Venerdì 23 Ottobre 2020
Glossario Marketing e Comunicazione ≫ definizioneAnalisi SWOT

Analisi swot

Definizione di Analisi swot

L’Analisi swot è uno degli strumenti di pianificazione strategica attraverso il quale le aziende possono preventivamente tener conto dei punti di forza (strenghts), delle debolezze (weaknesses), delle opportunità (opportunities) e delle minacce (threats) di un dato progetto. La sua rappresentazione più nota è quella grafica, sotto forma di matrice.

Con l’acronimo SWOT (strengths, weakness, opportunities, threats), in ambito di pianificazione strategica aziendale, si identificano le variabili intrinseche ed estrinseche di cui un’impresa tiene conto prima di avviare un progetto o di prendere una decisione per il raggiungimento di un obiettivo. Le quattro variabili prese in analisi vengono rappresentate attraverso una matrice e fanno riferimento agli elementi interni all’organizzazione e a quelli esterni, mettendoli a sistema con ciò che può essere utile al conseguimento dell’obiettivo e con ciò che invece può essere dannoso.

La nascita di questa metodologia di analisi (nota anche come SWOT analysis) si deve all’economista statunitense Albert Humphrey che, nell’ambito di studi condotti per lo Stanford Research Institute, cercò di analizzare in motivi per cui la pianificazione aziendale falliva. La metodologia di cui si fece portatore consente uno studio razionale e scientifico dei contesti interni ed esterni, rendendo sistematiche e facilmente fruibili tutte le informazioni che potrebbero influenzare il sistema. L’apporto in termini qualitativi di una SWOT analysis è quello di fornire dei dati che mostrino le reali condizioni di un’azienda all’interno del contesto territoriale in cui opera. La sua applicazione non si limita a una fase preliminare, ma viene utilizzata tutte le volte che l’impresa necessita di informazioni d’insieme.

Le fasi dell’analisi swot di un progetto

Le fasi dell’analisi SWOT sono:

  • definizione dell’obiettivo da raggiungere;
  • definizione di abilità, risorse e vantaggi dei fattori interni;
  • definizioni di opportunità e minacce esterne;
  • inserimento dei dati all’interno delle matrice SWOT;
  • selezione delle possibili azioni da intraprendere.

Per attuare un’analisi SWOT è necessario osservare pedissequamente una serie di passaggi che prendono il via dalla definizione dell’obiettivo strategico che si intende raggiungere. Una volta definito l’obiettivo, si analizzano le variabili che possono essere utili o dannose per il suo raggiungimento.

Strenghts o punti di forza

La variabile “punti di forza” è riferita all’organizzazione nel suo complesso e alle persone che ne fanno parte. I punti di forza possono essere brevetti in possesso dell’azienda, prodotti e servizi di qualità, abilità e conoscenze dello staff, buona reputazione, riconoscibilità del brand e customer care che genera alto tasso di soddisfazione nei consumatori. Nella stesura di una SWOT analysis per individuare i punti di forza si risponde a domande quali:

  • Che cosa fa la nostra azienda così bene da permettere di distinguerci nel mercato?
  • Quali sono i vantaggi in nostro possesso rispetto ai concorrenti?
  • Che cosa apprezzano i nostri clienti e quale è la nostra reputazione?
  • Ci sono persone e risorse chiave all’interno dell’azienda?

Weaknesses o punti di debolezza

I punti di debolezza sono sempre riferiti all’organizzazione nel suo complesso e alle persone che ne fanno parte, con particolare attenzione alle qualità dannose per il raggiungimento dell’obiettivo prefissato. I punti di debolezza possono essere la scarsa competitività, i prezzi alti, la leadership non adeguata, l’assenteismo dello staff e la mancanza di motivazione. Tutti questi fattori sono migliorabili o compensabili attraverso ulteriori vantaggi per il consumatore. Nella stesura di una SWOT analysis per individuare i punti di debolezza si risponde a domande quali:

  • Quali processi, prodotti e servizi potrebbero essere migliorati?
  • Quali risorse mancano nell’azienda e come si riflette la loro assenza?
  • Quali sono le principali cause che portano a una mancata vendita?
  • Nella stessa condizione, come affrontano la situazione i competitor ?

Opportunities o opportunità

Fra i fattori esterni di cui tener conto per una valutazione completa dei vantaggi che un’azienda può trarre nell’intraprendere alcune azioni ci sono le opportunità di finanziamento, l’eliminazione delle barriere commerciali, la disponibilità di nuove tecnologie ma anche tutti i bisogni del mercato ancora insoddisfatti. Nella stesura di una SWOT analysis per individuare le possibili opportunità si risponde a domande quali:

  • Quali opportunità di miglioramento e sviluppo offre il contesto in cui l’azienda opera?
  • Come è possibile sfruttare a proprio vantaggio opportunità di finanziamento, innovazione tecnologica e fattori economici?
  • Sulla base dei nostri punti di forza, quali si potrebbero trasformare in opportunità di crescita?
  • Sono state prese in considerazioni nicchie di mercato e tendenze emergenti  che potrebbero favorire l’espansione aziendale? Vi sono bisogni di mercato non ancora soddisfatti?

Threats o minacce

L’ambiente esterno può fornire dei vantaggi, ma è bene tener conto anche dei fattori socio-economici, politici, ambientali e demografici che si possono configurare come potenziali pericoli. Fra questi il livello di disoccupazione, l’incertezza politica, l’instabilità dei mercati e forme di protezionismo economico. La principale minaccia per le aziende rimane comunque la concorrenza. Nella stesura di una SWOT analysis per individuare le possibili minacce si risponde a domande quali:

  • Quali sono gli ostacoli provenienti dal mercato e dai competitor che la nostra azienda deve affrontare?
  • Conosciamo veramente bene i nostri competitor?
  • Le tendenze del mercato potrebbero influenzare negativamente l’interesse della clientela nei confronti della nostra azienda?
matrice analisi Swot

Esempio di matrice per l’analisi SWOT.

Accanto all’analisi SWOT vi sono anche altre tipologie di analisi che completano e integrano il quadro di progettazione strategica fornendo, come nel caso dell’ analisi pest , elementi utili sui fattori macroambientali rilevanti per il processo decisionale.

I dati raccolti vengono inseriti all’interno di una matrice per la classificazione e la selezione delle possibili azioni da intraprendere. Se l’obiettivo non è raggiungibile ne va selezionato uno diverso e il processo ripetuto alla luce di nuove azioni di intraprendere; se l’obiettivo è raggiungibile si fa leva sui punti di forza, si riducono i punti di debolezza, si massimizzano le opportunità e si minimizzano le minacce.

Esempio di utilizzo dell’analisi swot

Attraverso la rappresentazione grafica dell’analisi SWOT è possibile avere visivamente idea di quali possono essere le attività più idonee al raggiungimento dell’obiettivo e degli obiettivi prefissati.

Una volta individuate le variabili da collocare all’interno dei quattro quadranti, la matrice può essere utilizzata per individuare le possibili strategie da attuare:

  • strategie strenght – opportunities: fra i punti di forza a disposizione dell’azienda quali possono più adatti per cogliere le opportunità del mercato? Facendo l’esempio dell’analisi SWOT di una fattoria didattica non molto lontana da un centro abitato, che registra un grande numero di scuole dell’infanzia, la strategia da attuare potrebbe essere quella di sfruttare i giorni feriali di chiusura al pubblico per coinvolgere le scuole in progetti che impegnano un target indiretto;
  • strategie weaknesses – opportunities: fra i punti di debolezza a disposizione dell’azienda quali possono essere migliorati attraverso le opportunità offerte dall’esterno? Prendendo in esame un’ipotetica azienda con problemi di personale poco motivato e un ipotetico bando che va a finanziare le iniziative di team building aziendale, la strategia da attuare potrebbe essere quella di cercare di accedere a questo bando di finanziamento per avviare iniziative che stimolino la motivazione del personale;
  • strategie strenghts – threats: possono i punti di forza di un’azienda essere utili per minimizzare le minacce che provengono dall’esterno? È possibile immaginare un’azienda che, grazie all’efficienza del suo servizio di customer care , è leader di mercato e un investimento per ulteriori miglioramenti porterebbe all’annullamento della minaccia della concorrenza in questo specifico ambito;
  • strategie weaknesses – threats: quali strategie attuare affinché i punti di debolezza non risentano delle possibili minacce esterne? Lo studio approfondito dei competitor è uno di quegli elementi che sottovalutato rischia di far diventare un punto di debolezza un’effettiva minaccia. Fra le possibili strategie che emergono dall’interazione di queste variabili c’è sicuramente quello di provare a conoscere a fondo i propri competitor, immaginandoli nella gestione delle situazioni in cui anche l’azienda si potrebbe trovare.
Immagine della matrice di analisi SWOT per la definizione di strategie

Esempio di matrice di analisi SWOT per la definizione di strategie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2020 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI