campagna Rakuten
Martedi 11 Dicembre 2018
MacroambienteeCommerce: sei motivi per aprire anche un negozio fisico

eCommerce: sei motivi per aprire anche un negozio fisico

L'eCommerce è in forte aumento, ma i negozi fisici non sono ancora al tramonto. Ecco sei ottime ragioni per affiancarli agli store online.


A firma di: Carla Panico Contributor
eCommerce: sei motivi per aprire anche un negozio fisico

Secondo rilevamenti statistici ottenuti tra il 2015 e il 2016, l’eCommerce in Italia è in forte crescita e le prospettive future parlano di una tendenza sempre più finalizzata al retail online.
È possibile, dunque, parlare di fine dei negozi fisici? In realtà, sembra proprio di no.

Nonostante l’aumento delle vendite tramite siti web sia costante da qualche anno e gli stessi consumatori stiano, ormai, diventando sempre più esperti nella compravendita online superando la diffidenza che ha ostacolato all’inizio la crescita dell’eCommerce soprattutto nella fascia dei consumatori d’età più avanzata, molti esperti ritengono ancora fondamentale che un negozio online sia affiancato da uno fisico.

Ci sarebbero, infatti, almeno sei benefici che l’apertura di un brick and mortar store potrebbe portare al business del commercio online e non andrebbero affatto sottovalutati, tenendo ben presente che che l’85% dei consumatori preferirebbe ancora l’acquisto nei negozi fisici rispetto a quello su eCommerce.
Nello specifico, le sei ragioni per aggiungere un negozio fisico ad un eCommerce sono le seguenti:

Crescita della brand awareness

Una delle ragioni primarie per affiancare uno store fisico ad uno online riguarda l’aumento consequenziale della brand awareness e la possibilità di migliorare il traffico verso il sito eCommerce. La ricerca condotta da L2 dimostra, infatti, che aprire un negozio fisico può portare ad una crescita del traffico di ricerca organico, come testimonia l’esempio del sito di abbigliamento Trunk Club che dopo l’opening del suo store ha visto le intenzioni di ricerca mensili sul suo brand salire da 40mila a più di 100mila.

Aumento delle vendite

È una conseguenza naturale: un negozio multicanale riesce a raggiungere molti più clienti di uno costruito su un singolo canale. Uno store online può servire consumatori che non hanno problemi ad acquistare in Rete, ma c’è chi è ancora restio a farlo e potrebbe aver bisogno di vedere la merce concretamente prima di comprarla. Il 60% di chi preferisce comprare in un negozio fisico afferma infatti di farlo perché intende toccare e provare i prodotti. Le altre motivazioni riguardano, poi, la possibilità di ottenere subito ciò che si compra, senza aspettare le spedizioni, oltre a provarlo prima di acquistarlo per avere la certezza che possa piacere.

Rapporto diretto con i clienti

Niente batte l’interazione vis-à-vis con un cliente quando si tratta di commercio. Attraverso il contatto fisico con i consumatori è molto più facile comprendere meglio le loro esigenze, i desideri, ma anche raccogliere le lamentele e trasformare tutti questi dati in una solida base per costruire la propria strategia di marketing e comunicazione. Conoscere le intenzioni di acquisto dei consumatori è un vantaggio importantissimo che può essere utilizzato per superare i propri diretti competitor online.

Creazione di eventi ed esperienze

Avere un negozio fisico significa poter disporre di spazi per ospitare eventi che riguardano il settore di cui ci si occupa. Un modo questo per dimostrare che il brand è aperto a nuove esperienze significative per i clienti e si dimostra esperto in ciò che vende. I clienti apprezzeranno molto la possibilità di interagire con lo staff aziendale e poter vivere la marca in modo innovativo.

Aumento delle condivisioni sui social

Entrare nel negozio, fare un acquisto e condividere uno scatto delle proprie compere online: è solo uno degli esempi relativo alla possibilità che uno store fisico possa aprire a nuove interazioni sui social, con lo straordinario risultato di far diventare l’azienda ancor più conosciuta al pubblico prescelto, anche online. Risultato? Più persone vedranno il brand più aumenteranno la sua riconoscibilità e le sue vendite.

Possibilità di ritirare la merce di persona

I consumatori, ormai, sono sempre più esperti quando si tratta di fare acquisti online e sanno bene quanto il costo delle spedizioni possa incidere sul totale del loro shopping. Anche se molti eCommerce stabiliscono un tetto minimo di spesa per abbattere le spese di spedizione, molti clienti sono propensi a ritirare di persona i propri acquisti per evitare di spendere un’ulteriore cifra per vedere i propri ordini arrivare presso la propria abitazione. È fondamentale, quindi, dare ai propri consumatori questa possibilità perché potrebbe trasformarsi in un vantaggio anche per il commerciante: infatti, il 45% di coloro che ritirano la merce in negozio acquista anche altri oggetti durante l’attesa del proprio ordine.

