Venerdì 15 Novembre 2019
OpportunityA.A.A. Direttore Creativo Cercasi: Pornhub chiede aiuto al Pubblico

A.A.A. Direttore Creativo Cercasi: Pornhub chiede aiuto al Pubblico

Il sito web per adulti, PornHub, cerca tra i propri utenti un nuovo direttore creativo


A Firma di: Floriana Russo
A.A.A. Direttore Creativo Cercasi: Pornhub chiede aiuto al Pubblico

Pornhub, il sito web di video sharing a luci rosse che conta ogni giorno circa 35 milioni di visitatori, ha deciso di reclutare un nuovo direttore creativo e per questo motivo ha indetto, a fine febbraio, un particolarissimo concorso in Rete.

Il noto sito web britannico chiede aiuto ai propri fans per la creazione di una nuova campagna di comunicazione multipiattaforma, destinata non solo al web, ma anche alla televisione e alla stampa. Il nuovo direttore creativo dovrà occuparsi della creazione e dello sviluppo della nuova campagna pubblicitaria provocante, ma allo stesso tempo divertente, che avrà lo scopo di raggiungere nuovi potenziali fruitori di questo particolare servizio. Il vincitore del concorso sottoscriverà un contratto di durata annuale come direttore creativo del portale per adulti. Le proposte degli aspiranti direttori creativi possono essere caricate su un apposito Tumblr creato ad hoc per l’occasione.

Per chi volesse partecipare al contest, è possibile presentare la propria idea entro le 23.59 del 31 marzo 2014, purché si rispettino i seguenti parametri:

• sono ammessi esclusivamente file in formato JPEG, PNG, MOV o MP4;
• il file deve essere in lingua Inglese;
• la pubblicità deve essere G-Rated e rientrare tra i contenuti “Safe Search”;
• bisogna seguire le direttive di Pornhub branding assets;
• bisogna essere maggiorenni;
• il file deve contenere un testo con una descrizione dei dettagli dell’idea che indichi il supporto media per il quale è ritenuta appropriata;
• è possibile inviare al massimo sei idee differenti.

Ecco alcune delle proposte più simpatiche:

hand heart

tutti frutti

fruits

Pornhub non è nuovo a queste iniziative. Infatti, già in passato, ha cercato di espandere il proprio target di riferimento attraverso la creazione di spot e campagne pubblicitarie per la stampa e per la televisione, che, però, sono state sempre censurate e quindi mai diffuse presso il grande pubblico. Sarà questa la volta buona?

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Iscriviti alla newsletter! Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e recensione libri
Potrai anche usufruire di offerte esclusive per libri, eventi e corsi.

Iscriviti

Altre notizie

© Inside Marketing 2013 - 2019 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI