Mercoledì 23 Ottobre 2019

Fidelity card

Definizione di Fidelity card

Fidelity card

La Fidelity card o carte fedeltà è una tessera che viene consegnata ai clienti abituali di un’azienda. Su questa carta vengono accumulati punti ogni qualvolta il cliente effettua un acquisto; questi punti possono poi essere utilizzati per ottenere premi o sconti sull'acquisto di altri prodotti.


fidelity card: cos’è e a cosa serve

La fidelity card è solitamente rappresentata da una tessera di plastica o di cartone ed è utilizzata dalle aziende per premiare i clienti fedeli e incentivarli ad acquistare nuovamente. È uno strumento molto usato nell’ambito dei programmi di fidelizzazione (o loyalty program) ed è normalmente associato a un software in grado di immagazzinare i dati relativi al profilo del cliente, ai suoi acquisti, alle sue preferenze e abitudini.

In quest’ottica, la carta fedeltà e più in generale i programmi fedeltà rappresentano un mezzo utile per raccogliere dati relativi al target a cui ci si rivolge. Infatti, per partecipare a un programma di fidelizzazione e per ottenere una fidelity card il cliente deve fornire una serie di dati personali come il nome, l’età, l’email e/o l’indirizzo di casa. Spesso vengono richieste altre informazioni che consentono poi all’azienda di rendere l’esperienza del cliente più personalizzata. Ovviamente il sistema associato alla fidelity card permettere generalmente di ottenere dei dati sulle preferenze, sul tipo di prodotti e sui brand più acquistati dai diversi segmenti di target. L’accesso a dati del genere consente all’azienda di mettere in atto delle strategie di marketing adatte a ogni cliente, sulla base del suo profilo socio-demografico, delle abitudini e delle preferenze di consumo, proponendo offerte, sconti o altri vantaggi esclusivi e mirati.

Oltre all’accumulo di punti per l’ottenimento di sconti e premi, le fidelity card personalizzate però possono fungere anche da carte prepagate contenente del credito da utilizzare nel punto vendita.

Evoluzione ed esempi di fidelity card

Le fidelity card tradizionali sono fatte in cartoncino e presentano caselle che a ogni acquisto vengono riempite con un nuovo bollino o timbro: al raggiungimento di un numero stabilito di bollini o timbri il cliente può scegliere un premio tra quelli contenuti nel catalogo premi oppure avere un prodotto in omaggio, per esempio.

carte fedeltà personalizzate

Fidelity card di cartoncino. Fonte: Gelateria Giumin

Questa tipologia di scheda è molto comune e diffusa nel settore della ristorazione, per esempio nel caso di caffetterie, e spesso viene consegnata ai clienti con uno o due timbri già compilati, per incentivare ulteriormente il consumatore a tornare presso il punto vendita.

fidelity card personalizzate

Carte supermercati – Fonte: Carrefour

Successivamente sono state introdotte le fidelity card di plastica, cioè schede che possono essere lette grazie al codice a barre o che hanno un numero ad esse associato. Collegate a un software, permettono all’azienda di accedere a tutti i dati del cliente, come acquisti effettuati, frequenza e preferenze di acquisto.

Fino a pochi anni una pratica comune era conservare tali card all’interno del proprio portafoglio. L’introduzione delle virtual fidelity card ha consentito di ridurre il numero di schede da portare dietro, garantendo ai clienti di averle sempre a portata di mano, grazie per esempio a un’app fidelity card installata sul proprio smartphone.

Fidelity card virtuali

Fidelity card virtuale. Fonte: Softvision

All’interno di queste fidelity app è possibile solitamente accedere a una copia digitale della propria scheda con il relativo numero cliente, consultare il saldo o i punti accumulati, accedere al catalogo dei premi, ai negozi disponibili in zona e visualizzare le offerte personalizzate sulla base delle proprie preferenze e dei propri acquisti.

e fidelity card

Fidelity card virtuali – Fonte: FidMe

Ci sono inoltre delle applicazioni come Stocard o Fidme (android e iphone) che consentono di raggruppare diverse fidelity card virtuali in una sola applicazione, in modo da poter avere sempre a portata di mano e insieme le tessere più utilizzate e senza dover scaricare diverse applicazioni.

Nota per i programmi fedeltà molto creativi che offre ai clienti, la catena Starbucks ha introdotto nel 2018 un’ulteriore novità, lanciando una carta di credito integrata con la raccolta punti dell’azienda. Il programma fedeltà del brand, Starbucks Rewards, consente ai clienti di accumulare punti (chiamati “star”) per poi ricevere bevande, dolci e altri prodotti. Questa soluzione permette ai clienti di utilizzare una carta di credito (oppure una carta prepagata) firmata Starbucks sia nei negozi del brand, sia altrove per qualsiasi altro acquisto, accumulando in ogni caso “star” attraverso cui ottenere premi da Starbucks: decisamente un buon incentivo a ritornare in negozio, fine ultimo delle tessere fedeltà.

fidelity card Starbucks

Loyalty card app for business Unique Starbucks Rewards.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
© Inside Marketing 2013 - 2019 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI