Venerdì 30 Ottobre 2020
Glossario Marketing e Comunicazione ≫ definizionePolbusting

Polbusting

Definizione di Polbusting

Il Polbusting è una pratica con cui ci si appropria di messaggi e contenuti politici e volutamente li si sovverte in maniera ironica, satirica, provocatoria. Più vecchia della Rete, ha trovato popolarità negli ambienti digitali grazie a meme, video e contenuti virali che rappresentano nuove forme di partecipazione pubblica.

Che cos’è il polbusting

Polbusting

Contrazione dell’espressione political busting, il termine «polbusting» richiama alla memoria un’altra pratica ben nota negli ambienti pubblicitari: erano gli anni Ottanta quando un gruppo di scrittori, performer, artisti fortemente contrari al capitalismo spinto, detti adbuster, sabotarono i messaggi pubblicitari delle aziende imbrattando i manifesti per strada, nelle metro, ecc. Allo stesso modo, con lo stesso intento provocatorio, i polbuster di oggi prendono di mira i politici e i loro messaggi, li sovvertono e ne fanno materia di provocazione o di semplice ilarità. La componete giocosa, esattamente come quella estetica, del resto era parte costitutiva dell’appropriazione neo-avanguardista dei messaggi pubblicitari, proprio come lo è oggi di quella delle proposte politiche. Centinaia di utenti che trasformano la dichiarazione di un politico in un meme o che estrapolano frame dell’apparizione in TV del leader di turno e li fanno diventare una GIF, infatti, non stanno facendo altro che creare qualcosa, secondo una definizione di creatività che si è fatta anch’essa in una certa misura democratica e partecipata.

Meme, gif, contenuti virali: di cosa sono fatti polbusting e partecipazione politica

Il dibattito è serrato oggi, del resto, su come la Rete e gli ambienti digitali abbiano già cambiato le forme di partecipazione politica e, più in generale, l’idea stessa di democrazia e gestione della cosa pubblica.

Condividere un meme di Obama, in altre parole, è prendere una posizione in materia di politica estera? O contribuire a renderne virale l’ennesima gaffe può rappresentare una forma di dissenso verso il governo del proprio paese? Per trovare risposte a domande come queste bisogna partire dall’ammettere che, se si guarda alla politica, ci sono oggi e ci sono sempre stati in realtà gradi di partecipazione diversi e che gli ambienti digitali, mentre per molti non sono una che una delle tante forme di espressione delle proprie posizioni ideologiche, sono riusciti a convincere all’azione – fosse anche a sforzo zero – tanti attivisti pigri e da divano, i cosiddetti slackactivist.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2020 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI