MarketingFacebook Mentions Live: il futuro dei social è video.

Facebook Mentions Live: il futuro dei social è video.

Facebook aggiunge la funzione Live per Mentions e sfida Periscope. Il futuro dei social si combatte sul campo video.

Facebook Mentions Live: il futuro dei social è video.

Facebook ha ormai superato 1.4 miliardi di utenti confermandosi il re dei social network. Le persone ci spendono più di un’ora al giorno e tutti si affannano per essere presenti con contenuti interessanti, dai brand alle celebrity. Attori, cantanti, showgirl, calciatori, atleti, blogger e chi più ne ha più ne metta, considerano ormai Facebook il luogo privilegiato in cui condividere con i loro fan momenti della propria vita personale. I fan sempre alla ricerca di scene di vita vissuta, scoop e anticipazioni bypassano così la stampa e il gossip per accedere direttamente alla fonte. Il caro Zuckerberg, conoscendo queste dinamiche, ha pensato bene di fornire loro uno strumento privilegiato che ne migliori l’interazione e che soprattutto la faccia avvenire all’interno di Facebook, accrescendone ancora di più il valore.

Sto parlando dell’app Mentions, dapprima disponibile solo negli USA, poi nell’agosto del 2014 è stata estesa a 40 paesi nel mondo, tra cui l’Italia. L’app in questione è utilizzabile esclusivamente dalle celebrity con profilo verificato per interagire con i propri fan attraverso video. Negli USA ha riscosso un certo successo vantando numerosi utilizzatori come il popolare cantante Ed Sheeran, la bellissima Mariah Carey e il giovane Justin Bieber, mentre in Italia non ha avuto lo stesso successo. Esattamente un anno dopo, in occasione del Lollapalooza Music Festival di Chicago, Facebook lancia una nuova funzione di Mentions: Live, per registrare e condividere video in diretta, che saranno visualizzati nella sezione notizie, ma i fan con interazione recente riceveranno anche una notifica. Durante la trasmissione del video, essi potranno visualizzare il numero di spettatori e i commenti in tempo reale delle persone sintonizzate, stimolando una partecipazione attiva del pubblico, il che significa avere tutta per sé la tanto ricercata attenzione reale e il numero effettivo di persone raggiunte.

Gianni Morandi, il più social, discusso, seguito e commentato tra i vip italiani del momento, che fa furore con i suoi selfie quotidiani su Facebook, subito dopo l’annuncio dell’aggiornamento di Mentions, ne ha approfittato per testare la nuova funzionalità e rilasciare un video. Con il seguito di quasi 2milioni di fan non sarà passato di certo inosservato e stimolerà tanti altri suoi colleghi a utilizzarlo.

fb_mentions_gianni (1)

Questa nuova funzionalità ricorda molto un’altra app lanciata di recente da Twitter: Periscope, che andava a sostituire Meerkat, con funzionalità simili, usata per trasmettere video in diretta dal proprio smartphone sempre sfruttando Twitter. Sicuramente questo aggiornamento non è un caso, Twitter è un competitor diretto di Facebook, che non può e non vuole restare indietro. Ci sono alcune differenze però tra le due app, ad esempio su Periscope i video spariscono dopo 24 ore, mentre su Mentions dopo la fine della diretta il video sarà pubblicato sulla pagina ufficiale del vip e non scomparirà, aumentando il suo potenziale di condivisione. La differenza sostanziale resta comunque il tipo d’utilizzo, Periscope non è infatti pensata per le celebrity, ma per tutti. Ci aspettiamo presto nuovi aggiornamenti da Facebook, in ogni caso una cosa è certa: il futuro dei social network si gioca sul campo dei video.


A firma di: Stefania Zona Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni