ComunicazioneA una settimana dalla serata finale Sanremo 2022 è ancora un fenomeno social

A una settimana dalla serata finale Sanremo 2022 è ancora un fenomeno social

fenomeno social sanremo una settimana dopo

C'è ancora buzz in Rete per quanto riguarda artisti e canzoni in gara a Sanremo 2022, ma come sono cambiati a più di una settimana dall'ultima serata mood e sentiment degli internauti rispetto ai protagonisti del Festival?

Non solo nei giorni della kermesse: continua a essere un fenomeno social Sanremo anche quando la gara è terminata, i vincitori sono stati premiati, le luci sul palco dell’Ariston spente. Quando è passata più di una settimana dalla finalissima, però, come si parla in Rete del Festival e perché?

Un fenomeno social, Sanremo 2022, da oltre cinque milioni di conversazioni

Uno studio di The Story Lab/dentsu Italia ha sottolineato come ormai da qualche edizione il Festival della Canzone italiana abbia subito un «cultural reset» che lo ha portato a essere non solo il programma della televisione italiana più visto (l’ultima serata di Sanremo 2022 ha avuto oltre 13.3 milioni di spettatori per uno share di quasi il 65%[1]) e tramite più canali diversi rispetto al solo canale televisivo (nell’ultima serata dell’edizione 2022 c’erano circa 268mila spettatori connessi da digital device), ma anche e soprattutto il programma della televisione italiana più intergenerazionale”.

Mentre la presenza di “big” della canzone italiana come Gianni Morandi, Massimo Ranieri e Iva Zanicchi ha tenuto incollato allo schermo il pubblico più tradizionale e affezionato alla kermesse canora, cantanti in gara come Elisa o super ospiti come Laura Pausini e i Måneskin le hanno dato un respiro più internazionale e, ancora, tutto il lato social di Sanremo 2022 ha richiamato soprattutto l’attenzione di giovani millennials , giovanissimi della generazione z e della generazione alpha , gli ultimi attratti soprattutto dalla presenza tra i cantanti in gara di star di TikTok come Matteo Romano.

Quest’anno è stato, così, un fenomeno social Sanremo da oltre 5.3 milioni di conversazioni: ancora secondo The Story Lab/dentsu Italia almeno l’80% di queste sono avvenute durante le cinque serate del Festival e quasi 207mila hanno riguardato la sola proclamazione di Mahmood e Blanco come vincitori; la restante parte è divisa tra le settimane prima della kermesse, quando sono stati annunciati presentatori, artisti in gara e ospiti, e i giorni dopo il Festival.

fenomeno social sanremo 2022

Come sono distribuiti nel tempo gli oltre cinque milioni di conversazioni in Rete riguardo a Sanremo 2022. Fonte: The Story Lab/dentsu Italia

Come si continua a parlare in Rete del Festival e dei suoi protagonisti anche a una settimana di distanza dalla finalissima

Delle conversazioni post-Festival è interessante provare ad analizzare soprattutto il sentiment se l’obiettivo è misurare quanto è stata gradita la manifestazione soprattutto da chi l’ha seguita (anche) online. Più delle altre edizioni – e con le dovute eccezioni, come per gli sketch di Checco Zalone nella seconda serata o per le esibizioni di Achille Lauro e per il sistema di votazioni – il mood delle conversazioni social su Sanremo 2022 sembra restare perlopiù positivo anche più di una settimana dopo la fine del Festival.

KPI6 ha provato ad analizzare più approfonditamente il fenomeno social Sanremo scoprendo quali sono maggiormente sull’onda lunga del Festival i cantanti più menzionati in Rete, quelli che sembrano avere più affinità con il pubblico della kermesse, come e se il gradimento espresso negli ambienti digitali nel post-Sanremo rifletta la classifica finale della gara.

Gli artisti più direttamente chiamati in causa tramite tag e menzioni e per provare a innescare la conversazione sono Mahmood e Blanco (che raccolgono oltre il 20% delle menzioni), Achille Lauro (8%) ed Elisa (7.5%).

Quanto ad affinità con il pubblico del Festival, l’artista più “intergenerazionale” – per usare l’aggettivo che sembra descrivere meglio questa edizione di Sanremo come le precedenti due – è Gianni Morandi, gradito tanto ai baby boomers quanto ai più giovani della Gen Z, a conferma di come con la propria presenza genuina e a tratti autoironica sui social sia riuscito a costruire nel tempo un brand personale molto forte. Leggermente inferiore l’affinità dei vincitori alle audience del Festival: Mahmood e Blanco sembrano infatti convincere davvero solo Millennials e genZer.

Quanto alle canzoni in gara a Sanremo 2022 solo la vincitrice, “Brividi”, è anche quella che a più di una settimana dalla fine della kermesse continua a essere prima anche per livello di ingaggio su Spotify e gli altri ambienti digitali. Diversamente da quanto avvenuto sul palco dell’Ariston, subito dopo gli internauti hanno premiato con i loro ascolti e le loro interazioni “Insuperabile” di Rkomi e “Virale” di Matteo Romano.

Quest’anno protagonisti più che durante le altre edizioni con spot, contenuti e format brandizzati anche i brand hanno contribuito a creare il fenomeno social Sanremo. Per esempio, tra le new entry Pandora ha coinvolto due tiktoker italiani, Elisa Maino e Mattia Stanga, in “Music Talks”, un appuntamento durante il quale, ogni giorno prima del Festival, ospiti sempre diversi commentavano insieme ai conduttori outfit, canzoni e performance della serata precedente.

Vale la pena indagare, quindi, seguendo ancora l’analisi di KPI6, come spettatori e utenti in Rete hanno vissuto la presenza dei brand a Sanremo, comprendendo magari se la stessa possa veicolare un miglior ricordo di brand.

Il sentiment è largamente positivo (nel 90% dei casi) per Ferrero, protagonista sul palco dell’Ariston nell’ultima serata in occasione World Nutella Day 2022, e per Lavazza (80%) che nei giorni del Festival ha presentato con un’apposita campagna di TV adv le nuove capsule in alluminio a zero impatto di CO2.

Al contrario, come emerso ancora dall’analisi di KPI6, in un caso su due chi ha parlato di Eni, protagonista a Sanremo con un green carpet che ha sostituito il tradizionale red carpet sui cui davanti all’Ariston i cantati si fermavano nelle scorse edizioni per fare foto e salutare i fan, lo ha fatto con un mood negativo. L’accusa che la Rete sembra muovere al main sponsor della manifestazione è aver sfruttato la visibilità offerta dalla stessa per fare greenwashing , suggerendo con le iniziative intraprese per l’occasione una svolta sostenibile e più verde del proprio business in realtà mai avvenuta veramente. Nella word cloud riferita a come gli utenti digitali hanno commentato la presenza di Eni a Sanremo 2022 non a caso compaiono frasi come “stop greenwashing” che è anche il motto con cui artisti come La Rappresentante di Lista e Cosmo – anche loro presenti, peraltro, nella “nuvola” di termini ricorrenti nelle conversazioni social riguardanti la presenza di Eni al Festival – hanno voluto protestare direttamente sul palco dell’Ariston durante le proprie esibizioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI