Eventi notizieIl XV Festival del fundraising: la conference italiana del nonprofit

Il XV Festival del fundraising: la conference italiana del nonprofit

conference italiana del nonprofit

Torna per la XV edizione il 6, 7 e 8 giugno a Riccione la maggiore conference italiana del nonprofit, il Festival del fundraising. Avrò cura di te è il tema scelto per quest’anno.

“Innovazione“ è una delle parole d’ordine del XV Festival del fundraising, la maggiore conference italiana del nonprofit, che si terrà a Riccione il 6, 7 e 8 giugno. “Avrò cura di te” è il tema scelto per quest’anno. «E a maggior ragione oggi» sottolinea Valerio Melandri, fondatore del Festival, «dopo due anni di pandemia e mentre infuria la guerra in Ucraina, il nonprofit è chiamato a una cura speciale: innovarsi per innovare la società».

In questo scenario si collocano i 52 eventi inseriti nel programma. Tra i più attesi, Talk&Dream, l’appuntamento fissato per il primo pomeriggio di martedì 7 giugno. «Se puoi sognarlo puoi farlo» diceva Walt Disney. Kathy La Torre, avvocata e attivista dei diritti LGBT, Eleonora Mazzoni, attrice e scrittrice, Arianna Ortelli, fondatrice di Novis, startup che ha realizzato una piattaforma gaming utilizzabile anche da chi non ha la vista, e Jordan Evans, capoprogetto della Nasa, parleranno esattamente di questo: di idee innovative e di sogni capaci di cambiare il mondo.

Non basta. Il 7 giugno sarà anche la giornata che il Festival del fundraising dedicherà al grande tema della CSR, la corporate social responsibility . Introdotte da Paolo Iabichino, esperto di comunicazione e attento osservatore di tutte le innovazioni che stanno maturando nei rapporti tra profit e nonprofit, imprese come Nestlè, Lavazza, Ferrovie dello Stato, H&M, Dorelan esporranno le loro «buone pratiche», cui si aggiungeranno le esperienze di Enel Cuore Onlus, Fondazione EOS (Edison Orizzonte Sociale) e Fondazione Tim.

Su tutto, infine, grava la novità delle novità: la nascita del RUNTS, il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, inserito in una riforma normativa attesa da anni. Quali sono le opportunità, i costi e rischi dell’iscrizione al RUNTS, specie per le piccole organizzazioni? Un tema centrale, su cui faranno chiarezza Niccolò Contucci, direttore generale dell’AIRC, e Carlo Mazzini, esperto di legislazione e fiscalità per gli enti nonprofit.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI