Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
Macroambiente«Be meaningful»: al Netcomm Forum 2022 i consigli di Google Italia per chi vuole vendere online

«Be meaningful»: al Netcomm Forum 2022 i consigli di Google Italia per chi vuole vendere online

simone-zucca-google-italia-netcomm-forum-2022

I consumatori sono ormai desiderosi di stabilire relazioni di valore con i brand: per questo secondo Simone Zucca di Google Italia, ospite al Netcomm Forum 2022, la prima regola per vendere online è essere rilevanti.

Il 50% di chi acquista online non è più disposto ad accettare esperienze digitali poco soddisfacenti e due eShopper su tre non avrebbero remore a cambiare brand se questi non rispecchiassero più i loro valori. È a partire da insight come questi che Simone Zucca di Google Italia ha provato a riassumere al Netcomm Forum 2022 i trend per il futuro dell’ ecommerce .

Perché, secondo Google Italia, il futuro dell’eCommerce è nelle relazioni di valore

Il primo dei trend in questioni è passare da una logica transazionale a una relazionale: ormai «i consumatori vogliono entrare in relazione umana» con le aziende da cui acquistano, ha sottolineato infatti Simone Zucca, trovandosi d’accordo con quanto ha ricordato ad apertura dello stesso evento anche Roberto Liscia, presidente di Netcomm.

La seconda tendenza imprescindibile riguarda le esperienze interattive, sempre più facili da progettare e rese alla portata di tutti da tecnologie immersive ormai largamente accessibili.
Secondo delle previsioni, però, il ricorso allo shopstreaming , e più in generale al live commerce, dovrebbe triplicare nei prossimi tre anni: per chi vuole vendere online sarà imprescindibile così passare agli acquisti in tempo reale e farlo avendo in mente precise strategie di contenuto e collaborazioni con gli influencer .

Solo in questo modo si può infatti  interagire a livello più personale con clienti e potenziali tali e costruire con gli stessi delle «relazioni di valore» – come le chiamano ancora da Google Italia –, che possono rivelarsi strategiche anche in vista di obiettivi pragmatici come raccogliere dati di prima parte o creare messaggi pubblicitari personalizzati (gradite a due consumatori su tre).

Tra i consigli di Simone Zucca al Netcomm Forum 2022: “Be personal”

Be personal” è, non a caso, il primo consiglio di Simone Zucca a chi vuole vendere online: «essere presenti online ormai non basta più», ma bisogna mostrarsi consapevoli di quelli che sono i valori e le sfide che i singoli hanno più a cuore.

Tra le aspettative che i nuovi consumatori nutrono nei confronti del brand c’è, infatti, che gli stessi siano capaci di guidare: ciò richiede inevitabilmente di cambiare l’approccio con la corporate social responsibility e i vantaggi nel farlo li suggeriscono dati come quelli secondo cui le aziende che hanno imbracciato un purpose o hanno fatto brand activism sono cresciute in questi anni più delle altre.


Nel motto “be intentional, be meaningful” si riassumono, insomma, gli altri cambiamenti radicali richiesti alle aziende che vogliano dirsi davvero digital first.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

© Inside Marketing 2013 - 2022 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI