Giovedi 25 Aprile 2019

Brand identity definizione

Brand identity

La Brand identity è il modo in cui l'azienda si presenta ai consumatori attraverso elementi come nome, logo, mission, know-how, prodotti, prezzi, pubblicità e rapporto con gli stakeholder. L'identità del brand è, in sostanza, come l'azienda vuole essere percepita dal proprio target.


brand identity cos’è

Tutti questi elementi devono rappresentare ciò che l’azienda intende comunicare ai consumatori. Difatti la brand identity è l’immagine desiderata dall’azienda, che si distingue dalla brand image che consiste nell’identità percepita dai consumatori. Secondo David Aaker, autore americano ed esperto di marketing, la brand identity o l’identità di marca consiste in «un set di associazioni uniche legate al brand che un brand strategist aspira a creare e a mantenere».

Jean-Noel Kapferer, uno dei massimi esperti in materia di branding, ha formulato il “prisma della brand identity” per riassumere i sei elementi principali che la costituiscono.

Questi elementi sono:

  • fisici: hanno cioè a che fare sia con gli attributi fisici e le qualità del prodotto (quindi con il core business dell’azienda), ma anche con gli attributi fisici del brand (quindi elementi come nome, logo, design, colori, packaging). Come spiega l’esperto in “The new strategic brand management“, si tratta di «una combinazione di caratteristiche oggettive e salienti che vengono immediatamente in mente quando un brand viene menzionato in un sondaggio»;
  • personalità: viene sviluppata grazie alla comunicazione creata dal brand. Il modo in cui presenta i propri prodotti, il tone of voice usato «rivelano che tipo di persona sarebbe se fosse un essere umano», spiega Kapferer;
  • cultura: è un aspetto importante della brand identity e riguarda tutti i valori sui quali si fonda il modello di business;
  • relazione: è un concetto importante perché il rapporto tra l’azienda e i clienti è determinante per trasmettere ai consumatori i valori e l’identità che il brand vuole che siano percepiti dai diversi stakeholder;
  • immagine riflessa: secondo Kapferer «il brand è il riflesso dei clienti» e quindi il target dell’azienda viene collegato alla marca e contribuisce alla costruzione identitaria. Esistono dei marchi la cui comunicazione punta chiaramente a un target molto giovane ed è anche questo a definirli e a distinguerli dai competitor;
  • auto-immagine: la brand identity si costruisce anche sulla percezione che il target ha di se stesso grazie all’uso del marchio.

Secondo l’autore del modello in questione, avere «un’idea chiara della propria identità è necessario affinché il significato del brand venga rinforzato tramite ripetizione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli brand identity

© Inside Marketing 2013 - 2019 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI