Martedi 18 Dicembre 2018

Regola delle 5 w definizione

Regola delle 5 W

La regola delle 5 w è uno strumento adottato dal giornalismo anglosassone che a partire da cinque domande permette di realizzare un testo completo ed efficace.


REGOLA DELLE 5 W: COS’È

La regola delle 5 W è l’insieme delle linee guida adottate dal giornalismo anglosassone per la realizzazione di un articolo di cronaca. La denominazione fa riferimento alle iniziali dei cinque pronomi interrogativi che corrispondono alle domande che il giornalista dovrebbe porsi e a cui dovrebbe dare risposta affinché il suo articolo sia un testo che raggiunge l’obiettivo di informare in modo chiaro e completo il lettore. Questo strumento viene utilizzato non soltanto in ambito giornalistico ma anche in generale per realizzare testi.

In ambito giornalistico, comunque, è tipico degli articoli di cronaca che già nell’attacco contengono le informazioni principali, senza necessariamente obbligare il lettore ad approfondimenti, consentendo così di avere una visione completa di cosa è successo, di quando e dove è successo, di chi sono le persone coinvolte e di quali sono le cause che hanno scatenato il fatto.

Nella definizione delle caratteristiche di un testo, insieme allo scopo e alla destinazione, le 5 W sono il modo in cui l’autore di stabilisce quale debba essere il tema del testo stesso. La scelta dell’ordine con cui porsi le domande è dettata fondamentalmente dal livello di approfondimento per affrontare la notizia, ma tutti gli elementi sono comunque imprescindibili per offrire al lettore il quadro completo della situazione e possono inoltre essere integrati anche con altri pronomi, come per esempio “how”.

  • WHO: con l’interrogativo “Chi?” si delineano le caratteristiche di chi compie l’azione, del soggetto intorno al quale ruota la storia da raccontare. Il pronome “chi” è riferito al protagonista del testo in questione.
  • WHAT: l’interrogativo “Cosa?” rappresenta il cuore del testo da realizzare, l’argomento di cui parlare e di cui il soggetto si è reso protagonista.
  • WHEN: il pronome interrogativo “Quando?” permette una collocazione temporale dell’azione e del suo svolgimento.
  • WHERE: al pari della collocazione temporale, l’azione viene collocata in uno spazio, attraverso la risposta alla domanda “Dove?”.
  • WHY: infine, si cerca di dare una motivazione all’azione che si è svolta rispondendo al “Perché?”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI