MacroambienteDonne in carriera, il giusto equilibrio tra lavoro e cura di sé

Donne in carriera, il giusto equilibrio tra lavoro e cura di sé

L'ultima ricerca WIN testimonia che le donne in carriera sono sempre più proiettate alla cura di sé e alla considerazione del tempo libero.

Donne in carriera, il giusto equilibrio tra lavoro e cura di sé

Donne in carriera ma sempre più proiettate verso la cura di sé: è quanto emerge dall’ultima ricerca condotta da WIN (Women’s International Networking), organizzazione internazionale volta all’empowerment della leadership femminile in tutto il mondo. L’indagine è stata effettuata intervistando le partecipanti alla Global Win Conference, che si terrà a Roma dal 28 al 30 settembre 2016, lasciando intravedere sensibili segnali di miglioramento dello status professionale in rosa e delle esigenze personali.

Per quanto il lavoro continui ad occupare gran parte del tempo nell’arco di una giornata, aumenta la percentuale di donne che intendono dedicare più ore alla cura personale e alla vita familiare. I numeri, del resto, parlano chiaro: attualmente la maggior parte delle donne intervistate dedica il 60% del proprio tempo al lavoro, ma il 91% vorrebbe una ripartizione diversa del tempo da spendere tra lavoro, famiglia e cura di sé.

Il bilancio perfetto – secondo le intervistate – potrebbe prevedere il 50% del tempo da destinare al lavoro, con il restante 50% da suddividere tra casa (20%) e cura personale (30%), occasione, quest’ultima, per incrementare il proprio bagaglio di skills e know-how da sfruttare anche in campo professionale. Questo equilibrio ideale è il desiderio del 31% circa delle donne intervistate, decisamente più consapevoli delle proprie potenzialità rispetto agli scorsi anni: nel 2009, infatti, soltanto il 17% puntava ad un empowerment personale più che professionale. I dati in questione, tuttavia, fanno riferimento alla sola volontà delle donne, non ai dati di fatto, dato che il tempo dedicato al lavoro si attesta stabilmente al 60% sul totale di ore comprese in una giornata; il restante 40% è dedicato a tutte le altre attività non lavorative.

Donne in carriera, il giusto equilibrio tra lavoro e cura di sé

Grafica a cura di WIN

Dallo studio emerge anche il miglioramento della percezione e del riconoscimento della professionalità delle donne in ambito lavorativo, che acquisisce maggior valore rispetto a cinque anni fa: il 70% delle donne ritiene di essere adeguatamente valorizzato, facendo registrare una netta crescita rispetto al 54% del 2009. Il gap da coprire, tuttavia, resta ancora evidente, dato che sembra risultare ancora necessario per gran parte delle intervistate ricorrere alle cosiddette “quote rosa” per garantire adeguata rappresentanza femminile negli ambienti professionali, sia nella selezione dei quadri dirigenziali (66%), sia per le fasi iniziali della carrera (63%).

Restano ancora alcuni punti cruciali che ostacolano lo sviluppo della carriera femminile, tra questi emergono la mancanza di opportunità (61%) e lo scarso tempo a disposizione (19%). Volgendo lo sguardo verso il web, inoltre, si nota che soltanto il 51% delle donne manager faccia parte di community online, di cui il 77% è attivo in almeno 1-3 community, ma talvolta il numero cresce arrivando a 7 (17%).

Donne in carriera, il giusto equilibrio tra lavoro e cura di sé

Grafica a cura di WIN

“Non bisogna cambiare le donne ma creare il giusto ambiente di lavoro in cui possano esprimere il proprio potenziale. Se accogliamo la diversità di genere e le diversità più in generale, nuove idee e creatività arriveranno di conseguenza. Promuovo la diversità perché penso che possa portare prospettive più interessanti nella vita e nel lavoro. La diversità comunque è già una realtà”, ha affermato Kristin Engvig, imprenditrice, fondatrice e amministratore delegato di WIN.


A firma di: Laura Olivazzi Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni