Venerdì 15 Novembre 2019
MacroambienteIndagine di Google sul benessere digitale: cosa significa per gli italiani e di cosa si preoccupano famiglie e insegnanti?

Indagine di Google sul benessere digitale: cosa significa per gli italiani e di cosa si preoccupano famiglie e insegnanti?

L'indagine di Google sul benessere digitale fa luce sulla percezione che gli italiani hanno delle proprie abitudini digitali.


Raquel Baptista
A cura di: Raquel Baptista Autore
Indagine di Google sul benessere digitale: cosa significa per gli italiani e di cosa si preoccupano famiglie e insegnanti? Fonte: Depositphotos

«Credi di avere il controllo sulla tecnologia o è essa ad avere il controllo su di te?»: è questa la domanda posta da Google in un video che punta a far riflettere sull’uso che facciamo della tecnologia, ogni giorno. Recentemente, Big G. ha proposto diverse iniziative volte ad analizzare l’utilizzo che si fa della tecnologia nella vita quotidiana, nonché ad accrescerne la consapevolezza. In particolare, in Italia, un’indagine di Google sul benessere digitale, ha fatto luce sulla percezione che le famiglie italiane hanno delle proprie abitudini digitali.

l’indagine di google sul benessere digitale: Gli italiani sono consapevoli dell’uso che fanno della tecnologia?

In Italia il 19% degli individui rivela preoccupazione nei confronti delle proprie abitudini digitali, dimostrando di essere consapevoli di un uso eccessivo della tecnologia. Anche se questo dato è al di sotto della media europea (che raggiunge il 29%), il 55% degli individui sarebbe pronto a cambiare questi comportamenti pur di adottare abitudini più sane.

L’indagine di Google sul benessere digitale, commissionata all’agenzia Truth, ha previsto interviste approfondite – come specificano nel comunicato – con oltre 100 persone in sei paesi, tra cui l’Italia, e sondaggi richiesti a oltre 17mila individui, al fine di analizzare ciò che significa per le persone avere un rapporto sano con i dispositivi digitali.

Il tema del benessere digitale è sempre più discusso attualmente anche nel contesto scolastico italiano, tuttavia molti insegnanti (il 69%, secondo l’indagine) credono che i giovani facciano un uso esagerato della tecnologia, in particolare al di fuori della scuola. A questo proposito, lo stesso studio ha fatto luce sull’opinione che i genitori italiani hanno del tempo trascorso dai figli davanti allo schermo: il 43% di loro si rivela preoccupato per l’uso inappropriato che questi fanno dei mezzi digitali e il 61% dichiara di voler aiuto per migliorare le loro abitudini.

Quali sarebbero, allora, i cambiamenti da intraprendere per raggiungere il benessere digitale? Per il 28% degli intervistati sicuramente andrebbe modificata l’abitudine di utilizzare di dispositivi digitali durante una conversazione, così come il loro utilizzo prima di dormire; per il 26% degli individui, invece, l’uso di due schermi contemporaneamente – cioè, per esempio, l’uso del cellulare mentre si guarda la TV – sarebbe un comportamento da modificare.

Per un rapporto equilibrato con la tecnologia: ecco le iniziative di google

Cosa significa “benessere digitale” e fino a che punto siamo davvero consapevoli dell’utilizzo che facciamo della tecnologia? Sul proprio sito, in una pagina specifica dedicata al tema in questione, Google presenta questo concetto come qualcosa di soggettivo e invita gli utenti a sfruttare i consigli e gli strumenti messi a disposizione «per aiutarti a raggiungere il tuo senso personale di benessere digitale» e per «trovare un equilibrio con la tecnologia che si adatti a te».

Gli utenti vengono così invitati ad analizzare la propria esperienza digitale attraverso domande e affermazioni che promuovono una riflessione sull’argomento. Per esempio, vi sono domande del tipo: «Provo il bisogno di controllare immediatamente il cellulare ogni volta che vibra o emette un suono?» o «Vengo distratto dal cellulare quando sono con la famiglia o con gli amici?» a cui è possibile rispondere con «mai», «raramente», «a volte», «spesso».

L’impegno di Google in Italia per promuovere un uso adeguato degli strumenti digitali passa dalla cooperazione tra il gigante tech, Altroconsumo e Telefono Azzurro. A questo proposito, a settembre 2019 è stato annunciato un nuovo aggiornamento del programma “Vivi Internet, al meglio” che mira a «aiutare i ragazzi, i loro genitori e gli insegnanti a vivere il web responsabilmente» grazie a nuovi strumenti messi a loro disposizione, presentati in occasione della settima edizione di FestivalFuturo di Altroconsumo Strabene.

Tra le varie iniziative, sono stati creati dei contenuti video sul tema, dedicati a un pubblico più giovane, aventi come protagonisti i comici Jacopo e Daniel (duo noto come iPantellas) che hanno parlato, appunto, di come usare responsabilmente i mezzi digitali. Inoltre, è stato lanciato un quiz in cui le competenze dei genitori possono essere messe alla prova: “Sai come aiutare i tuoi figli a vivere Internet al meglio?“, il nome del test che, una volta completato, consente di accedere a dei contenuti di approfondimento e a dei consigli sul tema. Infine, Google e Telefono Azzurro hanno ideato un corso per gli insegnanti, proprio per aiutarli a orientare gli studenti sulle buone pratiche di navigazione in Rete.

Altre iniziative sono state lanciate di recente da Big G. per cercare di promuovere un uso responsabile della tecnologia: è il caso per esempio dell’applicazione lanciata nel 2018, “digital wellbeing”, che informa gli utenti del tempo trascorso sullo smartphone ogni giorno (e, nello specifico, su ogni applicazione), monitorando inoltre quante volte il cellulare viene sbloccato e quantificando anche il numero di notifiche ricevute.

Applicazione

Applicazione “Digital Wellbeing”. Fonte: Google.

Anche se non possono essere considerate a tutti gli effetti pratiche risolutive, applicazioni come questa possono essere utili a combattere problemi come la cosiddetta nomofobia e la necessità che tanti utenti hanno di essere continuamente in Rete; iniziative di educazione digitale come quelle menzionate in precedenza, poi, possono fornire le indicazioni necessarie per un uso equilibrato e saggio di Internet.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Iscriviti alla newsletter! Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e recensione libri
Potrai anche usufruire di offerte esclusive per libri, eventi e corsi.

Iscriviti

Altre notizie

© Inside Marketing 2013 - 2019 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI