Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
Glossario Marketing e Comunicazione ≫ definizioneAgile marketing

Cosa è l’agile marketing?

Definizione di Agile marketing

agile marketing L'Agile marketing è una strategia applicata in ambito lavorativo in particolare a livello organizzativo. Il marketing agile può essere definito anche come un approccio flessibile al lavoro del team marketing, in cui vengono valorizzate le iterazioni frequenti.

Che cos’è l’agile marketing

L’agile marketing è l’applicazione di valori e principi agili per gestire il modo in cui un team di marketing svolge il lavoro. Al suo interno un approccio agile valorizza la flessibilità, l’iterazione e la velocità. Consente di imparare rapidamente cosa funziona e cosa non funziona, così da migliorare in modo incrementale i risultati delle attività di marketing.

L’avvento di Internet ha trasformato il modo in cui funzionano i team di marketing. I channel di marketing digitale come pubblicità display online, motori di ricerca, email e social media rappresentano ora il modo principale per inviare messaggi mirati ai clienti e targettizzarli. Questi mezzi consentono ai team di marketing di acquisire una grande quantità di dati sul comportamento dei clienti e ottenere preziose informazioni sulle loro preferenze.L’approccio agile rappresenta l’evoluzione naturale del modo di fare marketing: questo, infatti, è cambiato negli ultimi trent’anni.

Tradizionalmente, i team di marketing utilizzavano canali come radio, pubblicità tradizionale e cartelloni pubblicitari per raggiungere un vasto pubblico; investivano, inoltre, grandi quantità di tempo e denaro per lanciare grandi campagne una o due volte l’anno e avevano a disposizione strumenti limitati per misurare il ritorno sull’investimento (ROI).

Di conseguenza, oggi i team devono lavorare in modo più incrementale, misurabile e compatibile con la società digitale, in continua evoluzione. Questo è il motivo per cui molte realtà hanno compreso che bisogna essere più snelli, appunto “agili”. L’applicazione di tale framework consente infatti ai team di essere agili, proporre messaggi più personalizzati (targettizzati), rimanere competitivi e fornire risultati migliori per il business. 

Dove nasce il concetto di agile marketing? 

L’espressione “agile marketing” si riferisce a una raccolta di metodologie di sviluppo software. Questa descrive un approccio allo sviluppo di software in cui i team lavorano in brevi incrementi con frequenti cicli di rilascio.

Il Manifesto Agile, pubblicato da un gruppo di sviluppatori di software nel 2001, infatti stabilisce, tra gli altri, quattro valori fondamentali:

  • individui e interazioni su processi e strumenti;
  • software funzionante su documentazione completa;
  • collaborazione con il cliente nella negoziazione del contratto;
  • risposta al cambiamento seguendo un piano.

In quali ambiti è utile l’agile marketing?

Sebbene questo approccio sia emerso come un modo per aiutare i team di sviluppo software, anche altri team che si occupano di gestione dei prodotti, gestione dei progetti e di marketing stanno sempre più mettendo in pratica concetti agili al proprio lavoro.

Per i team di marketing in particolare ciò ha significato una maggiore attenzione alla sperimentazione, al lavoro di squadra, ai dati e alla fornitura continua di valore ai clienti. Invece di impegnarsi in una pianificazione rigida e a lungo termine, i team di marketing agili stanno abbracciando la flessibilità e il cambiamento e analizzano frequentemente i dati per saperne di più sui desideri dei clienti e migliorare le loro campagne.

Framework di agile marketing

Diverse sono le metodologie – più correttamente definite come framework – utilizzate dai team di marketing per seguire valori e principi agili.

Scrum

Scrum è il framework agile più popolare per i team software, ma anche all’interno del concetto agile in generale. Applicata al marketing significa che i team hanno un arretrato di attività che cercano di svolgere durante un determinato periodo di tempo; questi danno priorità a tali attività e suddividono il lavoro di marketing in blocchi gestibili che possono essere completati in un periodo limitato (chiamato sprint) da due a quattro settimane.

L’obiettivo è utilizzare il timeboxing per aver un controllo maggiore sull’iter delle campagne. Per timeboxing si intende quell’unità di tempo, appunto definita “scatola del tempo”, che ha come obiettivo definire e limitare la quantità di tempo dedicata a un’attività. Il metodo scrum utilizza il timeboxing per tutti gli eventi Scrum e come strumento per definire concretamente compiti aperti o ambigui e fornire valore ai clienti in modo incrementale.

I team possono anche tenere riunioni quotidiane o avere revisioni periodiche e retrospettive per valutare i progressi e definire quale lavoro di marketing dovrebbe essere completato successivamente. 

Kanban

I team di marketing che seguono questo sistema di flusso di lavoro basato su pull sono in grado di visualizzare facilmente il proprio lavoro e ottimizzare il flusso delle attività attraverso le diverse fasi: da eseguire, in corso e completate.

Per esempio, una scheda kanban può essere utile per un team di content marketing per vedere cosa deve essere fatto e identificare eventuali “colli di bottiglia” lungo il percorso. Man mano che un contenuto passa dall’idea alla bozza per la revisione, tutti possono vederne lo stato. L’obiettivo è limitare il numero di articoli in corso di lavorazione a un importo gestibile al fine di aumentare la produzione. Ciò garantisce che il lavoro fluisca continuamente in ogni fase e raggiunga rapidamente il completamento.

Ibrido 

Molti team di marketing prendono elementi sia di kanban che di scrum nei loro flussi di lavoro: alcuni si riferiscono a questo approccio ibrido come scrumban. Più comunemente, i team possono lavorare in timebox ma utilizzano una scheda kanban per visualizzare il lavoro di marketing imminente. Non ci sono, però, regole rigide: i team possono scegliere gli elementi di scrum e kanban che funzionano meglio per le loro esigenze particolari.

Agile marketing vs marketing tradizionale

Qual è quindi la differenza tra agile marketing e marketing tradizionale?

Il marketing tradizionale si concentra sulla rotazione, e per certi versi sul controllo del messaggio.

L’agile marketing è una miscela di filosofia e valori dell’approccio agile, che il marketing tattico utilizza per soddisfare le esigenze dei clienti e risolvere i loro problemi e ostacoli; questo definisce anche una strategia di efficacia organizzativa in cui team interfunzionali e auto-organizzati collaborano e concentrano gli sforzi del team per completare i progetti in un breve periodo fornendo un valore elevato al cliente finale.

Nella tabella che segue sono riportate in maniera schematizzata le differenze di approccio.

agile marketing e marketing tradizionale

È possibile apprendere, in maniera schematica, le differenze di approccio tra agile marketing e marketing tradizionale. Tabella a cura di Gaetano Romeo.

Iniziare con il marketing agile

Il marketing è il motore che guida la consapevolezza e la generazione di lead . Le pratiche di marketing odierne si sono notevolmente evolute dai giorni dei cartelloni pubblicitari e della pubblicità stampata: la tecnologia ha reso possibile produrre rapidamente campagne, modificarle e utilizzare le metriche per prendere decisioni informate su cosa fare dopo. Proprio per queste motivazioni un approccio agile si adatta bene alla società digitale attuale.

Si ha bisogno, però, di una strategia e di un piano chiari e definiti, in cui vi sono struttura e scadenze, che garantiscono un maggiore impatto delle proprie attività di marketing. Tutti i membri del team di marketing dovrebbero poi comprendere gli obiettivi e in che modo questi possono essere raggiunti attraverso il loro lavoro.

Così, una roadmap di marketing agile può fungere da guida per raggiungere tali obiettivi: si tratta nello specifico di una sequenza temporale visiva incentrata su come rimanere flessibili offrendo al contempo un lavoro significativo che supporti obiettivi di marketing e di business più ampi.

Occorre sottolineare che i flussi di lavoro agili avranno un aspetto diverso per ogni azienda e team di marketing, a seconda di ciò che si intende fornire e di come si desidera raggiungere il proprio pubblico. Inoltre, è essenziale trovare e utilizzare lo strumento giusto per supportare i propri sforzi: questo è l’unico modo per ottenere i flussi di lavoro semplificati e la visibilità di cui si ha bisogno per lavorare velocemente. Alcuni team di marketing optano per software di roadmapping appositamente costruiti per farlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Cerca nel Glossario
Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

© Inside Marketing 2013 - 2022 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI