambienti dai rifiuti con l’aiuto dei pescatori.

Ogyre

Fonte: sito Ogyre

Il nome deriva dall’espressione “ocean gyres“, ossia “correnti oceaniche circolari”: si tratta di di correnti fondamentali per l’ecosistema e che oggi, però, intrappolano la plastica in enormi isole di rifiuti. L’obiettivo è cercare di rendere queste correnti oceaniche nuovamente un circolo vitale e genuino per l’oceano. Per raggiungere tale scopo, la piattaforma ambisce a rimuovere sempre più rifiuti dai mari arrivando a raccogliere, secondo delle stime fatte dalle stessa, 1 milione e mezzo di kg di plastica. 

La startup B Corp consente comunque a chiunque di aderire alla causa e supportare i pescatori, finanziando progetti di sostenibilità: un contributo, per esempio, può essere fornito acquistando i prodotti realizzati in plastica rigenerata.

L’impegno di Corona nella salvaguardia del mare

Con questo nuovo progetto l’azienda Corona conferma l’impegno verso una maggiore sostenibilità. Già nell’estate del 2021, come è possibile leggere sul sito Ogyre dedicato all’iniziativa, si sarebbe distinta tra i brand di bevande a impatto zero per quanto riguarda la plastica. È necessario aggiungere, poi, che la marca Corona si può dire sia particolarmente legata alla natura, perché la sua immagine è associata alla spiaggia, al mare e più in generale all’ambiente. Probabilmente, quindi, la volontà di impegnarsi in maniera attiva in progetti di sostenibilità ambientale nasce anche da questo.

Nel 2021 e nel 2022 sono state lanciate dall’azienda delle sfide plastic free, attraverso cui si chiedeva a startup, imprenditori e amanti dell’ambiente che desiderano un futuro più sostenibile di contribuire a individuare nuovi metodi per ridurre la plastica dalle catene di fornitura[1].

L'impegno di Corona

Fonte: sito Ogyre

Con Ogyre Corona intende quindi continuare a portare avanti la lotta contro l’inquinamento e in particolare quello di mari e oceani.

La promozione sui social della collaborazione tra Corona e Ogyre

Facebook, Instagram e LinkedIn sono i tre social media attraverso cui è stata promossa la collaborazione e la capsule collection “Salvamare” creata da Corona e Ogyre.

In particolare, a essere sottolineato nei post pubblicati sui social di entrambe le aziende è il tour organizzato nelle prime settimane di agosto per presentare i prodotti realizzati in plastica marina e nati dalla collaborazione.

«Salvamare arriva in spiaggia» si legge nei post pubblicati da Ogyre sulle proprie pagine social per presentare le varie località in cui la capsule collection è stata ospitata, comunicando le diverse date.

#Salvamare arriva in spiaggia 🏖I prodotti in #plasticamarina realizzati insieme a Corona sono in tour!Ecco dove ci…

Posted by Ogyre on Tuesday, August 2, 2022


La collaborazione è nata quindi per sostenere la missione di pulizia dei mari e per aiutare i pescatori, grazie alle donazioni, nel recupero della plastica. La partnership fornisce così un ulteriore contributo alla causa ambientale.

Altre notizie su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI