MacroambienteIl “TripAdvisor della sanità”

Il "TripAdvisor della sanità"

Nasce DoveSalute: il portale per la sanità, per poter scegliere dove curarsi avendo a disposizione maggiori informazioni ed opinioni

Il

Grazie ad un nuovo portale internet del Ministero della Salute potremo scegliere dove curarci, avendo informazioni chiare riguardo le strutture sanitarie presenti in zona ed i servizi offerti da queste ultime. Ci sarà la possibilità di dare, alla fine del ricovero anche una valutazione che va da una a cinque stelle riguardo l’ accoglienza ed i servizi offerti dalla struttura.

Il nome del portale è DoveSalute, rinominato anche il “TripAdvisor della salute”. L’iniziativa è stata presentata dal Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, durante la mattinata del 3 Marzo. Secondo quanto detto dal Ministro questa è una vera rivoluzione per la sanità italiana: è un vero e proprio cambiamento culturale.

Per ora sono 49 gli istituti di ricovero e cura che hanno aderito all’ iniziativa, ma la sfida è stata lanciata a tutte le Regioni, chiedendo di allargare a livello nazionale il portale.

Tutti i cittadini possono accedere al portale: basta digitare la patologia e il nome della città per ottenere tutte le informazioni utili riguardanti le strutture ed i servizi che fanno più al caso del paziente. Inoltre, il sito offre eventuali contatti e mappe per raggiungere nel modo più semplice la struttura scelta. E, così come TripAdvisor, si può commentare con una votazione la struttura nella quale si è stati ricoverati.

DoveSalute si interfaccia anche con il Piano Nazionale Esiti, gestito dall’Agenzia Nazionale per i servizi sanitari regionali del Ministero della Salute, che presenta ogni anno una scheda sugli stati di salute degli ospedali italiani. E’ accessibile sul sito web attraverso l’autenticazione con credenziali, a tutte le Istituzioni e i soggetti accreditati dell’ Ssn.

Questa nuova vetrina mira a minimizzare inutili viaggi o spese superflue, ottimizzando così le spese sanitarie e lo spreco di tempo da parte di pazienti che hanno bisogno di urgenti cure in strutture accoglienti e utili per i loro bisogni. Il sito per ora è in italiano e in inglese ma si attende una versione spagnola.

Migliorare le strutture ed attrarre i pazienti anche di altri paesi è quello che mira a fare il portale, mettendo così l’ Italia sul mercato della concorrenza europea in materia di sanità.


A firma di: Martina Eboli Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni