campagna Rakuten
Mercoledi 12 Dicembre 2018
MarketingGigione e Jo Donatello, l’altro lato della musica

Gigione e Jo Donatello, l'altro lato della musica

Jo Donatello reinventa la tradizione familiare con un franchising di strumenti musicali e la comunicazione digitale viaggia a suon di musica.


A firma di: Laura Olivazzi Contributor
Gigione e Jo Donatello, l'altro lato della musica

Ad una sensibilità più attenta a captare tendenze e tormentoni provenienti dal variegato mondo musicale, il nome di Gigione non può far altro che suggerire le sfumature più sgargianti di questa immensa tavolozza. Il campano doc Gigione, al secolo Luigi Ciavarola, è autore di testi e arrangiamenti che rientrano in quel genere musicale che spazia dal folklore partenopeo al nazionalpopolare, venato da spunti trash.

Ad accogliere l’eredità artistica di Gigione, il figlio Francesco, in arte Jo Donatello, che pure si è distinto nello stesso ambito musicale. Certo, parliamo di un genere musicale non esattamente commerciale o raffinato, ma è proprio questa la sua forza: senza prendersi mai troppo sul serio, Gigione e Jo Donatello dipingono squarci di surreale che, volenti o meno, lasciano spazio all’ilarità e all’ironia.

Forte del successo guadagnato presso ogni tipo di pubblico, Jo Donatello ha deciso di reinventarsi in un ulteriore settore di business, sempre legato alla musica, facendo però un passo indietro, se così lo si può definire. Il cantante si è infatti lanciato nella vendita all’ingrosso e al dettaglio di strumenti musicali, dando vita ad una sorta di piccolo franchising denominato “Gigione strumenti musicali”, un naming che non ha bisogno di ulteriori presentazioni.

L’attività si muove efficacemente sui canali digitali, mostrando di tenersi al passo con la contemporaneità, nonostante una tradizione familiare ben radicata negli ultimi decenni. GigioneIl sito web, dal design pulito, lineare e di facile navigazione, è dotato anche di sezione eCommerce per gli acquisti online, in cui viene messa a disposizione dei clienti una vasta vetrina di strumenti, accessori e utilities per ogni tipo di musicista.

Le sezioni del sito sono chiaramente definite ed è difficile cadere in confusione nella scelta delle opzioni d’acquisto. La descrizione consultabile nella sezione “Chi siamo”, fortemente evocativa, è una sorta di manifesto d’appartenenza stilato da Jo Donatello.

Anche le strategie di comunicazione sui social network si rivelano efficaci, soprattutto sul versante Facebook: la pagina fan vanta oltre diciottomila like, con un’attività di posting non invasiva ma efficace e le informazioni sugli orari d’apertura e chiusura dei negozi, così come i recapiti, sono ben visibili e accessibili. Il canale YouTube, invece, raccoglie una gallery di video realizzati in loco, tra sound check e brevi esibizioni che gli amanti del genere sicuramente apprezzeranno.

Da un punto di vista grafico, il lettering e la scelta dei colori si rivelano non esattamente elaborati o caratterizzati, ma di certo diretti. Il logo circolare richiama la forma di una batteria, circondata dalle sagome di altri strumenti musicali, forse nel tentativo di comunicare ritmo e veracità insiti nell’intera parabola artistica e personale della famiglia Ciavarola.

Al di là del genere musicale di appartenenza dei due cantautori, è interessante notare la capacità di reinventarsi nel mondo della musica che, di fatto, costituisce un linguaggio universale aperto a tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Potrebbe interessarti

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI