campagna Rakuten
Mercoledi 12 Dicembre 2018
MacroambienteInnovazione tecnologica: le PMI investono

Innovazione tecnologica: le PMI investono

La ricerca condotta da ISTAO dimostra che nel 2015 l’ innovazione tecnologica è il fattore di successo per il raggiungimento dei risultati delle PMI.


A firma di: Annalia Luprano Contributor
Innovazione tecnologica: le PMI investono

L’innovazione tecnologica è diventata l’obiettivo delle PMI. È questo il dato che viene fuori da una ricerca condotta da ISTAO, Istituto Adriano Olivetti, e che dimostra come nel 2015 l’innovazione tecnologica sia il fattore di successo per il raggiungimento dei risultati.
Che l’innovazione tecnologica fosse vista come uno dei pochi spiragli di luce per la crescita delle PMI era un fatto già consolidato, ma ora è diventato l’obiettivo principale.

La ricerca condotta da ISTAO è stata presentata durante la terza edizione del Festival di Cultura olivettiana, promosso dallo stesso istituto in collaborazione con la Fondazione Adriano Olivetti. L’indagine, effettuata su un campione di 140 aziende dell’area adriatica, rivela l’importanza dell’innovazione tecnologica per le PMI e mostra i dati inerenti agli investimenti del 2014 e a quelli previsti per il 2015.

Gli investimenti tecnologici da parte delle aziende hanno rappresentato il 30% del totale nel 2014. Il 20% di questi investimenti è stato destinato in ricerca e sviluppo, mentre all’acquisto di materiale informatico (hardware, software e Ict) è stato rivolto il 2,5%. Il dato più interessante è quello relativo all’investimento in formazione, la cui quota si è fermata all’1%.

Il 2014 aveva segnato un calo di investimenti in tecnologia rispetto all’anno precedente. Se per lo scorso anno vi è stato un calo del 6% sugli investimenti, per il 2015 è previsto un aumento soprattutto destinato alle “nuove tecnologie” e ad impianti di ultima generazione.
”La partita si gioca oggi sulla digitalizzazione dell’impresa -commenta il direttore generale dell’ISTAO, Giuliano Calza – grazie all’incredibile sviluppo che hanno avuto aziende digitali come Facebook, Twitter, Linkedin, Instagram, Google, il digitale è ormai uno strumento indispensabile per le aziende, anche le più tradizionali; un cammino di ammodernamento e di ripensamento della mission, della strategia e dell’organizzazione”.
“Per comprendere il fenomeno – aggiunge Calza – basta leggere i dati dell’e-commerce; gli acquisti elettronici, grazie ai social media e alla digitalizzazione, continuano a espandersi anno dopo anno in modo esponenziale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Potrebbe interessarti

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI