Venerdì 14 Agosto 2020
MacroambienteTra perplessità, incomprensioni, ricerche e tanta ironia sul web nasce il “fenomeno dei congiunti”

Tra perplessità, incomprensioni, ricerche e tanta ironia sul web nasce il "fenomeno dei congiunti"

Cosa significa essere congiunti? È la domanda che molti si stanno ponendo dall'ultima diretta del Premier Conte in prospettiva della Fase 2.


Francesca Paola Esposito
A cura di: Francesca Paola Esposito Autore
Tra perplessità, incomprensioni, ricerche e tanta ironia sul web nasce il

Direttamente dal vocabolario Treccani il termine ‘congiunto‘ può avere il ruolo di aggettivo o di sostantivo maschile e, nel primo caso, è sinonimo dell’aggettivo “unito”, nel secondo invece indica tutti quegli individui legati ad altri per legami di stretta parentela. Dalla diretta del 26 aprile del Premier Conte – una di quelle dirette che in periodo di COVID-19 sono diventate, complice anche una visione diffusa del premier come sex symbol, una sorta di appuntamento fisso da seguire e commentare sui social – la questione dei congiunti, però, non è apparsa così lineare e in tanti hanno deciso di ricorrere al web per trovare risposta alle proprie perplessità.

Quanto e come la parola congiunti ha influenzato la ricerca sul web

Subito dopo aver ascoltato le parole del Presidente del Consiglio, la popolazione di internauti è stata travolta dal dubbio e ha sentito il dovere di rendersi effettivamente edotta sul significato della parola ‘congiunti’, così da allontanare ogni incertezza.

Tra perplessità, incomprensioni, ricerche e tanta ironia sul web nasce il

Da Google Trends l’interesse per la parola “congiunti” successivamente all’ultima diretta di Conte

È per questa ragione che tra il 26 e il 27 aprile sul motore di ricerca Google è stata registrata un’impennata d’interesse per questa parola chiave, forse un po’ inusuale da sentire nell’immaginario collettivo.

I propri partner possono essere considerati congiunti?

In realtà l’interesse nasce soprattutto in funzione della domanda: i fidanzati possono essere considerati dei congiunti? O si tratta solo di legami di sangue? Questa tendenza è chiara considerando i trend dei motori di ricerca e le altre parole chiave correlate a ‘congiunti’.

congiunti le parole chiave correlate

Gli argomenti e le query associate alla parola “congiunti”.

Dopo l’imbarazzo iniziale sembra che dal Governo sia giunta una rassicurazione: «È una formula un po’ ampia e generica. Per dire che, e lo preciseremo, non significa che si può andare dagli amici in casa altrui e fare dei party. Si andranno a trovare persone con cui ci sono rapporti di parentela o ci sono stabili relazioni affettive».

In questo modo vengono coinvolti anche i propri partner, mentre il Ministero si appella comunque a una “autoregolazione” e al buon senso comune per evitare che questo allentamento del lockdown venga letto come una sorta di “tana libera tutti“.

«Stabili relazioni affettive», dati gli ulteriori chiarimenti richiesti, farebbe rientrare quindi anche le amicizie. Dal 4 maggio infatti si potrà (rispettando però anche le singole ordinanze regionali) riavvicinarsi a tutti i congiunti, che siano parenti, fidanzati o amici ma sempre rigorosamente rispettando la distanza di sicurezza e indossando i presidi medici indicati (guanti e mascherine).

come gli utenti hanno reagito sui social: #congiunti

Da quanto detto fin qui, si può facilmente dedurre quanto si sia parlato della questione dei congiunti anche sui social, tanto da rendere virali diversi contenuti sull’argomento e, com’è noto, tutto ciò che è virale ormai è identificato attraverso uno specifico hashtag , che in questo caso è #congiunti.

Instagram

All’attivo (al 30 aprile) 4892 post pubblici con l’hashtag #congiunti. Cosa effettivamente gli utenti intendono con questo termine e come interpretano il decreto è possibile analizzarlo attraverso le immagini postate in rete: due sedie, foto di gruppo, foto singole con una bottiglia di vino. Ironia e nostalgia la fanno da padrone su Instagram!

#congiunti

Twitter

Su Twitter, invece, è l’ironia ad avere la meglio, tra esilaranti botta e risposta e repost di frasi divertenti o immagini virali con l’hashtag #congiunti.

congiunti su twitter

Facebook

Diversamente dagli altri social network citati, Facebook mostra nella ricerca per il termine ‘congiunti’ pagine e soprattutto articoli di giornale, oltre che immagini e post divertenti.

Tra perplessità, incomprensioni, ricerche e tanta ironia sul web nasce il

Tra ironia e battute sul web: come esorcizzare le proprie paure

Ormai è diventata una prassi per gli internauti e i fruitori dei social media ironizzare su tutte quelle situazioni che creano naturalmente ilarità o che si sente la necessità di “stemperare” e rendere più “leggere”.

Da quando è iniziata la quarantena Internet è diventato infatti un luogo invaso da immagini, post e commenti che ironizzano sulla situazione. Per questa ragione negli ultimi giorni non si trovano altro che meme sull’accezione del termine ‘congiunti’ e sugli sviluppi che la questione ad esso legata potrà avere sul contenimento futuro del virus.

Immagini e scene di vita quotidiana, frame tratti da film, serie televisive o film animati iconici sembrano essere la tipologia di contenuti ripensati in chiave ‘congiunti’ che più hanno popolato la Rete e che più largamente sono stati diffusi nelle ultime ore.

#CineFacts! Giustificazione pronta! :D disclaimer: ovviamente oltre alla risata vedete di fare i bravi dal 4 in avanti. altrimenti lancio un incantesimo e vi scambio il cervello con quello di Kronk! 😉

Pubblicato da CineFacts.it su Lunedì 27 aprile 2020

CONGIUNTI: COME BRAND E PERSONAGGI PUBBLICI HANNO CONTRIBUITO ALLA DIFFUSIONE DEI MEME

Anche alcuni brand e alcuni personaggi pubblici, inoltre, hanno approfittato di questo dibattito scatenatosi in Rete per averne un ritorno in termini di visibilità e lo hanno in un modo decisamente simpatico e originale, fedele al proprio tono di voce.

È questo il caso di Tempo.

Che siano di commozione o di disperazione, siamo pronti alle vostre lacrime. #Fase2

Pubblicato da Tempo su Lunedì 27 aprile 2020

Anche la Durex non si è lasciata sfuggire l’occasione per fare ironia sulla situazione. Infatti, da sempre attenta a creare una comunicazione d’impatto, l’azienda non si è smentita nemmeno questa volta.

Allo stesso modo, i Casa Surace, sempre coerenti rispetto a quella leggerezza comunicativa che ormai li identifica, hanno spiegato con ironia in cosa consisterà la Fase 2, con tanto di consigli di Nonna Rosetta.

Per NONNA siamo tutti CONGIUNTI

Pubblicato da Casa Surace su Mercoledì 29 aprile 2020

Congiunti vs congiuntivi: anche la grammatica riesce a strappare un sorriso

Nel video di Casa Surace si fa un richiamo, inoltre, anche a un’altra questione aperta in rete negli ultimi giorni, quella dei congiuntivi. In un’epoca ormai legata molto alla messaggistica e alla comunicazione scritta diventa, infatti, più difficile nascondere eventuali lacune in campo grammaticale e uno degli errori più comuni che si può trovare in giro, sia discorrendo con qualcuno sia leggendo qualche messaggio o qualche post – quelli sui profili social di Luigi di Maio sono stati, ad esempio, spesso presi di mira proprio per questo –, è l’uso scorretto del congiuntivo.

I più attenti estimatori della lingua italiana hanno così voluto approfittare di questo momento di goliardia e giocare sulla radice similare dei lemmi ‘congiunti’ e ‘congiuntivi’, con la creazione di ulteriori video e meme.

Se i dilemmi sul significato del termine ‘congiunti’ (e se quelli sull’uso corretto dei congiuntivi) siano stati completamente sciolti, però, lo si comprenderà solo aspettando i prossimi giorni (e seguendo le condivisioni online!).

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Iscriviti alla newsletter! Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e recensione libri
Potrai anche usufruire di offerte esclusive per libri, eventi e corsi.

Iscriviti

Altre notizie

© Inside Marketing 2013 - 2020 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI