Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
MacroambienteNetflix apre un eCommerce per la vendita di prodotti ispirati ai film e alle serie TV

Netflix apre un eCommerce per la vendita di prodotti ispirati ai film e alle serie TV

È già disponibile per i consumatori statunitensi e nei prossimi mesi arriverà anche in altri paesi: sull'eCommerce di Netflix sarà possibile acquistare differenti tipologie di prodotti. Cosa ha spinto però il brand a lanciare questo store online?

Schermata della homepage del sito di Netflix con varie fotografie di prodotti in vendita sull'eCommerce di Netflix.

Si tratta di una «esperienza di acquisto unica», che vuole offrire ai fan un nuovo modo per “vivere” le storie, i film e le serie preferite: sulla pagina di presentazione dell’ ecommerce di Netflix, lanciato il 10 giugno 2021, la piattaforme di streaming ha citato alcuni dei nuovi prodotti già disponibili nel nuovo store, anticipando anche alcune novità.

Cosa si potrà acquistare sull’eCommerce di Netflix?

Su Netflix.shop sarà possibile trovare delle edizioni limitate di prodotti ispirati a personaggi e trame di serie e film Netflix: un’ottima notizia per tutti i fan che fino a questo momento hanno potuto acquistare prodotti firmati soltanto da partner ufficiali di Netflix come Amazon, H&M o Sephora (che anche in futuro potrebbero comunque mantenere attive le collaborazioni).

Gli ultimi due brand proprio di recente hanno avviato delle collaborazioni con Netflix per la creazione di abbigliamento (nel caso di H&M) e di cosmetici (nel caso di Sephora) ispirati alla serie To all the boys. Si tratta tuttavia di partnership occasionali e sporadiche che la piattaforma ha chiuso con diversi brand per la creazione di prodotti relativi ad alcune serie e che venivano venduti direttamente da queste aziende.

L’eCommerce di Netflix offre ai fan un’esperienza diversa, grazie alla creazione di un luogo in cui regolarmente verranno lanciati degli articoli esclusivi che spaziano dall’abbigliamento e dagli accessori ai cosiddetti “lifestyle products” (spesso intesi come quei prodotti rappresentativi dello stile di vita di un gruppo di consumatori): il tutto sarà ispirato non solo alle serie e film di Netflix, ma anche chiaramente al brand stesso.

Tra gli articoli lanciati questo mese è già possibile trovare capi e action figure ispirati agli anime Yasuke e Eden, ma anche una collezione di abbigliamento e di oggetti ispirati alla serie Lupin (realizzati in collaborazione con il Museo del Louvre).

Sul sito ufficiale, il brand ha inoltre anticipato l’arrivo di altri prodotti esclusivi relativi a serie come The Witcher e Stranger Things e certamente a breve ci saranno ulteriori novità anche per quanto concerne l’estensione dell’eCommerce di Netflix ad altri mercati come l’Italia (dove per il momento è impossibile acquistare).

Perché aprire uno store online? Dall’esperienza dei fan al valore del merchandising firmato Netflix

Come ha riportato dalla piattaforma, l’idea è quella di permettere alle «grandi storie» di «andare oltre lo schermo e di diventare parte della vita delle persone». Come si legge sul sito, da molto ormai il brand si sta impegnando a estendere l’universo delle storie narrate al mondo reale: ne sono un esempio le creative strategie di marketing lanciate per promuovere la terza stagione della serie La casa di carta o l’esperienza drive-in a Los Angeles che permette ai fan di guidare la macchina attraverso un percorso in cui è stato riprodotto il set di Stranger Things.

L’idea di vendere prodotti riconducibili alla trama e ai personaggi dei vari film e delle varie serie si presenta come un ulteriore modo per cercare di introdurre “piccoli pezzi” di queste storie nella vita dei fan, promuovendo ulteriormente la diffusione dei programmi.

Oltre al potere del merchandising per il coinvolgimento dei fan e per il consolidamento del brand è facile dedurre il potenziale valore economico di questi prodotti. Già nel 2017, quando il brand ha chiuso le prime partnership per la vendita di prodotti firmati Stranger Things (con la marca di abbigliamento Hot Topic per esempio), diversi analisti si sono pronunciati in merito all’enorme potenziale (all’epoca ancora inesplorato) del mercato di merchandising di prodotti Netflix, paragonandolo a quello di “imperi” ormai ben consolidati, costruiti da Warner Bros e da The Walt Disney Company (che solo nel 2016 ha venduto prodotti di merchandising per un valore pari a 56,6 milioni di dollari).

Questa idea giunge peraltro in un momento in cui la quotazione di mercato di Netflix è notevolmente diminuita, mentre altri giganti dello streaming online – come HBO MAX, Paramount+ e Disney+ – guadagnano terreno. Secondo i dati riportati a marzo 2021 da Parrot Analytics, in effetti, due anni fa quelli di Netflix corrispondevano al 64,6% dei contenuti originali digitali che il pubblico voleva guardare a livello globale; questo valore è sceso al 50% nel primo trimestre del 2021 (arrivando fino al 48% negli Stati Uniti).

analisi Parrot

Fonte: Parrot

L’eCommerce di Netflix consentirà così all’azienda di integrare un’importante fonte di ricavi, rispondendo in maniera più rapida alla domanda di merchandising ispirato alle serie TV di tendenza, come ha spiegato in un’intervista a The New York Times Josh Simon, vice president of consumer products per Netflix.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI