Glossario Marketing e Comunicazione ≫ definizioneGrey hat SEO

Che cos'è la grey hat SEO, come funziona e quando conviene

Significato di Grey hat seo

La grey hat SEO è spesso tollerata dai motori di ricerca, per quanto non pienamente conforme alle loro regole: ecco di cosa si tratta. L’espressione Grey hat seo fa riferimento ad alcune tecniche sfruttate per migliorare il posizionamento di un sito web e delle sue pagine che, pur non violando esplicitamente regole e linee guida dei motori di ricerca e non essendo per questo penalizzate, le interpretano in maniera controversa.

Grey hat SEO: significato

Parlare di seo “dal cappello grigio” (come andrebbe tradotta in italiano letteralmente l’espressione grey hat SEO) rimanda a una sorta di via di mezzo tra white hat seo e black hat seo . Nel primo caso il riferimento è ad attività SEO che sono totalmente conformi alle policy dei motori di ricerca e sfruttano la conoscenza del funzionamento dei loro algoritmi allo scopo di creare un contenuto che più facilmente compaia tra i primi risultati di ricerca, ma sia soprattutto di valore per l’utente. Nel secondo caso il riferimento è a quelle tattiche SEO che, invece, non sembrano avere altro scopo che scalare la SERP e farlo quanto più velocemente possibile e non di rado a danno dei competitor .

Quando conviene fare grey hat SEO

La particolarità delle tecniche SEO grey hat è che sembrano tollerate, per quanto non incentivate, dai motori di ricerca e non comportano quindi penalizzazioni per la pagine a cui sono applicate a differenze della SEO black hat che, nei casi più gravi, può portare alla deindicizzazione delle risorse web.

Non di rado, però, quelle che si potevano considerare a tutti gli effetti tecniche di grey hat SEO fino a un certo aggiornamento dell’algoritmo dei motori di ricerca non lo sono state più e sono state considerate a tutti gli effetti tecniche di SEO black hat all’aggiornamento successivo. Questo basta a capire perché l’investimento in una SEO “dal cappello grigio” è indicato solo come strategia di breve o medio periodo e per velocizzare risultati da consolidare con una più oculata strategia SEO.

Quali sono le tecniche di grey hat SEO

Diversamente da SEO black hat e SEO white hat è difficile individuare delle precise tecniche di grey hat SEO: la stessa tecnica può risultare, infatti, più o meno controversa a seconda del contesto in cui è utilizzata, in vista di che tipo di risultati, ecc.

Si può acquistare un dominio scaduto, facendo qualcosa di simile al domain grabbing, per esempio, sia con il reale intento di ridargli vita e ripopolarlo di contenuti che potrebbero indicizzarsi meglio del previsto soprattutto se lo stesso dominio gode di una certa autorità pregressa agli occhi di Google e simili, sia semplicemente per riutilizzarne i contenuti suoi propri siti.

I contenuti possono essere aggiornati con una certa frequenza provando a dare agli utenti sempre nuove notizie e i più recenti aggiornamenti su un determinato argomento, ma non manca chi lo fa al solo scopo di soddisfare la fame dei motori di ricerca di nuove risorse web da scandagliare.

L’iscrizione a directory web e siti di social bookmarking, anche allo scopo di ottenere più link in entrata al proprio sito, è tollerata da parte dei motori di ricerca, cosa che non si può dire di altre tecniche di link building più audaci.

Anche alcune attività di digital pr che hanno come fine ultimo attirare link in entrata al proprio sito – attività come la diffusione massiva di comunicati stampa o paratesti media, citazioni e interviste – sono da considerare a tutti gli effetti forme di grey hat SEO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Cerca nel Glossario
Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI