Mercoledi 19 Settembre 2018
MarketingVideo, social e mobile: le tendenze dell’email marketing per il 2017

Video, social e mobile: le tendenze dell'email marketing per il 2017

L'email marketing rappresenta ancora uno degli strumenti più efficaci del marketing digitale. Su cosa si dovrà puntare nel corso del 2017?


A firma di: Michela Ferrante Contributor
Video, social e mobile: le tendenze dell'email marketing per il 2017

L’email marketing è uno degli strumenti di conversione più potenti tra tutti quelli disponibili nel digital marketing, determinando – se ben utilizzato – un significativo aumento del ROI. Il 2017 vede un’ascesa dell’email marketing, grazie alla sua capacità di raccogliere i dati dei clienti e raggiungere i consumatori sul mobile. Rispetto ai trend del 2016, infatti, nuove ed interessanti tendenze stanno prendendo piede.

Litmus ha realizzato un sondaggio sull’email marketing, intervistando ben 1.200 professionisti e chiedendo la loro un’opinione sui trend che si affermeranno nel corso del 2017. Tra le varie opzioni vi erano:

  • email interattive;
  • personalizzazione;
  • video nelle email;
  • automatizzazione;
  • multicanalità;
  • crittografia.

trend-email-marketing

Nessuna delle possibilità ha raggiunto un picco, anche se interattività e personalizzazione sembrano rappresentare gli argomenti più interessanti per i marketer. Lo stesso risultato di questo sondaggio indica le molteplici possibilità di ottimizzazione delle campagne di email marketing, attraverso una serie di strategie ed elementi – anche del marketing digitale – da prendere in seria considerazione.

I TREND DELL’EMAIL MARKETING PER IL 2017

Trend #1: Video e GIF

Video is the King. Dai video live diffusi tramite Facebook e Periscope, ai video a 360 gradi in grado di portare l’utente in una realtà immersiva, questa tipologia di contenuto ha ormai conquistato il primo posto nella classifica degli strumenti più efficaci per generare lead e vendite. Inserire un video nella propria strategia di email marketing può determinare effetti estremamente positivi: malgrado uno scetticismo iniziale causato dall’alto costo di produzione dei video e dalla poca fiducia in un riscontro economico, è stata dimostrata la connessione tra l’inserimento di video nelle proprie campagne di email marketing e l’aumento del CTR, delle conversioni e delle interazioni con i consumatori.

Anche le GIF, in quanto contenuto interattivo, possono essere utilizzate all’interno delle email inviate ai consumatori. Secondo uno studio realizzato da Demand Metric, infatti, i contenuti interattivi aiutano i brand a differenziarsi all’interno del mercato rispetto ai propri competitor. I professionisti del marketing stanno notando un aumento del 300% dei click semplicemente grazie all’aggiunta di un video o una GIF nelle proprie campagne di email marketing.

Trend #2: Immagini

Immagini ed emoji attirano l’attenzione dell’utente e continueranno a farlo per tutto il 2017. Usarle può rivelarsi proficuo, soprattutto nel caso in cui gli utenti di riferimento appartengano ai Millennial; in questo caso, è importante studiare gli ultimi trend sui canali social. La qualità delle immagini, poi, è fondamentale: vanno utilizzate solo foto ed immagini ad alta risoluzione e nel formato più adatto alla visualizzazione su mobile.

Trend #3: Personalizzazione

Il 2017 sarà all’insegna della personalizzazione. La raccolta e l’analisi dei dati a disposizione diventa cruciale per riuscire a fornire un servizio su misura dei consumatori. Bisogna tenere conto delle esigenze ed abitudini specifiche delle diverse categorie di utenti: età, sesso, professione, orario di connessione, tempo trascorso online, etc. Sembra addirittura che le persone abbiano accusato l’assenza di email personalizzate e messaggi di posta troppo lontani dai propri interessi. I brand devono necessariamente raggiungere più alti livelli di rilevanza e di engagement per conquistare i consumatori, ponendo attenzione ai dati raccolti e disponibili.

Trend #4: Mobile

Il mobile ha ufficialmente superato il desktop e l’email marketing non può non adattarsi a questo cambiamento: i messaggi inviati via email, pertanto, devono essere prima di tutto efficaci sul mobile. Si parla spesso di mobile first per sottolineare la necessità per grafici e professionisti del marketing di adattare la tipologia e il layout dei contenuti ai dispositivi mobile. Parlando di email, infatti, uno studio condotto da Litmus rivela che il 56% degli utenti che utilizzano la posta elettronica preferisce leggere le email sul proprio telefono cellulare, mentre – secondo uno studio condotto da BlueHornet – il 42% cancella subito un’email se questa non viene visualizzata nel modo corretto dal device. I professionisti del marketing digitale devono, quindi, creare delle email responsive: l’oggetto, il copy e il CTA dovranno essere brevi e chiari e i video inseriti all’interno delle email dovranno essere ottimizzati per il mobile.

Trend #5: Testi più brevi

I consumatori sono continuamente bombardati da email ed altre notifiche: è necessario, pertanto, che il contenuto del messaggio sia breve e conciso, che arrivi dritto al punto e catturi l’attenzione dell’utente fin dall’inizio. Infatti, secondo un’analisi realizzata da Boomerang, la lunghezza ideale del copy di un’email dovrebbe essere tra i 50 e i 125 caratteri, generando una percentuale di risposta del 51%; l’oggetto ideale, invece, dovrebbe essere composto da 3-4 parole, determinando una percentuale di risposta del 48%.

email-marketing-trend

Trend #6: I social

Secondo Nonprofit Hub, le email provviste dei bottoni per la condivisione sui social aumentano il CTR del 150% circa. Inviare email su campagne che si stanno svolgendo sui social può aumentare notevolmente l’engagement e il ROI. I social, infatti, rimarranno uno dei trend più importanti in ambito marketing per i prossimi anni a venire e ciò che dovrebbero fare i brand è utilizzare una strategia di marketing integrata, che sia in grado di far dialogare tra loro i vari canali utilizzati per determinare un aumento delle interazioni e delle vendite.

Trend #7: User-Generated Content

Grazie ai social netwok, i marketer hanno a disposizione una grandissima quantità di contenuti generati dai consumatori stessi da poter utilizzare all’interno delle proprie campagne di email marketing allo scopo di conquistare nuovi clienti. Foto, recensioni, video prodotti da consumatori soddisfatti possono essere un potente strumento di persuasione per coloro che ancora non hanno acquistato dall’azienda in questione.

Tuttavia, che si tratti di un trend dell’anno o meno, impostare campagne di email marketing e continuare ad ottimizzarle risulta essenziale affinché la propria strategia di marketing digitale si trasformi in un successo.

Email-Marketing-2017

Fonte: SEO1Click

Libri di approfondimento

  • Email Marketing - Acquisisci clienti e aumenta le tue vendite
    Email marketing. Acquisisci clienti e aumenta le tue vendite

    L'email marketing può aumentare il bacino d’utenza di un'azienda ed aiutare ad avere nuovi clienti? La risposta nel testo di Arrigoni.Leggi

  • web-marketing-per-le-pmi-seconda-edizione
    Web Marketing per le PMI – seconda edizione

    Web Marketing per le PMI: Seo, email, app, Google, Facebook & Co. per fare businessLeggi

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Articoli sull'argomento

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.