Venerdì 06 Dicembre 2019

Framing

Definizione di Framing

Framing

Il Framing è il processo che porta gli individui a interpretare i problemi, gli eventi o la realtà in maniera diversa a seconda di come viene presentata loro l'informazione. In base dunque al frame o al "taglio" dato al contenuto può cambiare la percezione dell'informazione da parte di chi riceve il messaggio.


Framing: cos’è

Il concetto di framing, spesso definito anche “effetto framing”, riguarda il fenomeno in base al quale lo stesso contenuto, presentato con una differente cornice” (intesa come differente prospettiva), può essere interpretato in diversi modi dall’interlocutore. Nel caso della presentazione di un problema con diverse soluzioni, dunque, la decisione degli individui può essere condizionata dall’effetto framing, cambiando così a seconda di come il contenuto viene presentato, interpretato o organizzato dall’emittente.

Effetto framing e impatto sulla percezione della realtà

Erving Goffman ha presentato la nozione di framing intendendo con essa un modo per interpretare la realtà. Infatti in “Frame analysis: An Essay on the Organization of Experience” l’autore spiega che quando un individuo riconosce un determinato evento tende a utilizzare «uno o più framework oppure schemi di interpretazione», i quali fanno sì che un «elemento che altrimenti potrebbe essere ritenuto insignificante per l’evento in questione venga invece percepito come qualcosa di significativo».

Secondo la teoria di Goffman, dunque, i cosiddetti  frame vengono utilizzati dagli individui per interpretare e organizzare gli eventi, l’esperienza e il mondo intorno a loro, poiché questi schemi di interpretazione sono condizionati dalla società e dalla cultura delle persone.
Si potrebbe allora sostenere che i frame consentono di contestualizzare gli eventi, facilitando l’interpretazione ma anche l’attribuzione di un senso o di un significato alla realtà.

L’effetto framing può avere in questo senso un forte impatto sulla comunicazione e sul modo in cui l’informazione viene elaborata da chi riceve il messaggio. Da qui si deducono le eventuali implicazioni nel campo del marketing, ossia in ottica di relativi effetti sulla percezione delle pubblicità da parte dei consumatori (a seconda per esempio dell’enfasi posta su determinate caratteristiche di un prodotto a scapito di altre).

Le implicazioni di questo effetto sono state studiate, comunque, anche in altri campi, come la psicologia (e quindi più in generale analizzando le conseguenze sulla presa di decisione), la sociologia, l’economia e anche la politica.

Studi e teorie sul framing

Uno dei primi autori ad analizzare la nozione di framing dal punto di vista della comunicazione è stato Gregory Bateson, nel 1954, in “A theory of play and fantasy”. Il concetto è stato poi ulteriormente sviluppato nel 1974 da Goffman che, come visto in precedenza, nel testo “Frame analysis: An Essay on the Organization of Experience” ha approfondito l’argomento dal punto di vista sociologico.

Nel 1991 invece Robert Entman ha studiato le modalità in cui una stessa notizia, raccontata da testate giornalistiche diverse, può essere presentata con frame totalmente diversi e quindi ponendo enfasi su aspetti totalmente diversi dello stesso evento, favorendo in questo modo determinate interpretazioni da parte del lettore a scapito di altre. Questo tipo di effetto è molto visibile nell’ambito della comunicazione politica , in particolare se si fa riferimento alla presentazione di eventi o concetti sotto un determinato punto di vista per favorire una determinata ideologia o opinione oppure per distogliere l’attenzione da altre questioni o problematiche.

Per quanto riguarda gli effetti del framing in termini economici, il lavoro di Amos Tversky e Daniel Kahneman è stato particolarmente illuminante. Gli autori hanno fatto luce sui principi psicologici che incidono sulla percezione, sulla valutazione delle situazioni e sulla presa di decisione. In “The framing of decisions and the psychology of choice” gli autori dimostrano infatti i cambiamenti che ci possono essere nelle preferenze degli individui quando lo stesso problema viene presentato sotto prospettive o frame diversi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
© Inside Marketing 2013 - 2019 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI