Enti e ImpreseENI Corporate University lancia MyChange: l’innovativo percorso di formazione per SDG User

ENI Corporate University lancia MyChange: l’innovativo percorso di formazione per SDG User

eni MyChange sdg

Oggigiorno per le aziende diventa sempre più importante la figura degli SDG User, professionisti esperti in materia di sviluppo sostenibile e digitale. Ecco come Eni permette di averne la certificazione di SDG User.

Per ENI la formazione interna ed esterna all’azienda è un aspetto fondamentale, su cui ha sempre puntato moltissimo, nella consapevolezza che per evolversi e affrontare le sfide del futuro è necessario mantenersi costantemente aggiornati. Non sorprende dunque che sia stata proprio Eni Corporate University a lanciare MyChange: un innovativo strumento che offre contenuti formativi, spunti, suggestioni e non solo.

MyChange si arricchisce anche di un percorso del tutto innovativo, che permette di ottenere la certificazione SDG User. Si tratta quindi di una novità decisamente interessante per tutti e, in particolare ,per le aziende che intendano affrontare le sfide della transizione ecologica e digitale.

Grazie al percorso di formazione MyChange, le imprese hanno adesso a disposizione uno strumento completo e versatile, capace di formare i dipendenti in merito agli obiettivi dell’Agenda 2030.

Ecco nel dettaglio come funziona questo strumento e quali sono le effettive competenze degli SDG User.

MyChange: uno strumento digitale e innovativo

MyChange è uno strumento digitale del tutto innovativo, in cui vengono proposti contenuti formativi, suggestioni, spunti di riflessione in merito alle tematiche centrali dell’Agenda 2030. Si parla dunque di sviluppo sostenibile, di lotta ai cambiamenti climatici, di transizione digitale, in un flusso continuo di informazioni e di aggiornamenti.

Tuttavia, come scritto sopra, MyChange è soprattutto l’ambiente dal quale possono nascere nuovi SDG User, ossia persone qualificate in possesso di una certificazione che oggigiorno sta progressivamente assumendo un valore sempre  più significativo.

La piattaforma si trova anche all’interno di Open-es ed è stata realizzata da Eni Corporate University proprio nell’ottica di una maggiore e migliore diffusione del sapere in tema di sostenibilità e sviluppo.

SDG Users: chi sono e perché sono importanti

Attualmente si sente sempre più spesso parlare degli SDG Users, ma di cosa si tratta?

Il riferimento è agli obiettivi dell’Agenda 2030 (gli SDGs appunto, acronimo di Sustainable Development Goals) che si inquadrano nel più ampio contesto dello sviluppo sostenibile.

Ma chi sono allora nel concreto gli SDG User? Per quale ragione sono così importanti all’interno di qualsiasi azienda?

Si tratta, come già ribadito, di persone in possesso di una certificazione che ne attesta conoscenze e competenze specifiche legate alla padronanza degli obiettivi dell’Agenda 2030 e non solo. Gli SDG User dunque si possono considerare professionisti di tutte le tematiche relative allo sviluppo sostenibile e digitale. Ecco perché sono così importanti all’interno delle aziende, che entro il 2025 dovrebbero contare almeno 6 SDG User ogni 10 dipendenti per poter  affrontare le sfide della transizione ecologica e digitale.

Avere la possibilità di affidarsi a persone in possesso di tale certificazione potrebbe significare cioè, per l’impresa, avere un valore aggiunto, che potrebbe fare la differenza sia a livello interno, sia per quanto riguarda la competitività nei mercati internazionali. Si tratta insomma di un aspetto importante, che, soprattutto al giorno d’oggi, non converrebbe sottovalutare.

Altre notizie su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI