Eventi notizieBrief in Genova torna a villa Durazzo Bombrini dal 22 al 24 settembre

Brief in Genova torna a villa Durazzo Bombrini dal 22 al 24 settembre

Brief in Genova 2022

Sono ben 80 gli ospiti di BRIEF in Genova e tra questi anche la direttrice responsabile di Inside Marketing, Pina Meriano, insieme a Roberto Grandicelli e Carlotta Silvestrini per parlare di MarCare e della norma sulla marca.

Insieme: è questo il concetto chiave dell’edizione 2022 di “Brief in Genova” o più semplicemente BiG. Il festival di creatività, comunicazione e digital marketing, organizzato dall’associazione Urka ritorna nei settecenteschi saloni di Villa Durazzo Bombrini nel quartiere di Cornigliano di Genova, con un programma incentrato sul tema dell’intelligenza collettiva, affrontato da oltre 80 professionisti in 30 e più incontri.

Il tema di Brief in Genova 2022

Intelligenza collettiva, inclusione, partecipazione: sono queste le parole chiave per dare nuova vita a un evento nato nel 2019, cancellato dalla pandemia l’anno dopo e riproposto nel 2021 con presenze ridotte e largo utilizzo di collegamenti in remoto; ma anche per tracciare il dover essere dell’industria della comunicazione e più in generale della società.

Quest’anno si torna alla normalità, con gli incontri in presenza, i collegamenti in remoto, il contest per i creativi under 30, e la novità della mentorship per professionisti di ogni età, per parlare di futuro e per sostenere e indirizzare il talento nella direzione giusta.

Lucia Cavaliere, presidente dell’associazione culturale Urka, art director del Coccodè Creative e co-organizzatrice dell’evento ha raccontato:

«avevamo il dente avvelenato con la pandemia. Volevamo riproporre BIG pure meglio dell’edizione inaugurale, ma per farlo c’è stato bisogno di uno sforza collettivo e questo è il risultato. Il messaggio è che, oggi più che mai, in un contesto storico dominato dall’incertezza – politica, economica, sociale – l’unico modo per andare avanti è unire le forze, a cominciare da quelle che abbiamo dentro. Essere per gli altri. Più noi, meno io». 

Talk, workshop, contest e mentorship nell’edizione 2022 di BIG

L’evento si svilupperà in tre giorni, da giovedì 22 a sabato 24 settembre.

Sono previste conferenze, workshop, talk e tavole rotonde focalizzate su argomenti quali creatività, strategia, cambiamento, digital marketing, diversità, inclusione e future of work. Tra gli ospiti anche Pina Meriano (direttrice responsabile di Inside Marketing), che assieme a Roberto Grandicelli (marketing analytics specialist di IIS), Carlotta Silvestrini (CEO & HR Manager di MUDRA) in collegamento da remoto e con dei contributi video di Elio Carmi (founder e creative director Carmi e Ubertis), Béatrice Ferrari (founder & CEO Synesia) e Simone Verducci (trademark attorney Bugnion SpA), darà alcune anticipazioni sul collettivo MarCare, che ha redatto la norma per la progettazione e la gestione della marca (UNI/PdR 111:2022).

Elemento distintivo di BIG è il contest per creativi under 30, che quest’anno sarà orientato a realizzare uno spot TV per una ONLUS del territorio ligure. Nella giornata del 22 settembre sarà passato il brief (non si chiamerebbe Brief in Genova, altrimenti), mentre la sera del 24 settembre sarà eletta la squadra vincitrice.

Tra i mentori che guideranno i ragazzi figurano Roberto Ottolino (senior creative The& partnership ), uno dei principali creativi dietro agli spot TV di Toyota premiati a Cannes, ma anche Nicoletta Crisponi (comms & innovation manager Lifegate Way) e Luca Calcagno (co-founder Dotnext e design thinker).
In giuria, altri grandi nomi a valutare i ragazzi: Silvia Messa (executive creative director YAM112003), Valentina Fronzoni (owner & executive producer The BIG Mama), Vito D’Onghia (co-founder Riviera International Film Festival) e Damiano Antonelli (chief creative officer Intarget).

L’utilità di questa gara? Quella del 2019 produsse due assunzioni in agenzia, una tesi di laurea magistrale, un tirocinio formativo, svariati momenti di networking, oltre che una campagna digital premiata a Roma, il podcastIo Sono Alice” per il Centro Antiviolenza Mascherona di Genova, oggi alle porte della sua terza edizione.

La novità, invece, è rappresentata dalla mentorship in collaborazione con UNA. Il giorno 22 settembre, studenti e professionisti dell’industria della comunicazione di ogni età potranno sedersi per parlare gratuitamente e a cuore aperto di futuro e chiarire i propri dubbi su che strada professionale prendere.

Per la prima volta, il festival sarà patrocinato da ADCI (Art Directors Club Italiano) UNA (Aziende della Comunicazione Unite).

I relatori di BRIEF in Genova 2022

Di seguito gli ospiti attesi a BIG 2022:

Adrian Fartade (divulgatrice scientifica, attore e scrittore), Gazduna ( brand strategists), Roberto Scano (ICT accessibility expert, digital competences expert),  Elena Grinta (founder @ BeIntelligent.eu e sustainability hub lead International Advertising Association Italy), Carolina Attanasio (copywriter & UX writer NeN), Nicoletta Crisponi ( open innovation & communication manager LifeGate Way Srl), Bold Stories (strategie di narrazione per brand autentici),  ux.boutique (la boutique italiana del design digitale), Silvia Messa (executive creative director YAM112003), Lettera7 (brand design & digital studio),  Sambu Buffa (consulente, strategist, formatrice, speaker), MarCare (progettare e gestire la marca), Stella Lauro (sustainability manager Ogyre), Marco Tagliavacche (experience designer RINA), Erika Cortese (experience designer RINA), Maddalena Garrone (innovation consultant RINA), The Genoeser (progetto artistico collettivo), Pietro Bonada (co-founder Ribelli), Flavio Trione (co-founder 3×1010),  Sara Manfredi (art director, creative, independent curator), Paolo Ratto (founder & managing director TWOW), Matteo Avenoso (marketing manager Fratelli Cosulich Group), Lorenzo Scarfi (digital & crm manager GNV), Roberto Longo (coordinatore digital fundraising AISM), Ivano La Rosa (attore e autore teatrale),  Rebigo (studio di illustrazione), Francesco Pio Liscio (creative strategist Mambo), Valentina Coco (creative content strategist Intarget), Damiano Antonelli (chief creative officer Intarget), Valentina Fronzoni (founder & executive producer The BigMama s.r.l.), Vito D’Onghia (CEO Flying Donkeys Productions S.r.l. e direttore del RIVIERA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL), Ricardo Rohr (director of product Buddyfit), Alberto Beccaris (web advertising specialist TWOW), Max Morales (marketing strategist e managing partner Inkout),illo (Motion Design Studio),  Patrizia Quattrone (consulente Edaset Consulting LTD, Institute for Social Banking Ambassador), Micaela Vichi (digital strategist), Margot Delìperi (marketing, communications, sustainability manager), Fabio Giacobbe (art director e consulente di strategia per la marca), Rossana Borroni (digital strategist e key account Web Visibility), Serena Bertolucci (direttore della Fondazione per la Cultura Palazzo Ducale), Virginia Colotto (workshop facilitator e strategist The Soulists), Giulia Barisone (UI/UX designer Meloria), Luca Calcagno (co-founder Dot Next), Roberto Ottolino (senior creative The&Partnership),Becoming (Brand Impact Agency), Stefania Berselli (design director Sketchin), Simone Valtulina (copywriter, strategist e docente), Raffaella Isidori (creative Polymath), Mettiamoci la Voce (podcast e piattaforma di apprendimento), Odd Socks Studio (content studio di freelancer), Carlo Occhiena (founder Aziona), Alberto Vitullo (CXO & head of experience design Merkle Northern Europe), No Banana No Glory (empowering creatives), Greenova (Genova Guerrilla Gardening).

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI