Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
Glossario Marketing e Comunicazione ≫ definizioneCPC

Cost per click (CPC) cos'è, differenza con cpm e come si calcola

Definizione di Cpc

cpc cost per click Il cost per click (Cpc) è una metrica utilizzata nella campagne pay per click (PPC) per indicare il costo medio necessario per ottenere un click sull’annuncio. Il valore di un click può essere variabile a seconda di fattori quali il punteggio di qualità, le estensioni dell’annuncio e l’ottimizzazione generale della campagna.

CPC: COS’È

Una delle metriche per valutare l’efficacia delle campagne di search advertising e display advertising è il cost per click (CPC). Il CPC misura il costo medio necessario per ottenere un click sull’annuncio e il suo valore può variare a seconda di fattori come l’ottimizzazione generale della campagna, le estensioni dell’annuncio e il punteggio di qualità. Quest’ultimo, noto come Quality Score, è il sistema che Google utilizza per premiare gli inserzionisti che offrono agli utenti la migliore esperienza sulla pagina di destinazione e realizzano un annuncio pertinente. Il suo valore è riportato su una scala da 1 a 10.

CPC: COME SI CALCOLA

Come per altre metriche di valutazione delle campagna pubblicitarie online, anche il cost per click si misura come un rapporto tra due valori che in questo caso sono il costo della campagna e il numero di click generati dalla stessa. Il costo del singolo click può variare, di conseguenza il valore a cui si fa riferimento è un valore medio. Se si ipotizza che l’annuncio pubblicato riceve tre click, uno al costo di 0,40 € e gli altri due al costo di 0.50 €, il costo totale della campagna è di 1.40 €. Il costo per click di questa campagna è di 0.46€ e si ottiene dividendo il costo totale di 1.40€ per il numero totale di click che è tre.

I VALORI DEL CPC NELLE CAMPAGNE GOOGLE

In una campagna Google, il CPC può essere variabile ed esistono diversi valori a cui si fa riferimento, come il costo per click effettivo, il costo per click ottimizzato o e il costo per click massimo.

Costo per click effettivo

Il costo per click effettivo è l’importo finale che viene addebitato all’inserzionista per un click. Il suo valore può mantenersi al di sotto del costo per click massimo grazie al sistema di aste che regola Google Ads o al di sopra di questo se viene attivato il CPC ottimizzato o l’aggiustamento delle offerte.

Costo per click ottimizzato (CPCO)

Il costo per click ottimizzato è il valore del CPC ottenuto attraverso l’aggiustamento automatico delle offerte manuali al fine di ottenere un maggior numero di conversioni.

Costo per click massimo

Il costo per click massimo è l’importo massimo che si decide di impostare per un click sul proprio annuncio.

Differenza Tra CPC e CPM

Le due metriche vanno considerate tra i parametri utilizzati nel marketing per il calcolo del costo di una campagna pubblicitaria. Il CPC è più utile nelle campagne orientate alle conversioni, mentre il cpm è più utile per campagne orientate all’awareness. Su Google Ads le offerte con CPM visibile sono ottimizzate in modo da favorire le aree annuncio che hanno maggiori probabilità di diventare visibili; le campagne con l’offerta basata su CPC sono invece ottimizzate per stimolare gli utenti a visitare il proprio sito web.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI