Giovedì 01 Ottobre 2020
MacroambienteGay Pride 2020: le iniziative dei brand per valorizzare l’inclusione

Gay Pride 2020: le iniziative dei brand per valorizzare l’inclusione

Coca Cola, Converse, Spotify e molti altri: anche quest’anno aziende, editori e piattaforme social hanno promosso campagne e iniziative a sostegno della diversità.


A Firma di:
Gay Pride 2020: le iniziative dei brand per valorizzare l’inclusione

A giugno i brand si tingono d’arcobaleno. È stato così anche in questo strano 2020 in cui, a causa delle restrizioni imposte dal lockdown, molti eventi organizzati tradizionalmente in occasione del Gay Pride 2020 si sono trasferiti dalle strade al web. Sono tante infatti le aziende, gli editori e le piattaforme social che in queste ultime settimane hanno fatto sentire la propria voce a sostegno della comunità LGBTQI+ e hanno ricordato quanto sia importante sentirsi liberi di amare chi si desidera, superando le discriminazioni e lo stigma sociale che ancora resistono, in forme diverse, in molti paesi.

Da stonewall al 2020, una lunga strada da percorrere

A più di mezzo secolo dai moti di Stonewall che hanno dato avvio al percorso di lotta della comunità gay per affermare i propri diritti, molte ricerche fotografano ancora oggi una realtà dominata da pregiudizi e stereotipi verso le persone omosessuali, anche nei paesi occidentali e progressisti. Lo conferma, per esempio, un rapporto realizzato dall’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali, pubblicato a maggio 2020, che ha analizzato le opinioni di quasi 140mila persone che si identificano come gay, lesbiche, trans o intersex nei 27 stati membri dell’Unione Europea, nel Regno Unito, in Macedonia del Nord e in Serbia. “A long way to go for LGBTI equality, questo il titolo dello studio, riporta dei dati molto eloquenti in questo senso: due intervistati su cinque hanno dichiarato di aver subito molestie a causa della propria identità di genere o del proprio orientamento sessuale, mentre un rispondente su cinque ha ammesso di sentirsi discriminato sul lavoro. Si tratta di dati per niente confortanti, soprattutto se si considera che sono stati raccolti in paesi dall’ordinamento democratico.

Oltre la politica, l’impegno dei brand

In un contesto di questo tipo restano ancora tanti i passi da fare per superare le disuguaglianze e vincere i pregiudizi. Lo sanno bene anche alcuni grandi brand internazionali che da diversi anni si sono schierati apertamente al fianco della comunità LGBTQI+ lanciando, nel mese del Pride, attività di marketing e comunicazione dedicate alla valorizzazione delle differenze. Hanno scelto di farlo anche in questo periodo particolare, in cui l’attenzione mediatica è stata fortemente focalizzata su due temi “caldi” come le preoccupazioni per gli sviluppi del COVID-19 e le manifestazioni di piazza a sostegno del movimento Black Lives Matter

Scelta etica o operazione di marketing?

A spingere i brand in questa direzione non sono, però, solo motivazioni di carattere etico. Per molti si tratta di una precisa scelta in termini di posizionamento strategico: sono numerose infatti le aziende che negli ultimi anni hanno deciso di dedicare sforzi via via crescenti alle iniziative di corporate social responsibility , sposando temi complessi come quello della diversity e dell’inclusione. Un’operazione che si è dimostrata il più delle volte conveniente per i brand sia in termini economici che reputazionali. Secondo una ricerca dell’agenzia internazionale Zeno Group, nelle scelte d’acquisto quotidiane i consumatori privilegiano le aziende che prendono posizioni chiare su temi di rilevanza sociale. Essi si fanno così in qualche modo ambasciatori di quei brand, consigliandoli agli amici e prendendone le parti in caso di critiche e accuse.

Oltre le dichiarazioni e i comunicati stampa, gli strumenti a disposizione delle aziende per sostenere una causa sono tanti e diversi, dal lancio di linee speciali di prodotto alle donazioni a favore di associazioni benefiche. Vediamo quelle scelte quest’anno da alcuni brand in Italia e all’estero per sostenere il Gay Pride 2020. 

A giugno le collezioni diventano rainbow

L’arcobaleno è sicuramente il simbolo più amato dalla comunità LGBTQI+, un emblema dell’importanza e della bellezza della diversità che viene esibito dai partecipanti al Pride nella ormai celebre “rainbow flag e come decorazione sul corpo e sugli abiti. Un simbolo che non poteva passare inosservato agli occhi di molte aziende che hanno cominciato a usarlo e farlo proprio in vari modi, dalla personalizzazione del logo e dei materiali di comunicazione al lancio di linee di prodotto dedicate, come ha fatto, ad esempio, il brand di abbigliamento Calvin Klein con la sua capsule collection

LA linea pride di converse

Il marchio di scarpe Converse quest’anno ha presentato la sua nuova linea dedicata all’inclusione ispirata al tema “More color, More Pride”: un arcobaleno espanso che si aggiorna quest’anno con due righe, una nera e l’altra marrone, per celebrare le persone queer nere.

“from puma with love”

Collezione rainbow anche per il brand di abbigliamento sportivo Puma che quest’anno per il Gay Pride 2020 ha scelto come testimonial la modella, attrice e attivista per i diritti gay Cara Delevingne – con delle collaborazioni già attive con il brand che ha contribuito tra l’altro al design dei capi.
From PUMA with Love – è questo il nome scelto per la linea – è un tripudio di colori: tredici diversi capi “da indossare con amore”, come lascia intendere il brand attraverso la propria campagna. 

Puma per il Gay Pride 2020

Dal comunicato stampa di Puma relativo al Gay Pride 2020.

La collezione di sodastream per il mese del pride

Doppio messaggio positivo e di responsabilità per Sodastream, marchio leader nella produzione e distribuzione di sistemi di gasatura domestica di acqua e bevande: per il Gay Pride 2020 l’azienda ha lanciato la speciale collezione For the Love of Tomorrow, un kit colorato e riutilizzabile che celebra l’amore e sottolinea l’importanza di uno stile di vita sostenibile dal punto di vista ambientale. 

Sodastream per il Gay Pride 2020

Dal comunicato stampa di Sodastream relativo al Gay Pride 2020.

Apple Watch e Nike insieme per il Pride 2020

Grazie alla collaborazione con Nike, quest’anno Apple Watch presenta due diversi cinturini rainbow per celebrare il Pride. All’ormai celebre Sport Pride Edition – quest’anno in un design arcobaleno a righe verticali – l’azienda di Cupertino ha infatti affiancato il nuovo Nike Sport Pride Edition: una versione studiata in collaborazione con Nike appunto per sostenere insieme la comunità LGBTQI+. I due nuovi cinturini sostituiscono la versione dello scorso anno e sono entrambi abbinabili ai quadranti arcobaleno con watchOS 6.2.5.

Il cinturino Sport Apple Watch Pride Edition. Dal comunicato stampa di Apple relativo al Gay Pride 2020.

Il cinturino Nike Sport per Apple Watch. Dal comunicato stampa di Apple relativo al Gay Pride 2020.

Eastpak si tinge d’arcobaleno

Collezione Rainbow anche per il noto marchio di zaini e borse Eastpak, che sui social ha dato voce alla storia della campionessa mondiale di pugilato Nicola Adams, raccontando il suo percorso sportivo e le difficoltà incontrate nell’affermarsi in un contesto tutto al maschile. Per questo Gay Pride 2020 l’azienda ha scelto di devolvere tutti i ricavati dalla vendita di questa linea a ILGA, l’International Lesbian, Gay, Bisexual, Trans and Intersex Association.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

target =”_blank” rel=”noopener”>We’ve teamed up with champion boxer @nicolaadamsobe to celebrate Pride and the fight for equality. Watch our video as she tells her inspiring story to achieve every athlete’s dream #eastpak #nicolaadams #builttoresist #pride #equality Credits: Director @timwalker_westbound DP: @rowanbiddiscombe Photographer: @richiehopsonphoto Sound Recordist: @j_smet_ Sound Design: @sounds.like.these

Un post condiviso da Eastpak (@eastpak) in data:

Victoria Beckham X Pride

Listen without prejudice“: è questo il messaggio impresso sulla t-shirt realizzata da Victoria Beckham in occasione del Gay Pride 2020. Per diffondere il suo messaggio di uguaglianza, la stilista ed ex membro del gruppo Spice Girls ha chiesto ai figli di farle da testimonial, posando in uno scatto diffuso sui suoi canali social.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

The kids in their Pride tees. Sound on for @georgemofficial! 🔊 kisses vb

Un post condiviso da Victoria Beckham (@victoriabeckham) in data:

«Ho sempre sentito una forte connessione con la comunità LGBTQI+ – si legge in un post Instagram di Victoria Becham dedicato al Pride e all’iniziativa in questione – e sono orgogliosa di sostenere il suo messaggio di cambiamento e inclusione». Il testo scelto quest’anno da Victoria Beckham è un chiaro tributo al cantante George Michael: “Listen without prejudice” è infatti il titolo dell’album dell’artista pubblicato esattamente 30 anni fa.

Da Disney la Rainbow Collection 2020

Anche quest’anno Disney ha scelto di sostenere il Pride con una linea in stile arcobaleno. Giocattoli, magliette, zaini, accessori: sono tanti i prodotti che i bambini e le famiglie di tutto il mondo possono scegliere e acquistare a supporto dell’inclusività e della diversità. Il colosso dell’intrattenimento devolverà inoltre 100mila dollari all’organizzazione GLSEN, a lavoro sulla creazione di una scuola inclusiva per studenti LGBTQ+.

Microsoft Skin Pride

I laptop della famiglia Microsoft si colorano con le Skin Pride in edizione limitata, ovverosia diverse personalizzazioni per i dispositivi Microsoft pensate per celebrare il Gay Pride 2020. Oltre alle cover, l’azienda ha presentato anche una serie di sfondi e spille virtuali che gli utenti possono scaricare e utilizzare per rendere unico per questa ricorrenza il proprio spazio in Rete. 

Nike Be True

Parliamo ancora di Nike, ma stavolta per raccontare la collezione 2020 dedicata al Pride: BeTrue. Un inno all’autenticità, che si riflette in una serie di capi colorati e dal design innovativo con cui Nike invita i consumatori a far parte della propria squadra, quella della solidarietà e del rispetto per la diversità.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

⠀ ⠀ Being on our Team means we’re in this together. United in solidarity. Unstoppable in the pursuit of equality. Prevailing through obstacles. Creating change despite adversity. Reclaiming our spaces. Celebrating the Black roots of Pride. Leading by example, for the next generation. We honor the strength and creativity of the LGBTQIA+ community. Let’s ensure a future where we can ALL #BeTrue. #UntilWeAllWin ⠀ This year’s BeTrue campaign spotlights six athletes, who together form a winning team of advocates & role-models: @afranch23, @bougardd, @itsaquintonthing, @napoleonjinnies, @pinkmantaray, and @tierna_davidson. ⠀ Link in bio to learn more. ⠀ 🎥 @dielamb 🎶 @lotic 🗣️ @jusss_precious 🎽 @larissabechtold

Un post condiviso da Nike (@nike) in data:

Gay pride 2020: l’orgoglio viaggia sul web

Come era facile aspettarsi, nell’epoca del social distancing le iniziative di marketing e comunicazione dedicate al Pride sono state pensate soprattutto per i canali online: venendo meno la possibilità di incontrare fisicamente il proprio target nelle strade e nelle piazze, i brand hanno dovuto fare uno sforzo ulteriore per raggiungere in modo efficace gli utenti a casa, davanti ai monitor del computer o dello smartphone.

#PrideNotPrejudice: l’iniziativa di coca cola

Lo ha fatto per esempio Coca Cola, che per il Gay Pride 2020 ha puntato molto sulla formazione con l’iniziativa #PrideNotPrejudice, una serie di talk online pensati per promuovere la consapevolezza sulle tematiche LGBTQI+. Al fianco del brand, a rispondere alle domande degli utenti sul tema la youtuber @Murielxo, da tempo impegnata per promuovere la libertà di espressione, e l’associazione Arcigay, attiva tra l’altro in programmi di formazione dedicati agli studenti.

la campagna per il pride di spotify

Grande attenzione ai contenuti online anche per Spotify, che quest’anno in occasione del Pride ha lanciato la campagna globale “Unlike Any Other. La nota piattaforma di streaming musicale ha coinvolto una serie di artisti attivi in tutto il mondo mettendoli in contatto con i fan attraverso le loro opere e con dei podcast dedicati, per sottolineare l’importanza dell’essere unici e tutti diversi. Portavoce per l’Italia artisti come Gianna Nannini, Populous, Ariete, Protopapa, Giolì & Assia, Sem&Stènn.

Havas e Anlaids per il Pride 2020

Havas Smart Pride: è questo il nome dell’iniziativa organizzata dalla società di consulenza Havas in collaborazione con Anlaids, associazione che lotta contro la diffusione dell’HIV, per il Gay Pride 2020. Una vera e propria «parata virtuale», si legge sul sito, pensata per sostenere i diritti delle persone omosessuali, a cui hanno partecipato due ospiti d’eccezione come Emma Marrone e la sound designer Tina Baffy.

I talk di Microsoft 

Oltre alla collezione arcobaleno, quest’anno Microsoft ha deciso di celebrare il Pride anche con una serie di talk online dedicati ai temi dell’inclusione e dell’uguaglianza. “The more we talk, the more we understand – questo il nome della campagna globale di Microsoft – si propone di aiutare le persone LGBTQ+ a esprimere con libertà la propria identità in una cultura realmente inclusiva.

Il gay pride 2020 raccontato dagli hashtag

In questi anni i social network hanno saputo raccontare il Gay Pride con grande genuinità, grazie ai contenuti condivisi in diretta da milioni di sostenitori e attivisti in tutto il mondo. Un flusso di post, foto, video e commenti in cui i brand hanno saputo inserirsi con abilità e pensiero strategico per coinvolgere i propri fan e mostrarsi sensibili al tema.

Per il Pride rigorosamente online del 2020 non poteva andare diversamente: anche quest’anno, infatti, le iniziative social dedicate alla diversity sono state tante e spesso molto creative.

#ioamo di Cosmopolitan Italia

Cosmopolitan Italia, per esempio, ha celebrato il mese del Pride con la campagna #ioamo, un hashtag pensato per condividere foto e pensieri dedicati all’amore libero che supera ogni pregiudizio.

A completare l’iniziativa, una serie di interviste sul tema in diretta live e un contenuto di approfondimento sul sito dedicato alla storia e al significato di questa manifestazione. 

Instagram, #ShareWithPride

Il più colorato dei social di Mark Zuckerberg ha deciso di celebrare il Gay Pride 2020 con una serie di novità. Prima tra tutte l’introduzione di nuovi adesivi e di una speciale cornice, la Pride Frame. A dare più forza al messaggio di Instagram nei giorni dei Pride hanno contribuito poi il cerchio arcobaleno che incornicia le Stories e l’uso del colore per sottolineare alcuni hashtag a tema, come #loveislove e #virtualpride.
E a proposito di hashtag, quello scelto da Instagram per dar voce alla sua campagna e raccontare il Pride 2020 è stato #ShareWithPride, con il quale la piattaforma social ha invitato alcuni noti content creator a condividere i loro look creativi creati per l’evento.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Here are the faces of #Pride. Bold, bright and beautiful. 🌈💋✨⁣ ⁣ Meet @pradaolic, @watoniki, @sgairewood and @hibiscussseater. These LGBTQ+ makeup artists from around the world created new looks that represent how they #ShareWithPride, this June and beyond.⁣ ⁣ “I #ShareWithPride by recognizing the Black and brown queer folks who fought for LGBTQIA+ rights to this day,” says 19-year-old Myla (@pradaolic). “And also by unapologetically being myself and doing things that make me happy.⁣ ⁣ See how all these Pride looks were created and learn more about each makeup artist, right now on our story and IGTV.⁣ ⁣ Photos by @pradaolic, @watoniki, @sgairewood and @hibiscussseater

Un post condiviso da Instagram (@instagram) in data:

Tante quindi le iniziative e le campagne lanciate per questo Pride 2020, che si conferma un’occasione importante per i brand per far sentire la propria voce su un tema così attuale e comunicare con i fan in modo autentico e originale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Iscriviti alla newsletter! Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e recensione libri
Potrai anche usufruire di offerte esclusive per libri, eventi e corsi.

Iscriviti

Altre notizie

© Inside Marketing 2013 - 2020 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI