Donne e tecnologia? 5 regole d’oro per una carriera da leader

Esperte del settore svelano le regole fondamentali per fare carriera nella tecnologia, spesso considerata off limits per le lavoratrici donne

Donne e tecnologia? 5 regole d’oro per una carriera da leader

Secondo alcune statistiche da almeno dieci anni guiderebbero la crescita digitale italiana e, come sostengono altri studi, sarebbero in grado più dei loro colleghi uomini di sfruttare le e-skill acquisite per fare carriera. Eppure il binomio donne e tecnologia è ancora uno dei più controversi. Tanto che le donne che lavorano nelle STEM (acronimo con cui si intende comunemente le discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche) combattono quotidianamente con pregiudizi, tabù e discriminazioni di genere. Per questo The Guardian ha chiesto a un panel di donne, con ruoli guida in diversi settori della tecnologia, cosa possa servire concretamente ad aumentare la presenza femminile nel campo. Tra le esperte imprenditrici del tech, responsabili di associazioni impegnate nella diffusione della cultura digitale nei paesi in via di sviluppo, giornaliste e designer di tecnologia mobile.

Cinque le regole d’oro – stando alle loro esperienze- per conquistare un ruolo da leader nel mondo della tecnologia.

  1. Non chiedere permesso. Non ci sono posti in cui le donne non possono stare, non ci sono eventi a cui non possono partecipare e posizioni per cui non possono candidarsi. Sbagliare è fisiologico, ma accettare la possibilità dell’errore (e l’errore stesso, quando capita) è già un’opportunità di apprendimento. Anche farsi notare nell’ambiente di lavoro paga: solo così datori di lavoro, colleghi, stakeholder potranno essere di supporto e aiutare nella crescita professionale.
  2. Imparare più che si può. Che può significare, a volte, cercare di ‘rubare’ segreti e trucchi del mestiere a chi se ne occupa da anni. Capacità e conoscenze tecniche, però, non bastano: essere appassionate e amare il proprio lavoro danno un plus che difficilmente si impara in università o in corsi specifici.
  3. Improvvisare, fare rete e trovarsi un mentore. Più che aspirare a conoscere tutto, le donne che vogliono far carriera nel campo della tecnologia dovrebbero avere una speciale capacità di imparare (e farlo in fretta). Anche un nutrito network di contatti professionali può essere essenziale. Meglio, poi, tenere lontano chi continua a ripetere “è difficile”, “non ce la farai”. E, piuttosto, trovarsi un mentore pronto a ricordare il proprio valore e i risultati eccezionali che si possono ottenere.
  4. Essere determinate e tenaci. Le esperte interpellate dal The Guardian sembrano non avere dubbi: per le donne che vogliono darsi al tech il mantra dovrebbe essere “I can, I will!”. Poco aiuta, in questo, il fatto che le più giovani non siano quasi per nulla incentivate dal sistema scolastico a dedicarsi a programmi e discipline “tecniche”, viste ancora come mondi a portata quasi esclusivamente maschile.
  5. Celebrare i modelli femminili che esistono già nel mondo del tech. Non si tratta solo di ricordare le grandi donne che hanno fatto la storia della tecnologia, cosa pure importantissima. Un’immagine meno stereotipata delle carriere in questo settore potrebbe incoraggiare un numero sempre maggiore di ragazze a dedicarsi alla tecnologia e intraprendere percorsi lavorativi che, al contrario di quanto si pensa, hanno molti lati creativi e altruistici. “Riponendo più attenzioni alle cose interessanti che anche ragazze giovanissime fanno nell’ambito delle STEM –fanno notare, infatti, le esperte- molte studentesse potrebbero scegliere di seguire il loro esempio. Se solo si conoscesse il potenziale di empowerment legato al lavoro nelle discipline scientifico-matematiche finalmente potremmo vedere un cambiamento!”.

Virginia Dara
A cura di: Virginia Dara Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni
MacroambienteDonne e tecnologia? 5 regole d’oro per una carriera da leader