Sabato 23 Giugno 2018
MacroambienteI giovani e la privacy su internet

I giovani e la privacy su internet

La ricerca condotta dal Laboratorio In.Di.Co. dell'Università di Salerno rivela che la violazione della privacy non desta eccessive preoccupazioni tra i giovani.


A firma di: Laura Olivazzi Contributor
I giovani e la privacy su internet

La maggioranza dei giovani italiani non percepisce internet come una minaccia per la propria privacy. A rivelarlo è una ricerca condotta dal Laboratorio In.Di.Co. dell’Università di Salerno, presentata nel corso del workshop “Privacy, sicurezza e trasparenza nell’era digitale” tenutosi il 6 giugno presso l’Università Europea di Roma. I risultati parlano chiaro: i nativi digitali nostrani hanno buone competenze tecniche, ma non temono la diffusione di dati personali, attratti dall’enorme potenziale di una connessione gratis.

Lo studio, condotto dal professor Giovanni Maria Riccio affiancato dal professor Salvatore Sica, ha analizzato il comportamento e le abitudini in rete di seicento studenti dell’Ateneo, che rivelano di avere timore del trattamento dei propri dati personali solo in seguito a notizie apprese dai media. La metà degli intervistati trascorre da 1 a 3 ore in rete, un valore decisamente superiore agli standard dell’italiano medio, mentre il 60% ha dichiarato di saper modificare le impostazioni di default di browser e motori di ricerca. Il 30% invece, è a conoscenza di questa funzione ma non sa metterla in pratica.

Solo per il 47% degli studenti intervistati le password dei propri account sono personali, mentre il 75% non considera preoccupante il rischio che alcuni siti internet registrino i dati d’accesso degli utenti per elaborare statistiche. Per quanto riguarda la raccolta di informazioni sul browser di navigazione utilizzato, per il 33% degli intervistati questa pratica non comporta rischi, mentre il 40% dichiara di non esserne eccessivamente preoccupato. Il 34% teme la diffusione e archiviazione dei propri dati personali sui social network mentre soltanto il 41% è contrario a cedere informazioni gratis in cambio di servizi su internet.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
Iscriviti alla newsletter!

Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e recensione libri
Potrai anche usufruire di offerte esclusive per libri, eventi e corsi.
Cosa aspetti?!

Iscriviti