Mercoledi 17 Ottobre 2018
MarketingInstant Articles: l’ultima novita Facebook

Instant Articles: l'ultima novita Facebook

La nuova piattaforma Facebook, Instant Articles, introduce una nuova rivoluzione nel modo di offrire contenuti agli utenti e nella modalità di fruizione.


Pina Meriano

A cura di: Pina Meriano Autore Inside Marketing

Instant Articles: l'ultima novita Facebook

La ricerca e la fruizione delle informazioni è stata completamente rivoluzionata dall’avvento di Internet e con l’andare del tempo i cambiamenti provocati dal media sono stati sempre più marcati, tanto da arrivare a tempi di lettura e di attenzione dedicata alle notizie decisamente rapidi e ad una tolleranza di attesa per il caricamento delle pagine notevolmente bassa. Oggi, inoltre, un numero sempre maggiore di persone cerca e legge le notizie direttamente sui dispositivi mobile, condividendo anche molti articoli sui social network; tra questi, ovviamente, non potrebbe mancare Facebook.

Tenendo in conto questi mutamenti nei lettori e nelle modalità di fruizione e considerando che il 73 % del fatturato Facebook dell’ultimo trimestre è stato generato proprio dal mobile, non ci si poteva che aspettare l’introduzione di qualche novità da parte del social network, che già da qualche settimana aveva annunciato l’arrivo di una piattaforma inedita per raccogliere i contenuti creati dalle redazioni giornalistiche più prestigiose e renderli disponibili appositamente solo sulla propria App. Evidente con questo anche l’intenzione da parte di Facebook di creare nell’utente un’esperienza sempre piu esclusiva con il social network, tanto da non indurlo neanche ad aprire link esterni per poter leggere le notizie condivise dai propri amici sulla timeline.

Per il lancio della nuova piattaforma (ora limitato solo agli iPhone), Instant Articles, Facebook ha stretto accordi con nove prestigiose testate (New York Times, National Geographic, BuzzFeed, NBC, The Atlantic, The Guardian, BBC News, Spiegel e Bild), che garantiscono quindi una qualità di contenuti. Oltre a questo però esiste un valore aggiunto della piattaforma, relativo alla innovativa tecnologia introdotta con Instant Articles: un’alta velocità di caricamento degli articoli (rende infatti l’esperienza di lettura fino  dieci volte più veloce rispetto allo standard degli articoli web consultati da mobile), la possibilità di avere video interattivi come già succede nella timeline (video in auto-play), oltre a quella di consultare mappe interattive, di ascoltare didascalie audio, di zoomare immagini navigabili ad altissima risoluzione solo inclinando il telefonino e di  mettere like e commentare le singole parti di un articolo.

2-Photo

Tra l’azienda di Zuckerberg e le Testate giornalistiche è però previsto un rapporto di tipo collaborativo. Innanzitutto gli editori hanno la possibilità di avere un controllo totale della propria identità, utilizzando quindi i propri colori, layout e tipi di carattere. Inoltre è data agli editori anche l’opportunità di monetizzare, vendendo pubblicità all’interno dei propri articoli e mantenendone i ricavi o utilizzando Facebook Audience Network per gli spazi invenduti. Dato importante poi è che gli editori potranno anche monitorare i dati e il traffico relativi ai propri articoli pubblicati su Instant Articles attraverso vari strumenti di analisi e comScore.“
Fondamentalmente, si tratta di uno strumento che consente agli editori di fornire una migliore esperienza ai propri lettori su Facebook“, ha affermato Chris Cox, Chief Product Officer di Facebook. “Instant Articles permette loro di offrire articoli veloci e interattivi mantenendo il controllo dei loro modelli di contenuto e di business”.”

Le aspettative legate ad Instant Articles sono quindi molto alte e legate a più soggetti: maggiore visibilità per gli articoli (sono infatti 1.44 miliardi gli utenti mensili attivi del social network) e relativi introiti pubblicitari, maggior tempo speso su Facebook, nonché un’esperienza unica di lettura per gli utenti Facebook.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Potrebbe interessarti

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.