Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
MarketingLe potenzialità del local marketing offerte dall’online

Le potenzialità del local marketing offerte dall'online

La Rete è utilizzata sempre più per effettuare gli acquisti, in misura maggiore anche a causa della pandemia. In questo contesto, quali sono però i vantaggi del local marketing?

local marketing online

Negli ultimi anni il marketing online si è sviluppato molto in Italia. Da un lato già da molti anni il pubblico che si avvicina agli acquisti online è in costante aumento; dall’altro lato la pandemia dovuta alla diffusione del coronavirus ha dato un impulso importante agli eCommerce e al loro utilizzo. Il riferimento non è solo a negozi online, dai più noti a quelli di nicchia, ma anche di realtà piccole, come ad esempio pizzeria e negozio ortofrutticolo di fiducia da cui ci si reca periodicamente.

Come la pandemia ha modificato l’utilizzo della Rete in Italia

L’Italia è ancora in forte ritardo nell’utilizzo della Rete, soprattutto se si confrontano i numeri con quelli degli altri paesi europei (in particolare Nord Europa), come emerge dai dati dell’ultima indagine Eurostat. Nonostante questa realtà, però, negli ultimi sei anni sono stati compiuti grandi passi in avanti: se nel 2015 il numero di italiani che aveva e utilizzava una connessione Internet era poco sopra il 70%, oggi questo supera il 90%. Ad approdare in Rete sono stati, inizialmente, soprattutto i giovani e i giovani adulti, con un’età inferiore ai 35-45 anni. In seguito, l’utilizzo della Rete si è diffuso anche tra altre fasce della popolazione. La pandemia da coronavirus ha però accelerato in maniera sensibile un processo già in atto: attualmente anche le persone over 60 anni usano la Rete, in alcuni casi “costrette dagli eventi”.

Inoltre, il lockdown, il timore di contrarre il virus incontrando altre persone, le misure anticontagio sono realtà che hanno costretto clienti e negozianti a utilizzare i canali digitali e a ricorrere in misura maggiore al local marketing.

Cos’è il local marketing

Cos’è il local marketing? Si parla di questa strategia di marketing quando si considerano le tecniche e le varie attività che consentono a chi si occupa di pubblicità digitale di attirare nuovi clienti per un’attività commerciale o di servizi, non soltanto online, ma spingendoli a raggiungere il punto vendita presente sul territorio.

La Rete oggi viene utilizzata sempre di più come canale pubblicitario: a utilizzarla sono sicuramente i grandi brand, ma attualmente in Italia anche i piccoli negozi di quartiere e negozi di prossimità.

La pandemia ha dato una forte spinta a questa dimensione: se difatti il proprio show room non può aprire, è possibile mettersi in contatto con i potenziali clienti utilizzando Internet e in molti casi soprattutto i social media. Negli ultimi mesi si è cercato non solo di raggiungere potenziali clienti online, ma soprattutto di mantenere i vecchi clienti, nonostante i punti vendita fossero chiusi, spesso anche nella speranza di poterli nuovamente accogliere nel punto vendita fisico appena possibile.

Come si fa local marketing per i negozi retail

Solitamente le tecniche del local marketing sono sfruttate soprattutto dal settore retail, ossia dai negozi e dalle attività commerciali che offrono i propri prodotti e servizi direttamente al cliente finale.

Sono varie le tecniche utilizzabili e per alcune di queste è importante rivolgersi a un consulente esterno, come per esempio una web agency: in questo modo è possibile avviare attività organiche, non interventi sporadici che potrebbero risultare controproducenti. In molti casi, però, l’avvio del local marketing avviene in modo spontaneo, quindi è l’azienda stessa a cominciare con alcuni post pubblicati sui social media. Questo perché chi gestisce una piccola azienda sente di sente di dover avere un contatto diretto con la pagina social, in quanto questa la identifica ed è un mezzo per rapportarsi con gli ipotetici clienti.

La web agency può inoltre offrire attività SEO, anche specificatamente rivolte al local marketing. Si tratta quindi in questo caso di migliorare il posizionamento delle pagine web di un sito commerciale, concentrandosi in modo particolare sulla ricerca di un prodotto in una precisa zona geografica, a volte anche molto circoscritta (ad esempio un singolo Paese o addirittura la strada di una città).

La SEO nel local marketing

Un buon posizionamento sui motori di ricerca si ottiene in modo correlato a specifiche parole chiave.

Le tecniche SEO sono molteplici e passano anche attraverso l’utilizzo di esperti in scrittura per il web, che possano produrre contenuti che tengono in conto anche strategie di marketing.

Chi si occupa di SEO infatti deve ottimizzare le pagine di un sito per un particolare termine, per uno specifico potenziale lettore/cliente, per un ambito molto ristretto; chiaramente, però, questo ambito deve essere strettamente correlato al prodotto o al servizio che si propone al pubblico. Un’azienda che vende tavoli da giardino deve primeggiare nelle ricerche di coloro che desiderano acquistare un tavolo da giardino o prodotti a esso strettamente correlati; meno interessante in questo caso è invece risultare tra i primi risultati di chi sta cercando un viaggio aereo per Tokyo, volendo fare un esempio concreto. Nel local marketing l’esperto SEO dovrà fare in modo che il negozio di tavoli da giardino sia tra i primi risultati di chi desidera un nuovo tavolo da giardino e vive nei pressi di uno degli show room dell’azienda.

Il marketing mix

Non sempre le aziende sono interessate a un marketing strettamente locale. In molti casi viene messo in pratica il cosiddetto marketing mix, cioè si sfruttano sia le possibilità offerte dal web, con pubblicità mirate sui social e attraverso altre attività, tra le quali la costruzione di un sito Internet aziendale di qualità, sia i canali tradizionali a livello locale, quali per esempio il classico volantinaggio o l’acquisto di spazi pubblicitari sul territorio.

Le strategie da mettere in campo sono quindi varie e portano ad avere un contatto con un pubblico variegato: banalizzando e generalizzando, si potrebbe dire che il potenziale cliente che ha meno di 50 anni con buona probabilità sarà colpito soprattutto dall’advertising online; quello che ha più di 65 anni invece è più probabile che legga il volantino che trova nella cassetta delle lettere. Il tentativo è comunque trovare potenziali clienti per una realtà locale, che non necessariamente ha velleità che vanno oltre alla vendita strettamente locale, nel quartiere in cui è posizionato il punto vendita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI