Mercoledì 27 Maggio 2020
ComunicazioneNon solo il gradimento di Giuseppe Conte, l’emergenza coronavirus ne ha moltiplicato la fama da sex symbol

Non solo il gradimento di Giuseppe Conte, l'emergenza coronavirus ne ha moltiplicato la fama da sex symbol

Lo suggeriscono i dati sul gradimento di Giuseppe Conte, lo mostra chiaramente il numero di meme e contenuti virali: il premier è un sex symbol.


Virginia Dara
A cura di: Virginia Dara Autore
Non solo il gradimento di Giuseppe Conte, l'emergenza coronavirus ne ha moltiplicato la fama da sex symbol

Una cosa è misurare il gradimento di Giuseppe Conte, come quello di qualsiasi altro politico, nella gestione della pandemia da coronavirus e tutt’altra è provare a capire come e perché l’attuale Presidente del Consiglio sia diventato, proprio mentre è alle prese con una crisi sanitaria (e non solo) di dimensioni inaudite, una sorta di sex symbol.

Dal gradimento di Giuseppe Conte alla trasformazione del premier in un’icona sexy

Quanto al primo ci sono disponibili dati come quelli di Ipsos che, ogni settimana dall’inizio dell’emergenza coronavirus, hanno misurato il gradimento di Giuseppe Conte e di altri personaggi politici – da Matteo Salvini a Giorgia Meloni, passando per Matteo Renzi, Silvio Berlusconi, Nicola Zingaretti e via di questo passo – rivelando, appunto, come quella del premier Conte sia stata la figura politica più apprezzata dall’inizio del lockdown: positivi sono per lui 65 su 100 dei voti espressi, con un lieve calo percentuale (circa il 2%) soltanto dalle settimane centrali di aprile. Anche l’Atlante Politico di Demos mostra come il favore nei confronti del governo Conte bis sia balzato dal 44% di febbraio 2020 al 71% di marzo 2020.

gradimento di Giuseppe Conte più alto di sempre

Il gradimento nei confronti del governo Conte bis è balzato al 71% nel mese di marzo 2020, complice la gestione primaria dell’emergenza coronavirus. Fonte: Demos/La Repubblica

Bastano, però, consenso politico o apprezzamento per le misure prese a contrasto del contagio a trasformare un Presidente del Consiglio in un idolo sexy per tutte le età e – è proprio il caso di dirlo – per tutti i gusti? La risposta con ogni probabilità è “no” e la storia di un Conte sex symbol, a guardarla da vicino, parla di quella fenomenologia dei social network fatta di abitudini degli utenti, linguaggi e grammatiche tipiche di ogni piattaforma, trend virali e via di questo passo.

Quei meme in Rete, pieni di riferimenti culturali, dedicati al fascino del premier Conte

Non a caso la trasformazione del premier in un’icona sexy è avvenuta soprattutto attraverso meme .

gradimento di Giuseppe Conte meme

Il meme di “Tua Madre è Leggenda” che suggerisce come il premier Conte abbia “rubato” il ruolo di uomo più desiderato dalle donne persino a Jason Momoa è uno dei più virali in Rete.

Semplici montaggi di immagini in qualche caso, meme glitterati e brillanti come quelli riservati ai santi o che abbondano nei gruppi Facebook di over 50, tante image macro che combinano foto ufficiali e di repertorio del Presidente del Consiglio con virgolettati dalle conferenze stampa di queste settimane e, ancora, cringe, meme, vere e proprie illustrazioni in stile anime, versioni rivisitate dei meme più amati in Rete (come un disappointed pakistan man dalla faccia di Conte che guarda con sdegno chi non segue le indicazioni ufficiali su come e quanto spesso lavarsi le mani per scongiurare il contagio da coronavirus).

meme conte disappointed pakistan man meme glitterato giuseppe conte sex symbol

Mostrare il gradimento di Giuseppe Conte è solo una voce in più, però, nella lunga lista di ragioni che trasformano un meme, e la scelta di condividerlo contribuendo alla sua viralità, in un messaggio politico: termini come polbusting servono proprio a indicare, negli ambienti digitali, una partecipazione politica tanto pigra, perché nella maggior parte dei casi costa appena la fatica di uno share, quanto fatta con ironia, divertimento, commistione di temi e di generi.

Tanti e dei più disparati sono, del resto, i riferimenti culturali in questa memizzazione del premier Conte. Dal cinema alle telenovele, passando per gli anime, le saghe letterarie e i supereroi dell’universo Marvel: il Presidente del Consiglio appare agli occhi delle “contine” – così hanno preso a chiamarsi, sugli appositi gruppi Facebook, le fan del premier Conte ma, si vedrà più avanti, c’è un folto numero anche di fan uomini – ora come il tenebroso Christian Grey delle “Cinquanta Sfumature”, ora come l’innamorato Jack di Titanic e, ancora, balla come Patrick Swayze in Dirty Dancing, non manca del fascino di Milord di Sailor Moon, è pronto a salvare l’Italia e i suoi cittadini nei panni di Capitan America o spiega come funziona l’ormai famosa “fase 2” con il piglio concentrato di Goku.

View this post on Instagram

😍😍😍

A post shared by 💞 匚 ㄖ 几 ㄒ 乇 💞 (@daddy.conte) on

Goku spiega la FASE 2

Per prendere tempo, il Presidente Goku illustra tutte le sue fasi

Pubblicato da Cartoni morti su Martedì 28 aprile 2020

Il paradigma narrativo perfetto dell’eroe romantico: da cosa nasce l’allure di Giuseppe Conte

Sexy, insomma, del Presidente del Consiglio la Rete sembra trovare soprattutto l’eleganza nei modi, oltre che nello stile e nel modo di vestire. Come se, tra le cose che questa pandemia ha portato a galla, ci fosse anche la consapevolezza che non è (più) tempo di una politica dai toni accesi, dalle offese gridate, dalla comunicazione ostile.

Se nel corso delle diverse settimane di lockdown, il premier ha assunto un ruolo narrativo – e va contro qualsiasi principio di base della comunicazione politica pensare che ciò non sia avvenuto o non sia avvenuto in maniera mirata e strategica, con ogni probabilità persino guidata da uno spin doctor o da chi per lui – è stato quello dell’eroe romantico ma pragmatico, che invita la principessa da salvare – per continuare la metafora delle funzioni narrative alla Propp, ossia la popolazione italiana – a restare «distanti oggi per abbracciarci più forte domani» o la rimbrotta al suon di «se ami l’Italia mantieni le distanze». Frasi semplici che, pronunciate nel quadro di conferenze stampa straordinarie e a reti unificate, si caricano di un forte portato emotivo e diventano mantra, quasi aforismi, facili da ricordare.

Ironia e leggerezza per passare il tempo in casa: come hanno trasformato il premier Conte in un sex symbol

Per tornare al registro ironico, qualcuno ha pensato di trasformarle (dopo la reale intervista del Presidente Conte all’emittente spagnola La Sexta) nel tormentone latino-americano della stagione, complice anche il ritardo delle radio nel trovare e passare in loop la prossima hit estiva.

Gradimento di Giuseppe Conte, sì, ma è impossibile pensare, del resto, che la grande mole di contenuti virali con protagonista il Presidente del Consiglio non vada letta anche con una certa nota critica – quando il premier Conte  assume le vesti del protagonista de “Il segreto”, così, l’allusione non può che essere al numero di decreti diversi emanati in queste settimane, alto come quello di puntate dell’infinita telenovela di Canale 5 – o come un tentativo di cavalcare trend e argomenti caldi di discussione del momento o, ancora, come semplici diversivi per passare il (tanto) tempo costretti a casa. A trasformare Conte in un sex symbol, insomma, potrebbe essere stato (anche) quel surplus cognitivo davvero in surplus in queste settimane di lockdown.

meme conte il decreto

Una parte dei meme dedicati a Conte sex symbol vanno letti con una buona dose di ironia: in questo caso l’allusione è al numero di decreti emanati dall’inizio dell’emergenza coronavirus, pari a quello di puntate della telenovela “Il segreto”.

Con tanto tempo a disposizione e difficile da impiegare, nonostante le innumerevoli iniziative per #iorestoacasa, e per la naturale voglia di conoscere novità e aggiornamenti sulla questione coronavirus, l’appuntamento seriale con la conferenza stampa del premier Conte è divento, così, l’evento da non perdere durante queste settimane di lockdown. Il timing ha fatto il resto: il Presidente del Consiglio entra negli schermi degli italiani, con un po’ di ritardo, segno tangibile di ritmi di lavoro concitati, durante il weekend, nella serata di un giorno di festa nazionale, quasi a voler forzosamente trasmettere un senso di familiarità e intimità. In casa ci si dà appuntamento, così, per una visione collettiva che si riserva in genere ai grandi appuntamenti televisivi (Sanremo, la finale di un talent di cucina, il match decisivo per la qualificazione ai Mondiali, ecc.). O, se non si può stare vicini fisicamente in rispetto delle prescrizioni anti-contagio, ci si dà appuntamento sui social, dove si può commentare in diretta, passo passo, la conferenza stampa con amici e follower , in una versione inaspettata di second screen .

gradimento di Giuseppe Conte ricerche su Google

I dati di Google Trends mostrano non solo un’impennata di ricerche per “Giuseppe Conte” da inizio marzo, in corrispondenza con l’accendersi di focolai di coronavirus anche in Italia, ma anche e soprattutto una serie di query associate che hanno a che vedere con conferenze stampa e discorsi in diretta del premier, diventati veri e propri appuntamenti (e, va da sé, media event) per gli italiani in quarantena.

Lo dimostra la quantità di contenuti taggati #giuseppeconte o con altri hashtag simili sui principali social network: su Instagram sono decine di migliaia per il solo hashtag principale e persino su TikTok, il social più giovane nell’attuale panorama di piattaforme digitali e loro uso, raggiungono oltre venti milioni di visualizzazioni i contenuti taggati così (a fine aprile 2020).

giuseppe conte trend tiktok

Tanti i contenuti virali “a tema” Giuseppe Conte anche su TikTok, il social frequentato soprattutto da giovani di Gen Z e Gen Alpha.

La conversazione è animata da pagine come Le Bimbe di Giuseppe Conte – tra le più popolose su Instagram con oltre 380mila follower – o Il Conte dei Nostri Cuori e, ancora, Le Fossette di Giuseppe Conte – nata, in realtà, molto prima che l’emergenza coronavirus trasformasse Conte in un sex symbol – Giuseppe Conte Sposami, Le Contesse di Giuseppe Conte o I bimbi di Giuseppe Conte.

Da teen idol a piacere sapiosessuale: il premier Conte è un sex symbol davvero per tutti i gusti

Proprio quest’ultima è uno dei segni che il gradimento di Giuseppe Conte è più uniformemente diffuso di quanto si immagini, con utenti uomini che non disprezzano il fascino del premier e con non pochi meme che dimostrano quanto sia apprezzato anche dalla comunità LGTBQ+, tanto che ultima arrivata in ordine di tempo è tra l’altro una parodia in versione drag del brano sanremese di Elettra Lamborghini.

Lo spopolare di contenuti dedicati al premier anche su TikTok sembra suggerire, poi, come Conte sia stato in grado di trasformarsi in queste settimane persino in un teen idol: complice forse, nel caso specifico di TikTok, lo scherzo virale della TikTok influencer che aveva finto di essersi fatta tatuare il volto del premier o, più in generale, un interesse maggiore del prevedibile della Gen Z verso la politica, i suoi protagonisti e il modo in cui stanno gestendo la crisi come mostrano molte ricerche su giovani e coronavirus.

giuseppe conte popolarità su TikTok tatuaggio

Il finto tatuaggio dedicato a Giuseppe Conte della tiktoker Bianca Vitale. La popolarità del premier anche su questa piattaforma dimostra come la gestione dell’emergenza coronavirus lo abbia trasformato in un teen idol, oltre che in un sex symbol.

Per alcuni degli utenti più giovani, Conte avrebbe addirittura il fascino dello sugar daddy, tanto che su WattPad (una delle piattaforme per il self-publishing più apprezzate e frequentate anche in Italia) spopolano i political romance con protagonista il Presidente del Consiglio: si tratta di titoli come “Il mio daddy”, “La mia quarantena con te”, “Racconti di quarantena” che, secondo la migliore tradizione della fanfiction, riprendono grammatiche e situazioni tipo della letteratura soft-erotica, in questo caso quella piuttosto prevedibile e che allude al passato del premier di una storia d’amore tra una – o un – giovane e il suo professore, e hanno, va da sé, molto seguito.

giuseppe conte wattpad

Il Conte “sex symbol” è protagonista anche di molta fanfiction, del genere political romance, su WattPad. Fonte: Be Unsocial

Non mancano, tra i contenuti virali dedicati al Conte sex symbol, riferimenti decisamente osé o addirittura a pratiche BDSM, soprattutto dopo le accuse esplicitamente rivolte dal premier – con non poche critiche – all’opposizione di Salvini e Meloni. Nuovi tormentoni come «questo governo non lavora col favore delle tenebre» o «devo fare nomi e cognomi» sono stati riletti in chiave decisamente piccante.

View this post on Instagram

MESso un po' nel qulo

A post shared by 💞 匚 ㄖ 几 ㄒ 乇 💞 (@daddy.conte) on

C’è chi ha letto, insomma, dietro il gradimento di Conte come sex symbol il fascino sempre più forte della cosiddetta sapiosessualità. Non a caso il Presidente del Consiglio avrebbe rubato il posto di icona sexy della Rete a un altro personaggio molto amato, proprio in virtù della sua cultura, come Alberto Angela.

meme conte sex symbol alberto angela

Per molti utenti quella tra il premier Giuseppe Conte e il divulgatore Alberto Angela è stata una vera e propria sfida a colpi di sapiosessualità e per incoronare il vero sex symbol.

Il fascino dell’uomo forte e il rally ‘round the flag effect

Tra serio e faceto, con la chiave “Giuseppe Conte” che finisce per un giorno tra i trend di ricerca su P0rn Hub e con la dicitura «sex symbol» che compare per qualche minuto e prima che altri utenti la correggessero nella bio della voce Wikipedia dedicata al politico italiano, questa ondata di consensi verso Giuseppe Conte parla, però, di un effetto noto da molto prima del successo del web 2.0 agli esperti di dinamiche e comunicazione politiche.

giuseppe conte sex symbol ricerche

Anche su una nota piattaforma di contenuti per adulti, lo scorso marzo c’è stato un boom di ricerche per la chiave “Giuseppe Conte”: i due risultati non sono ovviamente contenuti espliciti ma spezzoni di interventi alle Camere e della conferenza stampa in cui accusava esplicitamente Giorgia Meloni e Matteo Salvini.

giuseppe conte sex symbol wikipedia

Per qualche minuto la qualifica di “sex symbol” è comparsa, il marzo scorso, nella biografia su Wikipedia di Giuseppe Conte, come mostrano diversi screenshot che circolano in Rete.

Si chiama in gergo rally ‘round the flag effect, ossia letteralmente arrotolarsi attorno alla bandiera, e sta a indicare la necessità avvertita nei momenti di crisi – come può essere un grave attentato nei confronti della nazione, un disastro naturale o una pandemia appunto – di attaccarsi a una figura autorevole, carismatica, di potere, qualche volta persino autoritaria. È quello di cui parlano i numeri, quando tracciano un clima di maggiore fiducia, inedita ormai da qualche anno in tempi normali, nelle istituzioni, nei leader politici o religiosi dei diversi paesi, persino nei media in questo momento di emergenza sanitaria, sociale ed economica.

Ed è la ragione per cui, prima di Conte, anche il Presidente della Repubblica Mattarella aveva un folto numero di groupie sui social (Le Bimbe di Sergio Mattarella) e, dopo di lui, anche una serie di governatori regionali si stanno lentamente trasformando in personaggi molto amati in Rete e in tutti i sensi (oggi esistono, così, anche Le Bimbe di De Luca e Le Bimbe di Luca Zaia, per fare due esempi legati al consenso derivato dalla gestione dell’emergenza coronavirus).

Libri di approfondimento

  • Like for like. Categorie, strumenti e consumi nella social media society
    Like for like. Categorie, strumenti e consumi nella social media society

    "#LIKEFORLIKE" è l'analisi di una comunicazione social dove tutto è un "like for like", in una logica del baratto espressa con un hashtag.

    Leggi
  • Fenomenologia dei social network. Presenza, relazioni e consumi mediali degli italiani online
    Fenomenologia dei social network. Presenza, relazioni e consumi mediali degli italiani online

    "Fenomenologia dei social network" prova a descrivere, con sguardo qualitativo e in profondità, cosa fanno gli italiani sui social network.

    Leggi
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Iscriviti alla newsletter! Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e recensione libri
Potrai anche usufruire di offerte esclusive per libri, eventi e corsi.

Iscriviti

Altre notizie

© Inside Marketing 2013 - 2020 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI