Lunedi 19 Novembre 2018
MacroambienteDigital Champions italiani

Digital Champions italiani

Insieme SMAU e i Digital Champions per diffondere la cultura digitale "porta a porta" sul territorio italiano.


Pina Meriano
A cura di: Pina Meriano Autore Inside Marketing
Digital Champions italiani

SMAU ha dato vita ad una partnership con i Digital Champions, volta a rafforzare il proprio ruolo di piattaforma di networking tra PMI, Pubblica Amministrazione ed Ecosistema dell’Innovazione italiano e per supportare il sistema dei Digital Champions nel loro ruolo di agenti di cambiamento e innovazione del paese.

Ma chi sono i Digital Champions?

Il Digital Champion è una carica istituita nel 2012 dall’Unione Europea e prevede che i Digital Champions siano nominati da ciascuno Stato membro dell’Unione europea e dalla Commissione europea. Lo scopo dell’istituzione di questa carica è quella di contribuire a creare una società digitale inclusiva.

Il compito del Digital Champion è quindi quello di promuovere in ciascun Paese l’innovazione, la digitalizzazione e l’alfabetizzazione digitale, nonché la possibilità di accesso alla rete ad ogni membro della comunità.
Da notare che, ad oggi, il Regno Unito ha mutuato leggermente il compito del proprio Digital Champion, focalizzandolo sui temi della digital economy, e una particolarità è poi quella dell’Estonia, dove l’incarico è ricoperto direttamente dal Presidente della Repubblica.

Anche in Italia la carica è stata leggermente trasformata: stessi sono i compiti da portare a termine da chi assume la carica, ma diverso è il numero.
L’Italia ha infatti avuto in due anni quattro Digital Champions, e, quest’anno, puntando ad uno degli obiettivi della creazione di questa carica, ovvero esercitare la carica andando sul territorio, è stato deciso di nominarne uno in ogni comune italiano. Nel complesso dovrebbero essere 8000 i Digital Champions del 2015 in Italia, con l’intento di creare una vera e propria rete di attivisti che mobilitino i cittadini andando a portare la cultura del digitale “porta a porta” e proponendosi anche come stimolo nei confronti delle istituzioni locali (come una sorta di help desk per gli amministratori pubblici in merito ai temi digitali e una sorta di difensori del cittadino in caso di assenza di banda larga o altri diritti negati), del governo e, più in generale, per svolgere un ruolo di raccordo in sede europea.
Essere un Digital Champions però non è un lavoro, in quanto non è prevista retribuzione, né uno staff, e tanto meno un budget.

Con la diffusione sempre più capillare dei Digital Champions sul territorio italiano, SMAU ha perciò avviato una nuova iniziativa: la Digital Champions Academy, che affiancherà la fiera in tutte le sue tappe italiane. L’iniziativa prevede:

  • momenti formativi e di aggiornamento professionale a cura della community di relatori di Smau e dedicati ai Digital Champions del territorio;
  • un ciclo di workshop a cura dei team dei Digital Champions, dedicati a imprese o pubbliche amministrazioni sui temi del digitale;
  • incontro tra le imprese, pubbliche amministrazioni locali ed i propri referenti sul territorio, così da avviare insieme dei discorsi per lo sviluppo di progetti e per avviare attività a supporto della diffusione della cultura digitale sul proprio territorio.

Riccardo Luna, che ha avuto il compito di nominare i Digital Champions italiani del 2015, commenta così questa partnership con SMAU: “L’obiettivo comune con SMAU di diffondere la cultura dell’innovazione in modo così capillare ci ha portato a creare insieme la Digital Champions Academy: un luogo di formazione e aggiornamento professionale, ma soprattutto di incontro con il proprio Digital Champions a cui chiedere approfondimenti, supporto sulle tematiche legate al digitale“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Potrebbe interessarti

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.