Libri di approfondimento

  • E-commerce con meno di 1.000 euro. Come aprire un sito e renderlo redditizio
    E-commerce: come aprire un sito e renderlo redditizio

    E-commerce i trucchi per farsi pubblicità, le trappole da schivare, le risorse "smart" per fare di più con meno.

    Leggi

VIDEO eCommerce i consigli degli esperti

  • Le figure professionali nel mondo dell'eCommerce | Daniele Vietri
    Le figure professionali nel mondo dell'eCommerce
    Daniele Vietri
  • Come fare la digital analysis di un sito eCommerce? | Fabio Picigallo
    Come fare la digital analysis di un sito eCommerce?
    Fabio Picigallo
  • Marketing automation applicato all'eCommerce: Utilità, strumenti e metriche | Riccardo Rodella
    Marketing automation applicato all'eCommerce: Utilità, strumenti e metriche
    Riccardo Rodella
  • Gli errori da evitare nel restyling dell'eCommerce | Ivan Cutolo
    Gli errori da evitare nel restyling dell'eCommerce
    Ivan Cutolo
  • Vendere online: scegliere tra un eCommerce o un marketplace? | Laura Sargentini
    Vendere online: scegliere tra un eCommerce o un marketplace?
    Laura Sargentini
  • Social commerce: evoluzione e opportunità per l'eCommerce | Fabrizio Trentacosti
    Social commerce: evoluzione e opportunità per l'eCommerce
    Fabrizio Trentacosti
  • Data-driven marketing: impatto sulle aziende e contributo del'analisi predittiva | Ruben Vezzoli
    Data-driven marketing: impatto sulle aziende e contributo del'analisi predittiva
    Ruben Vezzoli
  • eCommerce e marketing automation: l'importanza della componente umana | Francesco Chiappini
    eCommerce e marketing automation: l'importanza della componente umana
    Francesco Chiappini
  • eCommerce e post-ordine: come fidelizzare i propri clienti | Roberto Fumarola
    eCommerce e post-ordine: come fidelizzare i propri clienti
    Roberto Fumarola
  • Strumenti fondamentali per l'ottimizzazione di un eCommerce | Fabrizio Leo
    Strumenti fondamentali per l'ottimizzazione di un eCommerce
    Fabrizio Leo
  • Le best practice per lo shopping online | Daniele Rutigliano
    Le best practice per lo shopping online
    Daniele Rutigliano
  • eCommerce: come creare una scheda prodotto efficace | Antonella Apicella
    eCommerce: come creare una scheda prodotto efficace
    Antonella Apicella
  • La SEO per l'eCommerce | Ivan Cutolo
    La SEO per l'eCommerce
    Ivan Cutolo
  • Fare e-business all'estero e con l'estero | Raffaele Covelli
    Fare e-business all'estero e con l'estero
    Raffaele Covelli
  • Vantaggi e svantaggi dell'online store | Daniele Rutigliano
    Vantaggi e svantaggi dell'online store
    Daniele Rutigliano
  • Gestione dei Social Media per l'eCommerce | Francesco Antonacci
    Gestione dei Social Media per l'eCommerce
    Francesco Antonacci
  • Il cuore dell'eCommerce è la scheda prodotto | Emanuela Genovesi
    Il cuore dell'eCommerce è la scheda prodotto
    Emanuela Genovesi
  • La SEO semantica per gli eCommerce | Francesco Margherita
    La SEO semantica per gli eCommerce
    Francesco Margherita
  • Sincerità nelle strategie di link building | Ivan Cutolo
    Sincerità nelle strategie di link building
    Ivan Cutolo
  • Best practice per l'omnicanalità | Gian Mario Infelici
    Best practice per l'omnicanalità
    Gian Mario Infelici
  • Conversion Rate Optimization | Daniele Vietri
    Conversion Rate Optimization
    Daniele Vietri
  • Il passaggio da eCommerce a eBusiness | Giovanni Cappellotto
    Il passaggio da eCommerce a eBusiness
    Giovanni Cappellotto
  • Digital Marketing Automation | Paolo Zanzottera
    Digital Marketing Automation
    Paolo Zanzottera
  • L’importanza della scheda prodotto sugli eCommerce | Ivan Cutolo
    L’importanza della scheda prodotto sugli eCommerce
    Ivan Cutolo
  • La realtà aumentata nell'eCommerce | Amir Baldissera
    La realtà aumentata nell'eCommerce
    Amir Baldissera
  • Social Media e marketplace orientali | Giulio Finzi
    Social Media e marketplace orientali
    Giulio Finzi
  • Strategie di web marketing per l'eCommerce | Fabrizio Barbarossa
    Strategie di web marketing per l'eCommerce
    Fabrizio Barbarossa
  • Digital marketing ed eCommerce | Fabio Sutto
    Digital marketing ed eCommerce
    Fabio Sutto
  • eCommerce e pubblicità PPC | Quirino Picone
    eCommerce e pubblicità PPC
    Quirino Picone
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Potrebbe interessarti

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI