MacroambienteIl mobile in Italia: Insurance e Pharma i settori in testa

Il mobile in Italia: Insurance e Pharma i settori in testa

Una recente ricerca rivela lo stato della diffusione del mobile in Italia, assicurazioni e farmaceutiche in primis, segue la logistica e la sorpresa retail.

Il mobile in Italia: Insurance e Pharma i settori in testa

L’avvento del mobile in Italia non ha interessato solo la sfera personale di ogni individuo, ma ha cambiato anche il suo rapporto con il lavoro e la gestione dello stesso. Sono molte, infatti, ad oggi le imprese che si affidano a dispositivi di nuova generazione per implementare la loro offerta front end ma anche e soprattutto back end.

Una ricerca condotta da Digital4Executive in collaborazione con MobileIron, su un campione di circa 400 aziende di medie e di grandi dimensioni distribuite sul territorio italiano, ha messo in evidenza come la penetrazione dei mobile devices sia ormai arrivata in tutti i settori commerciali, ma con modalità significativamente differenti.

A trainare questo fenomeno ci sono, in particolare, le società assicurative e quelle farmaceutiche, che si affermano come le imprese più “mobile” in Italia: nel settore assicurativo l’85% delle aziende intervistate (soprattutto quelle che impiegano da 250 a oltre i 500 dipendenti) usa dispositivi di nuova generazione, mentre nel settore pharma il tasso di penetrazione del mobile riguarda la metà delle aziende intervistate.

Seguono i trasporti e la logisitica: settori chiave in cui il ruolo dei dispositivi mobile può essere determinante anche in relazione alle esigenze di time-to-market, che stanno muovendo un mercato dove i clienti chiedono di conoscere l’esatta posizione e la tempistica di arrivo delle merci in consegna in tempo reale. La richiesta di trasparenza nella tracciabilità degli ordini aiuta non solo il consumer, ma tutta la supply chain a comprendere lo stato della consegna e a regolarsi di conseguenza e, in questo caso, le piattaforme di mobile management possono essere estremamente utili allo scopo e sono, perciò, molto diffuse.

Una gradita sorpresa arriva dal settore retail, da sempre il più restio all’adozione di soluzione mobile, che ha incrementato nell’ultimo periodo l’utilizzo di dispositivi di ultima generazione per migliorare la shopping expercience, permettendo a tutto il personale di essere sempre aggiornato e fornire informazioni e soluzioni ad hoc per l’assistenza ai clienti. L’ingresso del retail nel mondo mobile è, però, recente e ciò lo si deduce facilmente dai numeri della ricerca:  solo il 31% delle aziende intervistate ha una soluzione di gestione a supporto della governance di smartphone, tablet e notebook contro il 69% che non ne è dotata.

P.s.  E-commerce, la vera sfida si gioca sul mobile


A firma di: Carla Panico Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni