Venerdi 20 Settembre 2019

C2b

Definizione di C2b

C2B

C2b è l'acronimo dell'espressione "consumer-to-business", utilizzata per descrivere un tipo di commercio in cui i consumatori creano valore per l'azienda e per riferirsi all'offerta di prodotti o servizi da parte dei consumatori alle imprese, ricevendo un compenso.


Significato di C2B

Non esiste una definizione univoca di C2B, anche se tutte sembrano concordare con l’idea  che si tratti di un modello di business in cui l’azienda trae valore dai consumatori.

Secondo la definizione fornita dall’enciclopedia Treccani, nel C2B i consumatori offrono dei prodotti o dei servizi alle aziende in cambio di un compenso, a differenza di quanto avviene nel B2C. Secondo questa accezione, possono essere racchiusi nel concetto di commercio C2B scambi in cui l’autore di un blog , forum o sito web offre a un’azienda la possibilità di inserire, all’interno del proprio spazio virtuale, un link che rimanda alla pagina aziendale, promuovendo così gli acquisti di prodotti di quell’impresa, in cambio di un compenso (che può essere monetario oppure rappresentato da uno sconto o un’offerta di prodotti).

L’espressione, comunque, è utilizzata, poi, con un’altra accezione: al Softbank World 2014, Jack Ma, fondatore di Alibaba, ha dichiaratato «aperta l’era del C2B», intendo un’epoca in cui sono i consumatori a definire ciò che vogliono e ciò di cui hanno bisogno, con le aziende che devono semplicemente adeguarsi per poter sopravvivere. In questo senso, le recensioni degli utenti, le proposte di creazione o di modifica dei prodotti, i servizi o il packaging pubblicati dai consumatori in Rete possono essere visti come una manifestazione del modello C2B.

Infatti, come ha dichiarato il vice presidente di C2B Solutions Brent Walker a Business News Daily, la caratteristica distintiva del C2B è proprio la creazione di valore (per l’impresa) da parte del consumatore, cosa che «può comprendere sviluppo di idee, concept di prodotti/servizi e soluzioni insieme all’azienda attraverso i social media».

Si parla, in ogni caso, di una sorta di capovolgimento del modello tradizionale di commercio in cui le aziende propongono beni o servizi che vengono acquistati dai clienti: lo sviluppo di dinamiche associate al modello customer-to-business si devono in parte al passaggio da una comunicazione unilaterale (da parte dell’azienda nei confronti dei clienti) a una comunicazione bidirezionale (promossa dall’uso di Internet), in cui l’azienda dialoga con i consumatori per trovare soluzioni che rispondano alle loro esigenze. In questo senso, l’espressione viene anche usata per descrivere un modello di commercio in cui sono i consumatori a definire il prezzo che sono disposti a pagare per un determinato prodotto o servizio, con le aziende che decidono se accettare o rifiutare l’offerta.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© Inside Marketing 2013 - 2019 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI